Tag: crimine

Ladri nella scuola di San Giuseppe Arrestato un albanese

Ladri nella scuola di San Giuseppe Arrestato un pregiudicato
SassariNotizie.com
Ieri notte i carabinieri del Provinciale di Sassari, nell’ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione del crimine, hanno tratto in arresto E.S, pregiudicato 23enne di origine albanese. L’uomo dovrĂ  rispondere di furto aggravato in concorso. L
Rubano a scuola e scappano, un arrestoAlguer.ittutte le notizie (2) »

Siena: gang multietnica massacra 89enne, lasciato morire agonizzante

La morte di un 89enne che era parsa in un primo momento dovuta a cause naturali è stata invece conseguenza di una rapina compiuta da un quartetto di giovani, uno dei quali minorenni, tutti arrestati dai Carabinieri di Siena. E’ successo a Chiusi. I quattro, a volto coperto e armati di una scacciacani, hanno fatto irruzione in casa dell’anziano immobilizzandolo e picchiandolo per poi fuggire con 200 euro, spesi in un locale nel fine settimana.
A trovare il cadavere era stato un nipote dell’anziano. Secondo quanto appurato dalle indagini quando i giovani hanno concluso il loro violento raid l’uomo era ancora vivo, lasciato agonizzante a terra dai suoi aggressori. I quattro sono tutti residenti nella zona: un 23enne ed un 21enne originari della provincia di Foggia, un 24enne nato in Costa d’Avorio ed un diciassettenne. I primi tre sono in carcere, il quarto affidato alla struttura fiorentina di custodia di minori. I carabinieri sono riusciti a prenderli mentre stavano preparandosi ad allontanarsi dal Senese.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/toscana/articoli/1116803/siena-baby-gang-picchia-a-morte-un-anziano-per-rubargli-200-euro-arrestati.shtml

L’integrazione avanza. Ecco chi sono gli immigrati e chi frequenta gli immigrati. Ecco dove l’integrazione funziona: nel crimine. La Kyenge ha detto qualche giorno fa, durante la ‘foto opportunity con i milionari di Prandelli, che ‘il paese deve diventare come la nazionale’: questa banda ha seguito i suoi consigli.

Versilia: ondata di furti s’abbatte sulla costa

Svaligiate abitazioni e villette a Pietrasanta, lungo l’ Aurelia. Un’ escalation del crimine che coinvolge tutta la fascia costiera Apuo Versiliese, territorio che in Estate , triplica la popolazione per effetto delle presenze turistiche. Occorrerebbe piu’ vigilanza e controllo sul territorio, ma i tagli alla sicurezza di questi ” governi del fare ..e soprattutto disfare ” di centro, di destra e di sinistra, hanno portato ad un de-potenziamento delle forze dell’ ordine in termini di mezzi , risorse e personale. A tutto questo aggiungiamo un sistema giudiziario ipergarantista ed al collasso, le politiche di insediamento di nomadi dell’ est Europa sul territorio, con una diffusione di insediamenti abusivi, vere centrali del crimine e di traffici illeciti. Intanto, furti, scippi, assalti nelle ville, Versilia non piĂą meta ambita per i ricchi turisti russi, che ” fuggono ” in Costa Azzurra….
OSSERVATORE VERSILIESE

http://voxnews.info/2013/08/12/impressionante-ondata-di-furti-nelle-abitazioni-in-versilia/

Agrigento: viale della Vittoria “sequestrato” dagli abusivi

Segnalazione: Il viale della Vittoria di Agrigento, salotto della città, famoso per la sua splendida posizione che domina tutta la Valle dei Templi, costruito durante il ventennio fascista, vanto degli agrigentini e meta prediletta della sua fiera gioventù, è stato trasformato dai MIGRANTI in un mercato senza regole e pieno di degrado, con cartoni e stracci posizionati ovunque e dove imperversa una sola regola: TOTALE EVASIONE FISCALE!

Nome: Francesco

Africani sfondano porta della camera e aggrediscono due turiste

Sono state rapinate mentre erano ospiti di un B&B del centro storico di Agrigento, Vittime due turiste tedesche di 25 anni in visita in cittĂ . Tre nordafricani hanno forzato la finestra della struttura e sfondando a pedate la porta della camera da letto, che era stata chiusa a chiave dopo che le ragazze avevano sentito degli strani rumori, hanno portato via due macchine fotografiche d’ultima generazione, un cellulare e 100 euro in contanti.

http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/turiste-rapinate-un-b-b-del-centro-storico.html

Massa: nuovo campo nomadi?

E’ quello che si chiedono i residenti della frazioni massesi di Bondano e Ricortola  a Marina di Massa, da quando un privato di Ivrea ha acquisito un terreno di 1500 m quadri che lo ha subito recintato con palizzate alte 40 cm. I residenti delle frazioni interessate temono che sia l’ inizio di un insediamento abusivo di un nuovo gruppo di nomadi, e per questo si sono rivolti ai consiglieri comunali di centrodestra, all’ opposizione di questa fallimentare giunta Pucci, che sta riempiendo lettaralmente Massa, di insediamenti di nomadi, che hanno portato un aumento vertiginoso dei furti , del crimine , delle rapine e che per questo hanno portato i massesi a vivere nella paura  e nel terrore.
I consiglieri comunali di centrodestra Benedetti e Amorese, in merito a questo terreno recentemeno acquisito, ricordano che esso e’ perennemente allagato e denunziano gia’ da ora il pericolo di abusi edilizi di ovvio carattere anche penale.

