Tag: Bambini

Città di Castello: Romeno picchia la convivente davanti ai bambini

Città di Castello, picchia la compagna davanti ai bambini: arrestato
Umbria 24 News
Ha picchiato la compagna davanti alla sorella e ai bambini per pochi euro e tanti rancori. Le ha provocato gravi lesioni al collo per quanto l'ha stretta forte. E' successo sabato pomeriggio nella zona di S. Giustino, dove un rumeno, F.R di anni 48

altro »

Marocchino pesta e rapina la moglie

PESARO – Picchia la moglie e la deruba davanti ai figli piccoli, marocchino finisce dietro le sbarre. E’ successo a una 40enne marocchina, operaia e da tempo residente a Pesaro che dopo anni di matrimonio e di aggressioni sotto gli occhi dei figli piccoli, ha deciso di separarsi e di far intervenire il Tribunale dei minori di Ancona. Il giudice ha imposto a quel padre e marito violento col vizio dell’alcol, anche lui marocchino, 45enne e disoccupato, il divieto di frequentare l’abitazione familiare. Eppure non è bastato. Quell’uomo irascibile non ha smesso di perseguitarla né di bere. Come l’altra sera quando è andato nella sua ex casa urlando e sbattendo i pugni contro la porta, fino a quando la donna non ha aperto. In preda a una furia cieca l’ha aggredita, ha afferrato le chiavi di casa e gli ha chiesto 400 euro. Poi, la scippa e le strappa di mano una banconota da 100 e va via. Tutto questo sotto gli occhi dei bambini terrorizzati. La donna, a quel punto, ha chiamato i carabinieri e ha inseguito l’ex marito nell’atrio del palazzo dove, però, è stata aggredita per la seconda volta a calci e pugni. Intanto, i militari arrivati sul posto hanno iniziato la caccia al 45enne ritrovato dopo un’oretta a Borgo Santa Maria. L’uomo era a bordo della sua auto (tra l’altro risultata poi essere anche senza assicurazione) e, fermato e sottoposto all’etilometro, è risultato essere anche completamente ubriaco. Arrestato per rapina aggravata, lesioni personali e violazione di domicilio, dopo la convalida il 45enne adesso è rinchiuso nel carcere di Villa Fastiggi. Portata in ospedale, la donna aggredita è stata curata dai medici per lesioni al braccio e alla mano guaribili con cinque giorni di prognosi.

http://www.ilmessaggero.it/marche/picchiata_dal_marito_davanti_ai_figli/notizie/252335.shtml

Roma: terrore, famiglia torturata da banda di immigrati

Europa senza frontiere: i pendolari della violenza

Dopo quella di Zavoli e Mezzaroma, un’altra villa nei pressi di Roma è stata presa di mira da una banda di immigrati, cinque questa volta, che hanno fatto irruzione nella notte terrorizzando un’intera famiglia. E’ successo tra Roma e Ostia, in località infernetto, dove gli aggressori, probabilmente dell’est europeo, sono riusciti a entrare nella villa di un imprenditore edile che è stato ferito alla testa.

Lui e la moglie sono stati picchiati di fronte ai figli, due bambini di sette e dieci anni, dopo che gli immigrati sono riusciti a entrare nella proprietà, una villetta all’interno di un comprensorio residenziale, intorno alle 19:30, per intascare un bottino di alcune migliaia di euro.

Il padre riuscito a liberarsi è corso in strada ed è stato soccorso da una volante della polizia che stava passando e che ha cercato di mettere in fuga il gruppo di rapinatori esplodendo dei colpi.

http://www.romacapitalenews.com/infernetto-rapina-in-una-villa-coppia-aggredita-davanti-ai-figli/

Gli imprenditori edili smettano di assumere Romeni.

Murato lager dei rom: 100 nomadi sgomberati. Donne e bambini in … – Metropolis Web


Metropolis Web

Murato lager dei rom: 100 nomadi sgomberati. Donne e bambini in
Metropolis Web
Intanto si è chiusa la giornata più lunga per la comunità rom di Torre Annunziata. Pochi minuti dopo l'inizio del blitz, quel bambino è imbacuccato in un piumino azzurro tra le braccia del padre, tra materassi, culle e suppellettili ammassati nel

Rom incinta pizzicata mentre ruba la cioccolata – Il Tirreno

Rom incinta pizzicata mentre ruba la cioccolata
Il Tirreno
Erano le 17.30 quando il gruppo di rom è entrato nel supermercato. È stato subito notato: c'erano quattro donne, due uomini e due bambini. La donna, in particolare, è stata vista mentre nascondeva nella borsa le cioccolate. A quel punto, la nomade è

Catania: finalmente sgomberato il campo nomadi della vergogna. Rifiuti, zecche e topi


La Repubblica

Catania, sgomberato il campo rom "Bambini tra rifiuti, zecche e topi"
La Repubblica
Fino a stamattina, quando intorno alle sette è iniziato lo sgombero del campo nomadi adiacente all'aeroporto Fontanarossa di Catania. Operai comunali del servizio manutenzione ed ecologia, sotto l'occhio di una trentina fra poliziotti, carabinieri e
Rom, sgomberato il campo di Fontanarossa Nessuna resistenza da Ctzen

tutte le notizie (16) »