Tag: decine

Pisa, incredibile scandalo: zingari bosniaci costruiscono città abusiva

Pisa, apr 2013 – Decine di agenti della Polizia Municipale hanno nuovamente visitato gli insediamenti abusivi presenti in via Dei Vignoli e in via Ximenes a Putignano. Alcuni appezzamenti di terreno agricolo sono stati, negli ultimi anni, acquistati da famiglie di origine bosniaca. Su quei terreni, però, gli stranieri hanno steso ghiaia e costruito veri e propri villaggi di containers, camper e roulotte. Con servizi igienici inesistenti, falde acquifere inquinate dai residui organici e anche di svariati tipi di lavorazioni, con cavi elettrici abusivamente installati e passanti a terra e nei fossi pieni d’acqua, convivono grandi e piccini in costante pericolo.

Laura Boldrini agli zingari: "Siate orgogliosi della vostra cultura"

Per non parlare delle faide familiari che si consumano proprio in via dei Vignoli: l’ultima proprio due settimane fa, quando Polizia Municipale, Polizia di Stato e Carabinieri erano intervenuti in forze, con minuziose perquisizioni alla ricerca di armi. Allora si contarono tre feriti tra le famiglie contendenti.
Con la Polizia Municipale anche due tecnici degli uffici comunali e un tecnico della USL5 di Pisa.

Si è accertato anche che una struttura abusiva in legno, posta sotto sequestro preventivo alcuni mesi fa, era stata smontata e rimontata più grande della precedente ed i sigilli violati. Quindi si è proceduto alla riapposizione dei sigilli di sequestro ed alla denuncia degli autori del fatto. Si sono scoperte latrine improvvisate, con scarichi che si immettono direttamente nei pozzi di acqua potabile, e anche latrine senza alcuno scarico. Grandi quantità di cavi elettrici e svariati chilogrammi di rame puro (un bidone intero), presumibilmente rubati, sono stati rinvenuti ed, addirittura, il motore di un grosso autocarro. Sono in corso gli accertamenti per chiarire la provenienza di tutto il materiale.

Inoltre, già da tempo, gli abitanti della zona avevano presentato esposti e denunce lamentando furti e traffici di rame proprio nella zona di via dei Vignoli. Ora gli uffici comunali avvieranno le pratiche per l’acquisizione dei terreni alla proprietà del Comune di Pisa, come già avvenuto in altri due recenti casi (uno in via di Piaggia), per l’abusiva trasformazione della destinazione d’uso, da agricolo, ad altro. Si sono continuate, infine, a cercare eventuali armi nascoste, anche nei limitrofi campi coltivati, come avevano testimoniato alcuni cittadini ed anche a seguito del ritrovamento di alcuni attrezzi da scavo, abbandonati in fretta e furia, sparsi in mezzo ad un campo di grano.

http://www.pisatoday.it/cronaca/accampamento-abusivo-putignano-pisa-polizia-municipale.html

 
 

Viale Ungheria ha vinto: campo nomadi sgomberato – il Giornale

Viale Ungheria ha vinto: campo nomadi sgomberato
il Giornale
Un'operazione tranquilla, senza incidenti o scossoni: alle 7.30 via Dione Cassio veniva «cinta d'assedio» da decine di agenti e alle 9.30 l'intera area era già stata sgomberata. Alla fine 228 nomadi sono stati identificati, 160 dei quali, di cui 56

altro »

Egiziano accoltella tre ragazzi in un pub durante una festa

Macerata – Un ventenne egiziano, la notte scorsa ha accoltellato alla gola tre ragazzi italiani che si trovavano in un locale del centro di Macerata, dov’era in corso una festa organizzata da alcuni giovani. L’episodio, dalle cause ancora inspiegabili, e’ avvenuto davanti a decine di testimoni. L’egiziano, gia’ noto alle forze dell’ordine, intorno all’una ha tirato fuori improvvisamente dai propri abiti un coltello e poi ha infierito sui tre giovani di 16, 19 e 20 anni. Uno di loro e’ stato colpito al collo, e ha riportato ferite piu’ gravi degli altri. Ma nessuno di loro e’ in pericolo di vita. L’aggressore, che a quanto si apprende poteva trovarsi in stato confusionale per l’assunzione di sostanze alteranti, e’ stato fermato e poi arrestato dagli agenti della questura di Macerata. L’arma e’ stata ritrovata sotto un tavolo del locale. (AGI)

