Tag: africani

Autista circondato da africani: pestaggio selvaggio – VIDEO

Quando finiremo di farci sottomettere a casa nostra?

Posted by Forza Nuova Vicenza on Martedì 7 aprile 2015

Terrorizzavano autisti e benzinai: erano Rom e Africani

Lampedusa, sbarcati altri 500 coloni africani

Lampedusa, 15/12/2012 – Due barconi carichi di clandestini sono stati soccorsi nella notte dai “valorosi” marinai della Guardia costiera al largo di Lampedusa. Il primo, con a bordo 218 persone tra cui 7 donne, è stato accompagnato in porto dai militari dopo essere saliti a bordo dell’imbarcazione a 40 miglia al largo dell’isola. Un altro barcone, questo con 220 clandestini a bordo, è stato individuato dopo una richiesta di soccorso: era alla deriva a 60 miglia dalle coste di Lampedusa. Le persone a bordo sono state caricate a bordo dei mezzi della Guardia costiera e della Guardia di finanza. Non si comprende il motivo per il quale dei corpi militari come la Guardia costiera e la Guardia di finanza debbano essere utilizzati come taxi marittimo per il trasferimento degli africani in europa, i soldi dei contribuenti andrebbero spesi per fare gli interessi dei contribuenti stessi. Al momento l’interesse degli italiani è quello di bloccare l’arrivo di ulteriori  disoccupati da mantenere e venditori abusivi di merci contraffatte, per non dire di peggio.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2012/12/15/news/lampedusa_salvati_oltre_400_migranti-48782989/

Rissa al matrimonio: 200 immigrati distruggono tutto. Tra loro il calciatore Omolade

Tipici "festeggiamenti" africani

Rissa al matrimonio: 200 invitati al ricevimento nuziale distruggono

PALERMO – Mega rissa tra Africani in quello che doveva essere un matrimonio e, nelle migliori tradizioni “migranti”, si è trasformato in un inferno di botte con tre commensali in manette. E’ accaduto a Palermo dove duecento invitati a un ricevimento nuziale hanno
Rissa al ricevimento nuziale,3 arrestatiANSA.it
Rissa al banchetto di nozze agli arresti tre nigerianiLa Repubblica
Rissa fra nigeriani alla cena nuziale, arrestati i calciatori Omolade e Giornale di Sicilia
PalermoToday –AgrigentoWeb.it –PPN – Prima Pagina News
tutte le notizie (16) »

Il gip Aceto convalida gli arresti dei quattro africani, disposto obbligo … – Termoli Online

Il gip Aceto convalida gli arresti dei quattro africani, disposto obbligo
Termoli Online
Il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Larino Aldo Aceto ha convalidato in mattinata l'arresto dei quattro immigrati africani arrestati per rissa e resistenza a pubblico ufficiale dai carabinieri di Casacalenda e dai colleghi del nucleo

Profughi scatenati: gravi disordini. Hotel distrutto

Laura Boldrini: paladina dei "profughi"

Non si è fermata a Bianzano la rivolta dei profughi africani cominciata sabato e che già aveva fatto registrare due arresti per resistenza a pubblico ufficiale e varie denunce a piede libero, oltre a un carabiniere contuso e a un albergo devastato: lunedì nel tardo pomeriggio gli stessi profughi hanno esteso la loro protesta anche nel nuovo albergo scelto per alloggiarli, a Lizzola, e il bilancio è peggiorato ulteriormente, con altri due nigeriani arrestati e due militari rimasti contusi negli scontri.

A scatenare le tensioni sarebbero state diverse questioni: in particolare il trasferimento improvviso da Bianzano a Lizzola e la lontananza dalla città dove, secondo i cittadini africani in attesa di asilo politico o con ricorso pendente sulla richiesta, si troverebbe lavoro più facilmente. Da sabato gli extracomunitari, in larga parte nigeriani, hanno ricevuto la notizia del trasferimento in un’altra struttura, a causa della chiusura dell’albergo: la notizia però non è stata accolta bene.

Già sabato si erano visti i primi scontri, quando durante il trasferimento ai Colli di San Fermo di cinque africani, due di loro si erano ribellati, spogliandosi in mezzo alla strada e gettandosi a bloccare il traffico: si trattava di B. S. K., ghanese di 26 anni, e J. H. O., nigeriano di 23 anni (lunedì la direttissima, con arresto convalidato senza misure vista l’incensuratezza e processo rinviato al 10 luglio), mentre gli altri tre erano stati denunciati a piede libero. Lunedì, al momento di trasferire tutti gli altri a Lizzola, all’albergo Gioan, la rivolta vera e propria: molti africani piuttosto che accettare lo spostamento si sono denudati minacciando di uccidersi, e diversi altri sono saliti nelle camere devastando tutti gli arredi, nonostante i tentativi della titolare, del figlio e di una collaboratrice di chiudersi a chiave all’interno. Anche delle porte sono state sfondate.

Alla fine l’intervento dei carabinieri in forze ha ripristinato la calma e gli africani, anche se a fatica, sono stati fatti salire sui pulmini e portati a Lizzola. Anche lì la situazione non è però migliorata: dopo un primo momento di calma apparente, appena i carabinieri si sono allontanati, gli africani hanno ripreso la protesta gridando, e la titolare ha richiamato i carabinieri: al loro arrivo due nigeriani, I. O. J., di 22 anni e A. C., di 25, li hanno caricati colpendo due carabinieri (5 giorni ciascuno la prognosi). Dopo una colluttazione i due sono stati arrestati e 5 loro amici denunciati a piede libero.

Uno dei denunciati sarebbe accusato anche di violenza sessuale per un palpeggiamento. Ieri mattina il processo in direttissima hanno respinto le accuse: «Non abbiamo picchiato nessuno, eravamo frustrati per la situazione. Non vogliamo stare lì», hanno spiegato al giudice Ilaria Sanesi. Anche per loro arresto convalidato senza misure: affronteranno il processo, con i testimoni, a partire dal 27 luglio. Intanto alcuni sono accolti a Lizzola e altri al dormitorio del Galgario.

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/299717_bianzano_dopo_i_disordini_due_arrestati_davanti_al_giudice/

Così imparate, traditori, ad ospitare gli invasori nei vostri alberghi.