Tag: ALBANESI

Firenze: albanesi occupano case popolari, sgomberati da cittadini

Bloccata banda di rapinatori albanesi: razziavano case

I carabinieri di Siena hanno sgominato una banda specializzata che ha messo a segno furti in particolare tra la provincia di Siena e quella di Perugia. Il terzetto, bloccato a Bergamo, era riuscito a sfuggire ad un posto di blocco a Cesena, abbandonando la loro auto e allontanandosi a piedi per le campagne per poi riprendere la fuga su un’altra auto, rubata.

Gli arresti in base alle ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip di Siena. I tre, cittadini albanesi tra i 21 e i 24 anni, sono ritenuti responsabili di alcuni furti in abitazione a Sovicille (Siena) e Castiglion Del Lago (Perugia) nel novembre scorso, ma i carabinieri non escludono che a loro possano essersi aggregati talvolta dei complici per compiere veri e propri raid nelle abitazioni più isolate, portando via preziosi e denaro contante per darsi poi alla fuga sulle auto rubate ai proprietari delle case «ripulite» con un modus operandi definito di «estrema pericolosità sociale».

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/rapinavano-ville-nel-centro-italia-banda-albanese-bloccata-a-bergamo_1048740_11/

Furti in appartamento: arrestati due albanesi clandestini – Caserta News


Caserta News

Furti in appartamento: arrestati due albanesi clandestini
Caserta News
Un importante risultato è stato conseguito stanotte nell'ambito della prevenzione dei furti negli appartamenti con l'arresto di Luzi M. di anni 24 e Kacanja B. di 26 anni, entrambi di nazionalità albanese, in Italia clandestini e pregiudicati per

altro »

Albanese 65enne aggredisce sessualmente ragazzina, è già libero

Brescia 03 febbraio 2014 – Un uomo di 65 anni di origini albanesi è accusato di aver molestato ripetutamente una ragazzina, a due passi dal centro cittĂ , nel tardo pomeriggio di venerdì. Fermato da alcuni passanti, e accompagnato poi in caserma, è stato rilasciato perchĂ© incensurato: della vittima, invece, non si hanno avuto piĂą notizie. Un venerdì piovoso, come tanti. E l’uomo che si avvicina alla ragazza, ancora minorenne, si spinge un po’ troppo in lĂ , tanto da attirare l’attenzione dei passanti. Una molestia pesante, con la giovanissima che scoppia in lacrime, e si allontana sul primo autobus in arrivo, alla fermata di Via Ugoni. Fermato da due persone, l’uomo è stato dunque accompagnato in caserma, dove è stato interrogato e denunciato.

http://www.bresciatoday.it/cronaca/brescia-arresto-albanese-molestie-sessuali.html

Arrestati due albanesi con 9 kg cocaina – ANSA.it


ANSA.it

Arrestati due albanesi con 9 kg cocaina
ANSA.it
perché trovati in possesso di 9 kg di cocaina.L'arresto risale a ieri, quando i carabinieri di Rovigo durante un controllo hanno fermato un'Audi 8 con a bordo due albanesi: l'autista, 30 anni, domiciliato a Milano, e il passeggero, 28, residente a

Pestata a sangue sul bus da albanesi

Genova – Una donna di 33 anni è stata vittima di un brutale pestaggio ieri sera a Genova su un autobus di linea. Ad aggredirla, senza alcun motivo, due cittadini albanesi di 26 e 32 anni, che sono stati denunciati per lesioni personali in concorso. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la donna stava per scendere da un bus della linea 18 in via Buozzi quando uno dei due albanesi le ha sfilato il berretto dalla testa. Alla richiesta di una spiegazione, i due hanno reagito con violenza, aggredendola e malmenandola, per poi scendere dal mezzo. Sul posto è intervenuta una volante della polizia che, dopo aver soccorso la donna, ha perlustrato la zona, rintracciando i due aggressori. La 33enne nel frattempo è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale Galliera, dove è stata medicata per le contusioni riportate e giudicata guaribile in 7 giorni.

http://notizie.tiscali.it/ultimora/feeds/13/12/23/t_02_20131223_000046.html?ultimora&sub=ultimora

Parma,poliziotti intendono armarsi di pistola elettrica contro aggressioni di slavi albanesi

Poliziotti picchiati da 3 albanesi, Orlandini: “Diamogli la pistola elettrica Taser”
„

Cinque agenti della Polizia di Stato sono stati aggrediti nei giorni scorsi da tre albanesi fermati per un controllo stradale. L’episodio, che si è verificato venerdì mattina, è venuto alla luce solo in questi giorni. Sotto gli occhi di alcuni passanti tre uomini di nazionalitĂ  albanese hanno sferrato calci e pugni i poliziotti che avevano fermato i tre per un semplice controllo stradale. Simone Orlandini, consigliere provinciale di Forza Italia, interviene sulla vicenda.