Roma: 88 super ricchi ‘nullatenenti’ in campi nomadi. Sui conti 10 … – Agenzia di Stampa Asca


Agenzia di Stampa Asca

Roma: 88 super ricchi 'nullatenenti' in campi nomadi. Sui conti 10
Agenzia di Stampa Asca
(ASCA) – Roma, 26 mar – Risiedono nei campi nomadi della Capitale decine di super ricchi che risultano nullatenenti e percepiscono i sussidi dell'amministrazione capitolina. La scoperta scaturita da un controllo incrociato fatto dai vigili urbani con

Pisa violenta: gestore di parco giochi massacrato da immigrati

Filippeschi, il Sindaco di Pisa

Non e’ purtroppo il titolo di un film degli anni 70 ” appartenente al filone ” poliziesco “, piuttosto e’ la cronaca quotidiana riportata sulla stampa locale pisana e toscana. Anche oggi a Pisa il gestore di un parco giochi rapinato e selvaggiamente picchiato da due rapinatori presumibilmente extracomunitari, un magrebino arrestato intento a saccheggiare auto in sosta in piazza Toniolo, decine di pusher magrebini arrestati in centro storico ed in Periferia, senza contare i furti nelle abitazioni, vero flagello inarrestabile. Per non parlare di un abusivismo commerciale dilagante, che registra frequenti blitz delle forze dell’ ordine , ma che sembrano vani tentativi di svuotare un oceano di illegalita’. Prostituzione intollerabile in quartiere come Porta a Mare, con le passeggiatrici che esercitano, sotto le abitazioni e accanto a scuole. Quartieri come la Stazione, Cisanello, sempre piu’ insicuri, al buio e luoghi di frequentazione di personaggi equivoci e pregiudicati. Su Pisa gravitano poi oltre 1500 presenze di nomadi in campi abusivi vedi Ospedaletto e di via della Bigattiera a Tirrenia, in terreni del parco di S Rossore, nomadi dediti principalmente a reati di tipo predatorio come i numerosi blitz delle forze dell’ ordine in questi accampamenti hanno certificato, con sequestro di refurtiva e droga.
Turisti stranieri sempre piu’ infastidi da vucumpra’ e vuparcheggia’, e ci si interroga quindi se Pisa perde il proprio ” appeal ” turistico …., anzi  il logico risultato e’ il crollo delle presenze turistiche, come denunziato dagli studi di Bankitalia, non sondaggi televisivi al soldo del partitone, cari assessori al turismo pisano, che continuate ad arrampicarvi sugli specchi ed a accusare gli stessi operatori turistici….. Cari amministratori, dovete guardare alla vicina Lucca, con un centro storico, vivo, pieno di atttiviata’ artigianale e commerciali, locali, toscane, meglio dire ” Lucchesi “, attivita’ che hanno permesso la salvezza del tessuto socio economico cittadino a Lucca e non si e’ verificato come a Pisa il fenomeno della desertificazione commerciale ed artigianale a scapito di un proliferare di pub e locali della movida, prosperati con l’ assenso di questa maggioranza che malgoverna Pisa. Vedere ed assistere a devastazioni come quella di domenica scorsa Piazza dei Cavalieri e’ veramente vergognoso e’ deve far riflettere su certe scelte demagogiche che inseguono il facile voto giovanile , ma che portano Pisa ad un degrado sempre piu’ vergognoso ed inarrestabile. Di fronte a questa insicurezza, di fronte a questo aumento del crimine costante, il sindaco si nasconde dietro il solito refrain della mancanza di uomini e risorse per vigili, polizia e carabinieri, ma la realta’ e’ che questa massiccia ed abnorme presenza di extracomunitari dedita al crimine, e’ frutto specifico della fallimentare e demagogica politica ” delle porte aperte e dell’ accoglienza senza limiti ” voluta dal Pd e dalla sinistra.

http://ilmonitoretoscano.blogspot.it/2013/03/pisa-oltre-660-firme-contro-gli.html

