Tag: Carabinieri

‘Profugo’ prende a calci e pugni 12enne per rubargli la bicicletta

I Carabinieri di Qualiano hanno arrestato per tentata rapina e lesioni un 27enne ghanese senza fissa dimora. Il giovane è stato notato su via Santa Maria a Cubito mentre picchiava a calci e pugni un 12enne del luogo per sottrargli la bicicletta mountain bike.

Alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga, venendo comunque bloccato dopo breve inseguimento. Il minore è stato medicato dai sanitari dell’ospedale di Giugliano in Campania per lesioni guaribili in 6 giorni.

La bicicletta è stata restituita all’avente diritto. L’arrestato è stato portato nel carcere di Poggioreale

Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cronaca/ruba-bicicletta-12enne-qualiano.html

Vede agenti e li prende a colpi di casco, per svago

Fondi 5 maggio 2015 – Il 4 maggio 2015, in Fondi (LT), i Carabinieri della locale Tenenza hanno tratto in arresto S. B., 29enne cittadino indiano, domiciliato a Fondi (LT) ritenuto responsabile dei reati di “violenza e resistenza a pubblico ufficiale”.

L’uomo, intorno alle ore 20,00, senza alcun motivo, ha colpito con un casco uno dei Carabinieri impegnati in un servizio di controllo alla circolazione stradale, provocandogli lesioni giudicate guaribili in gg. 2. L’aggressore, nonostante il tentativo di fuga, è stato in breve tempo raggiunto e tratto in arresto, dagli stessi militari operanti.

Lo stesso è stato, temporaneamente, ristretto nelle camera di sicurezza, nelle more della celebrazione del rito direttissimo.

http://www.golfotv.it/2015/05/05/fondi-scaglia-il-casco-contro-un-carabinieri-arrestato-un-cittadino-indiano/

In giro con un coltello, denunciato pregiudicato romeno

Ieri mattina in Grottaminarda , i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ariano Irpino impegnati in un servizio di prevenzione presso quel terminal autobus notavano un pregiudicato rumeno 48enne, domiciliato in un comune irpino, aggirarsi con fare sospetto tra i passeggeri in attesa del bus. Alla vista dei Carabinieri, l’uomo assumeva un atteggiamento piuttosto nervoso tale da insospettire ulteriormente i militari che decidevano così di procedere al controllo. Mentre questi si avvicinavano il rumeno ne intuiva le intenzioni e cercava di dileguarsi, prontamente bloccato e perquisito veniva trovato in possesso di un coltello del genere proibito. Per lui scattava quindi la denuncia in stato di libertà presso la Procura di Benevento ed il coltello veniva sottoposto a sequestro.

http://www.irpiniaoggi.it/index.php/cronaca-in-irpinia/2-cronaca/140252-in-giro-con-un-coltello-denunciato-pregiudicato-rumeno.html

Tunisini vogliono prodotti gratis: picchiano donna

Un “esproprio proletario” improvvisato è finito in rissa a Terlizzi, dove due tunisini sono entrati in una macelleria di via Kennedi, durante l’orario di apertura, tentando di portare via prodotti alimentari. Al tentativo dei proprietari del negozio, una coppia di coniugi, di fermare i ladri, i tunisini avrebbero reagito violentemente con spintoni e pugni.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Metronotte di Ruvo, chiamati dagli esercenti vicini, che hanno bloccato i due nordafrcani e consegnati ai Carabinieri. I due coniugi, soccorsi dal personale del 118, hanno riportato lievi contusioni.

http://bari.ilquotidianoitaliano.it/cronaca/2015/04/news/terlizzi-esproprio-proletario-finisce-in-rissa-arrestati-due-cittadini-tunisini-77828.html/