http://ilmonitoretoscano.blogspot.it/2013/03/a-marina-di-massa-un-nuovo-campo-nomadi.html

L’integrazione funziona solo nel crimine: smantellata banda italo-maghrebina


La Stampa
Il primo assaggio di cocaina era gratis Blitz nel Pinerolese, 14 in
La Stampa
Sono partite nel luglio scorso le indagini dei carabinieri che hanno portato all’arresto di 14 persone, italiani e maghrebini, appartenenti a due organizzazioni criminali distinte che, da oltre dieci anni, detenevano il monopolio dello spaccio di altro »

Ospedale Versilia: famiglia circondata da parcheggiatori abusivi si chiude in auto

"Profughi"

Tra i vuparcheggia’ extracomunitari che ormai si contendono il territorio per il pagamento del dovuto ” pizzo ” ai malcapitati automobilisti che si devono recare in Ospedale. Come riporta il Tirreno, una famiglia con bambini piccoli si e’ dovuto chiudere in auto , spaventata dalla violenta rissa a base di colpi di bastone tra questi abusivi, che ripetiamo non esitano ad usare i ” bastoni ” anche per minacciare chi non vuole pagare loro il dovuto obolo , che e’ chiaramente un REATO DI ESTORSIONE VIOLENTA CON MINACCE. Continua quindi il vergognoso rimpallo di responsabilitĂ  tra i comuni versiliesi in merito a chi si deva accollare la gestione della sicurezza dei parcheggi ospedalieri, ma ovviamente dovrebbe essere il comune di Camaiore, fin qui latitante, che dopo le promesse elettorali del sindaco Del Dotto, NULLA di concreto ha fatto per istituire quel servizio di vigilanza integrato che permetta ai cittadini di parcheggiare, senza essere minacciati e subire estorsioni con minacce e violenze da parte di estorsori che spesso sono pericolosi clandestini pluripregiudicati. E’ francamente, questa situazione dei Parcheggi dell ‘ Ospedale della Versilia , una situazione vergognosa che non fa altro che danneggiare l’ immagine della Versilia e di Camaiore, sempre piu’ stretti tra crimine, degrado ed illegalita’.

http://ilmonitoretoscano.blogspot.it/2013/03/ospedale-della-versilia-siamo-alle.html

Maghrebini a caccia di ragazze sole: pestaggi e morsi

Elce, magrebini rapinano tre ragazze in tre posti diversi

Se fosse in vigore la legge targata Pd, questo crimine sarebbe stato commesso da "italiani"

Andavano a caccia di ragazze giovani e sole per rapinarle del poco che avevano. Da via Cortonese, passando per Piazza Grimana fino ad arrivare ad Elce in poche ore hanno derubato tre ragazze che sono anche state ferite. I rapinatori sono tre magrebini che a bordo del loro scooter hanno terrorizzato le vie di Perugia dalle 19 alle 21,30 del 28 febbraio. Poi sono stati arrestati nella loro abitazione dagli agenti della Volante della Questura che si erano messi subito sulle loro tracce.

IL PRIMO RAID – Ore 19 in Via Cortonese puntano una giovane che viene sbattuta a terra, aggredita e derubata del cellulare e dei pochi contanti.
SECONDO RAID – ORE 21 n Piazza Grimana presa di mira una giovane che viene aggredita e sbattuta in terra per strappargli di mano il cellulare.
TERZO RAID – Ore 21,15 rotonda di Elce, nei pressi della farmacia, una giovane donna rapinata del cellulare e morsa ad una mano dal rapinatore; con lei viene ferita anche una sua amica intervenuta in suo aiuto.

L’ARRESTO – Gli agenti hanno rintracciato i rapinatori in un appartamento in via Antinori dove sono “accolti” da un maghrebino con una sciabola in mano. Disarmato l’uomo, all’interno sono stati rintracciati anche altri due connazionali che avevano gli stessi caschi da motociclista corrispondenti a quelli dei rapinatori e inoltre ritrovata anche tutta la refurtiva della serata, oltre che altri cellulari presumibilmente di vittime di analoghi episodi dei giorni scorsi. Uno dei rapinatori ha anche aggredito un poliziotto. Tutti arrestati fatta eccezione per l’unico minorenne che è stato semplicemente denunciato in stato di libertĂ . Ora si indaga anche su altri episodi per risalire ad altri borseggi e rapine.

Potrebbe interessarti: http://www.perugiatoday.it/cronaca/elce-rapinano-ragazze-ferendole-in-manette-magrebini.html

Massacrato da parcheggiatore abusivo marocchino

Se fosse in vigore la legge targata Pd, questo crimine sarebbe stato commesso da "italiani"

Stava andando a trovare la figlia ricoverata in ospedale. All’arrivo nel parcheggio del Santa Maria, il questuante di turno si è avvicinato per chiedergli qualche spicciolo. Lui, però, non aveva monete da dargli. Per tutta risposta il parcheggiatore, visibilmente ubriaco, lo ha offeso e aggredito con violenza, riservando lo stesso trattamento agli agenti intervenuti sul posto. Scontato l’arresto, l’ennesimo, per un cittadino marocchino di 38 anni.

http://www.umbria24.it/terni-parcheggiatore-abusivo-marocchino-aggredisce-un-ternano-davanti-allospedale/152656.html#sthash.qb7sd5P6.dpuf