Pontedera: anziani aggrediti da parcheggiatori abusivi all’ospedale

Immigrati che sono soliti stazionare, ai parcheggi ospedalieri del Nosocomio ” Lotti “. Questa volta vittime di un palese tentativo di ” estorsione con minacce “, due anziani coniugi, che sono dovuti fuggire impauriti e minacciati da decine di venditori abusivi che pretendevano l’ acquisto della loro merce contraffatta. Questi episodi, condannano in toto, la politica della maggioranza di sinistra che guida il comune di Pontedera, una politica tipicamente dello ” struzzo “, che non vuole vedere, i danni di questa immigrazione incontrollata e senza regole a Pontedera. E’ vergognoso infatti che cittadini, anziani, malati che si recano ai parcheggi ospedalieri, debbano pagare pure il ” pizzo ” estorsivo a queste bande di criminali d’ importazione. Vergognosa e’ la latitanza delle Istituzioni a Pontedera, che finora hanno permesso queste situazioni di palese illegalita’ e criminalita’ in aree ospedaliere, che al contrario dovrebbero essere maggiormente sorvegliate in quanto ” obiettivi sensibili “. Ma che la situazione ordine pubblico a Pontedera, viaggi sempre piu’ verso il caos, lo dimostra la recente apertuta di un posto permanente di polizia municipale alla stazione centrale di Pontedera. Dubitiamo che con qualche vigile urbano in piu’, il quartiere della Stazione, torni un luogo sicuro, e scompaiano nella zona, prostitute spacciatore e balordi di ogni genere, che provocano spesso risse moleste. Per far tornare la convivenza civile a livelli accettabili a Pontedera e dintorni, occorrerebbe che la politica, le amministrazioni, revocassero molte ” residenze ” facili verificando se vi sono realmente i requisiti di permanenza sul territorio nazionale. E controlli sugli affitti al nero , per scovare sia evasori fiscali e di Imu, che affittano e subaffittano monolocali ed appartamenti a decini di immigrati , verificando pure le condizioni igieniche. E magari come prevede la legge, agli evasori fiscali confiscare gli immobili….E controlli andrebbero fatti nel settore artigianale e commerciale per verificare la presenza di lavoratori stranieri al nero, ma qui le leggi sono troppo permissive sia per datori di lavoro che per immigrati clandestini. Basti ricordare che in Francia e Germania, l’ imprenditore che assume al nero clandestini, si vede chiudere la propria attivita’ e per lui si aprono le porte del carcere… , ci sembrano ovviamente leggi piu’ dure ed efficaci per combattere la clandestinita’.

http://ilmonitoretoscano.blogspot.it/2013/03/pontedera-ancora-vergognose-aggressioni.html

Arrestato Africano: è l accoltellatore di via Mameli

Arrestato accoltellatore di via Mameli, accusato di tentato omicidio.
La Stampa
È un immigrato nordafricano di 32 anni, tunisino, la vittima dell’agguato avvenuto ieri sera all’interno di una palazzina di via Mameli 30, nel cuore della città, a poche decine di metri dal Teatro Ariston e piazza Colombo. Il ferito, volto conosciuto altro »

Renzi và in tv e a Firenze è allarme rapine

Firenze, 23 gen. – Due ragazzi sono stati aggrediti e rapinati a un quarto d’ora di distanza l’uno dall’altro, in due diverse strade di Firenze, ieri sera in zona Novoli. La prima vittima e’ uno studente universitario di 20 anni, che intorno alle 21.45 e’ stato avvicinato in via Baracca da due immigrati armati di coltello, che lo hanno colpito al polpaccio, ferendolo, e si sono fatti consegnare il denaro, poche decine di euro. Il giovane era andato a comprare una pizza per se’ e la fidanzata.

Intorno alle 22 un ragazzo di 17 anni e’ stato aggredito sempre da due uomini, armati di coltello, che gli hanno portato via il telefonino. Sui due episodi indagano i carabinieri. L’ipotesi e’ che si tratti, in entrambi i casi, degli stessi rapinatori, che secondo quanto riferito parlavano con accento dell’Europa orientale.

http://www.liberoquotidiano.it/news/1167650/Firenze-due-giovani-aggrediti-e-rapinati-nel-giro-di-un-quarto-d-ora.html