Tag: danni

Ragazza incinta stuprata: finalmente arrestato il violentatore kosovaro


Giornalettismo

Ragazza incinta stuprata: arrestato il presunto violentatore
AGI – Agenzia Giornalistica Italia
E' stato arrestato il presunto responsabile dello stupro avvenuto qualche notte fa a Bergamo ai danni di una 24enne incinta. Si tratta di un immigrato kosovaro, sposato con figli e da tempo in Italia, che e' stato arrestato mentre stava per salire
Bergamo, ragazza incinta stuprata: c'è un sospettatoTg1 – www.tg1.rai.it
Arrestato il violentatore della ragazza incinta?Giornalettismo
Ragazza incinta stuprata in centro Preso violentatoreIl Giorno
Giornale di Bergamo
tutte le notizie (75) »

Costabissara: tunisino arrestato per violenza verso moglie vicentina


VicenzaToday

Costabissara: tunisino arrestato per violenza verso moglie vicentina
VicenzaToday
Costabissara: tunisino arrestato per violenza verso moglie vicentina. L’arresto è avvenuto nelle prime ore di questa mattina, nel paese alle porte di Vicenza. Slim Ben Rajhi è accusato di violenza sessuale, lesioni e maltrattamenti ai danni di Elena
Violenza sessuale e percosseIl Giornale di Vicenza
Violentava e picchiava la moglie Arrestato dopo un incubo di 4 anniCorriere della Sera

tutte le notizie (4) »

Borseggiavano turisti, tre arrestati a Malpensa – Varese News


Varese News

Borseggiavano turisti, tre arrestati a Malpensa
Varese News
La Polizia di Frontiera di Malpensa ha arrestato nel pomeriggio del 4 gennaio 2013 tre borseggiatori autori di due furti ai danni di altrettanti passeggeri in partenza. Intorno alle ore 14,30 il personale in Dopo qualche minuto, i militari notano

Talenti: tentano furto in appartamento, quattro in arresto – RomaToday


RomaToday

Talenti: tentano furto in appartamento, quattro in arresto
RomaToday
Quattro georgiani G.Z.,33enne,A.G. 31enne,G.D.29enne e R.J.37enne, sono stati arrestati ieri dagli agenti del Reparto Volanti per il reato di tentato furto aggravato in concorso ai danni di un appartamento in via Nicola Marchese nella zona di Monte Sacro.

altro »

Primo stupro del 2013: ‘vince’ un Marocchino

Un'altra vittima dell'integrazione

Un marocchino di 20 anni è stato arrestato dai carabinieri per violenza sessuale ai danni di una donna, anche lei di 20 anni, la notte di Capodanno nei bagni di una discoteca trevigiana. Trascinata nei bagni degli uomini, la giovane è riuscita a richiamare l’attenzione delle altre persone presenti nel locale. Il personale della sicurezza è riuscito a immobilizzare l’aggressore che è stato poi consegnato ai militari.
Il giovane ha trascinato la 20enne nei bagni. Qui, ubriaco, si è denudato tentando di violentarla. La ragazza, seppur sotto shock, ha urlato richiamando l’attenzione di alcuni avventori che hanno chiesto l’intervento della vigilanza interna.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/veneto/articoli/1075450/tenta-stupro-in-discoteca-arrestato-marocchino.shtml

Deliri: gli Zingari chiedono i danni alla Lega

Fermiamo la violenza degli Zingari

Mondo alla rovescia: una storia oltre i confini della realtà arriva da Pescara, i delinquenti abusivi chiedono i danni a chi li vuole allontanare. Il problema è che non faticheranno a trovare un magistrato che ne assecondi i desideri.

Maltempo: a Genova allerta 2 senza danni, 70 nomadi allontanati da … – LiberoQuotidiano.it

Maltempo: a Genova allerta 2 senza danni, 70 nomadi allontanati da
LiberoQuotidiano.it
Genova, 10 nov. – (Adnkronos) – Trascorre senza danni la prima giornata di Allerta 2 a Genova. Circa 70 nomadi sono stati allontanati dal Rio Torbella e dal campo di via Adamoli e sono state alloggiati nella palestra di piazza Pallavicini e nell'ex

altro »

Educatrice stuprata da immigrato: i danni della propaganda xenofila

Un'altra vittima dell'integrazione

Diamo loro in sacrificio ragazze innocenti, questo è l’antirazzismo. Queste sono le sue vittime.
Manteniamo giovani figli di immigrati che il criminale del Colle vorrebbe “nuovi italiani”, e li ospitiamo nelle comunità con educatrici. Vengano rispediti a casa loro, questi sporchi delinquenti.

Roma, 3 ott (Prima Pagina News) Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Penne hanno tratto in arresto un giovane pregiudicato 15enne, di nazionalità albanese, per i reati violenza sessuale ai danni di una donna educatrice di una comunità per minori dell’area vestina e per la resistenza armata nei confronti dei militari intervenuti nell’occasione. Il giovane, avvertendo un lieve stato di malessere ed agitazione, nel primo pomeriggio aveva chiesto alla propria educatrice di visitare la località “cascatelle” della locale oasi naturalistica per una passeggiata che avrebbe dovuto aiutarlo a ristabilirsi. Ivi giunti a bordo del furgone in uso alla comunità, il ragazzo ha ben presto manifestato l’intento di un approccio sessuale, ma visto il netto rifiuto della donna ed il suo tentativo di ricondurlo in comunità senza suscitare le sue ire, letteralmente esagitato, la aggrediva e percuoteva e, stringendole una cinta al collo, la costringeva a sottostare con violenza ad un rapporto sessuale all’interno dello stesso furgone.
La donna, nuovamente percossa e minacciata di morte se avesse rivelato ad altre persone l’accaduto, è stata poi costretta a porsi alla guida del veicolo ed a fare rientro in comunità ove i Carabinieri, nel frattempo intervenuti su segnalazione di altro educatore allarmatosi per il ritardo della collega, lo sorprendevano nel tentativo di dileguarsi. Ne scaturiva una violenta colluttazione nel corso della quale il 15enne, di assoluta prestanza fisica rispetto alla sua età e forse sotto l’effetto di sostanze psicotrope, si armava di coltello brandendolo ripetutamente nei confronti dei militari i quali, tuttavia, riuscivano a neutralizzarlo con il concorso di altra pattuglia intervenuta. Il veicolo, nel quale sono state rinvenute evidenti tracce dell’accaduto, l’arma e gli abiti del giovane e della educatrice sono stati sequestrati per i successivi accertamenti. La malcapitata è stata medicata presso il locale ospedale civile che ne ha attestato l’avvenuta violenza sessuale e lesioni traumatiche e contusive; due dei militari intervenuti hanno dovuto far ricorso alle cure mediche per le contusioni ed escoriazioni riportate nell’occasione.
Penne, violenta la sua educatrice e ferisce i carabinieri: arrestato IlPescara
Violenta l’educatrice, 15enne arrestato dai carabinieriPrimaDaNoi.it
Pescara, quindicenne violenta educatriceIl Messaggero
abruzzo independent –Il Corriere d’Abruzzo –Libero News
tutte le notizie (13) »