Sul furgone, con 400 litri di gasolio rubato denunciati due moldavi

Sul furgone in via Manfredi con quasi 400 litri di gasolio rubato: denunciati due moldavi
„
Sul furgone avevano tre taniche di gasolio per un totale di quasi 400 litri. Tanto è bastato per finire nei guai con una denuncia a piede libero per ricettazione. A farne le spese sono stati due moldavi di 27 e 31 anni che sono stati fermati per un normale controllo l’altro pomeriggio in via Manfredi da una pattuglia dei carabinieri del Nucleo radiomobile di Piacenza. Poiché, controllando i loro documenti, i militari hanno scoperto che entrambi gli stranieri avevano alle spalle precedenti proprio per furto di gasolio, hanno dato un’occhiata all’interno del mezzo trovando tre taniche piene da 125 litri ciascuna. Per la coppia è quindi scattata la denuncia a piede libero.“

http://www.ilpiacenza.it/cronaca/sul-furgone-in-via-manfredi-con-quasi-400-litri-di-gasolio-rubato-denunciati-due-moldavi.html

Arrestato dai Carabinieri per evasione dagli arresti domiciliari

I Carabinieri della Compagnia di Parma hanno arrestato un 18enne originario della Costa d’Avorio per evasione dagli arresti domiciliari. Ieri pomeriggio i militari della Stazione di Parma Principale hanno  sorpreso l’uomo mentre passeggiava nel centro cittadino nonostante fosse  ai domiciliari per una rapina commessa lo scorso mese di marzo a Guastalla. L’arrestato, in attesa del processo per direttissima, è detenuto presso le camere di sicurezza di via delle Fonderie.

 

http://www.teleducato.it/news/18794/un-18enne-arrestato-dai-carabinieri-per-evasione-dagli-arresti-domiciliari.html

Immigrata beccata con clandestini in auto

Villa di Chiavenna, 24 aprile 2015 – È stata arrestata con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina perché stava cercando di passare il confine di Villa di Chiavenna con tre clandestini afghani.

Nasrin Esmaiel, 49enne iraniana residente in Olanda, è finita in manette ed è stata condannata per direttissima a 8 mesi di reclusione e 20mila euro di multa, concessa la sospensione condizionale della pena. La donna è stata bloccata dai carabinieri della Compagnia di Chiavenna mentre tentava di varcare il confine svizzero di Castasegna in auto con a bordo tre cittadini afghani clandestini.

http://www.ilgiorno.it/sondrio/chiavenna-immigrati-clandestini-arresto-1.885499

Ubriaca al volante si schianta contro ingresso casa

Si è messa al volante ed è andata a schiantarsi contro il cancello di una casa. Poi, cercando di ripartire, ha finito di distruggere l’auto. Protagonista una donna che non solo era ubriaca e guidava un Mercedes Classe A senza assicurazione, era anche sprovvista di patente, non avendola mai conseguita.

L’automobilista improvvisata, una 27enne che sosteneva di essere appena arrivata in Italia dall’Ucraina, è stata fermata dai carabinieri e denunciata per i vari reati commessi.

http://www.laprovinciadibiella.it/web/ubriaca-e-senza-patente-sfonda-il-cancello-di-una-casa-13097

Donna in sottopasso: l’aspetta maniaco nordafricano

SPINEA – Ha preso il sottopasso pedonale di via Unità in località Graspo de Uva a Spinea e si è trovata di fronte un maniaco che si è calato i pantaloni e ha tentato di raggiungerla. Lei si è messa a urlare ed è scappata terrorizzata. Un’esperienza scioccante per la cinquantenne che si è rifugiata in casa. A molestarla un nordafricano piuttosto giovane. E’ successo sabato nel primo pomeriggio. In serata è stata sentita dai carabinieri. Si spera che qualche indizio utile possa venire dalle immagini registrate dalle telecamere installate in zona.

http://www.ilgazzettino.it/NORDEST/VENEZIA/spinea_sottopasso_maniaco_carabinieri/notizie/1305200.shtml

Scoperto ambulatorio cinese clandestino

NAPOLI – Un ambulatorio cinese clandestino, gestito da un’immigrata di 35 anni, è stato scoperto dai carabinieri in piazza Garibaldi, a Napoli. La donna è stata denunciata. Il laboratorio è stato sequestrato. Nell’appartamento occupato dalla donna – che esercitava abusivamente la professione medica – era stato allestito un vero e proprio studio medico e ginecologico. L’immigrata cinese, oltre a praticare visite mediche ed a prescrivere terapie, vendeva farmaci.

http://www.gazzettadiparma.it/news/italia-mondo/266093/Ambulatorio-clandestino-cinese-scoperto-nel-centro.html