“Esprimo la mia personale solidarietĂ  -si legge in una nota- ai cinque agenti di polizia di Parma vittime della brutale aggressione subita da tre stranieri nei giorni scorsi. Ho ritenuto di dovermi attivare immediatamente con i nostri parlamentari di riferimento per sollecitare un intervento immediato al fine di incrementare la tutela e la sicurezza dei nostri agenti nella fase dei controlli e degli arresti. Difronte alla violenza di questi balordi è necessario consentire ai nostri agenti di potersi difendere in modo adeguato, sia con le pistole di ordinanza, sia con l’ausilio di nuovi strumenti, come potrebbe essere la pistola elettrica taser. La cosiddetta microcriminalitĂ  è il termometro della sicurezza di un paese, oggi la temperatura di quel termometro è bollente, per questo è fondamentale un intervento forte e puntuale da parte delle Istituzioni. Il nostro partito, Forza Italia, da sempre è in prima linea per migliorare la sicurezza delle nostre cittĂ ”.

“

Potrebbe interessarti:http://www.parmatoday.it/cronaca/poliziotti-aggrediti-albanesi-polemiche.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/ParmaToday

 

 

Albanesi si aggirano tra case isolate: noti per furti

Si aggiravano senza motivo, a bordo della loro autovettura, nei pressi di alcune abitazioni rurali isolate, in località “zingara morta”, nel Comune di Fragneto Monforte. Per questo due albanesi di 49 e 46 anni, sono stati fermati dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento.

Intorno alle 23, i militari hanno intimato l’alt ai due uomini, che per evitare il controllo hanno invertito il senso di marcia allontanandosi velocemnete.

I due dopo un breve inseguimento sono stati bloccati e condotti in caserma, dove sono stati eseguiti gli accertamenti di rito.

Al termine dei controlli è emerso che entrambi gli albanesi erano domiciliati in un comune della provincia molisana ed erano gravati da precedenti penali per la commissione di furti.

Inoltre, non essendo emersi ragionevoli motivi validi per giustificare la presenza nel luogo dove sono stati fermati e maggiormente per il loro comportamento, i carabinieri hanno avviato nei loro confronti le procedure per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, che gli impedirà il ritorno nel territorio di Fragneto Monforte fino ad un massimo di tre anni.

http://www.ntr24.tv/it/news/cronaca/fragneto-monforte-si-aggiravano-nei-pressi-di-alcune-abitazioni-foglio-di-via-per-due-pregiudicati-albanesi.html#.UkfjzayhwV4.facebook

Non si capisce perchĂ© non espellerli. Questa cosa dei ‘fogli di via’ metropolitani è ridicola.

Piacenza: omicidio bar, presi due albanesi

C’è una svolta nelle indagini sull’omicidio avvenuto davanti a un bar di Piacenza. La squadra mobile della cittĂ  emiliana ha bloccato due uomini all’aeroporto di Malpensa. I fermati sarebbero due uomini, probabilmente di origine albanese, e non è escluso si trovassero nei pressi dello scalo milanese in procinto di imbarcarsi su un volo diretto all’estero. L’ipotesi è che si tratti del materiale esecutore dell’omicidio e di un complice.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/articoli/1115335/omicidio-piacenza-fermati-2-uomini.shtml

Cassino. Spaccio di droga, arrestati due albanesi – Ciociaria-OggiNotizie


Ciociaria-OggiNotizie

Cassino. Spaccio di droga, arrestati due albanesi
Ciociaria-OggiNotizie
Gli investigatori della Polizia di Stato, infatti, hanno tratto in arresto due cittadini albanesi di trentadue e ventidue anni che fungevano da corrieri per il mercato degli stupefacenti da Roma a Cassino. Erano da poco passate le quindici quanto i

altro »