Category: Venezia

Ragazzo di 19 anni picchiato a sprangate da 5 albanesi, terrore in centro a Mestre

Ragazzo di 19 anni picchiato a sprangate da 5 albanesi, terrore in centro a Mestre  Il Messaggero

Nigeriano ammazza una donna a Venezia

https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/01/16/covid-folla-in-centro-pescara-polizia-chiude-piazza-movida_4e5cb2c5-a4cb-4267-aaee-e42493079a65.html
Un nigeriano ha ucciso nel pomeriggio la moglie, una connazionale, a Concordia Sagittaria, nel Veneziano. Il delitto è avvenuto con una arma da taglio al termine di una discussione. A chiamare i Carabinieri sono stati i vicini, allarmati dalle urla. I figli minori della coppia, che avrebbero assistito al delitto, sono stati affidati ai servizi sociali.

Islamico decapita Madonna a Venezia: “Ho il permesso umanitario”

Islamico decapita Madonna a Venezia: “Ho il permesso umanitario”

IMMIGRATO VIOLENTA SENZATETTO DI 73 ANNI

https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/tenta_violenza_stazione_rapina_clochard-5445105.html

Tenta di violentare una senzatetto e la rapina dei suoi pochi averi in  zona  stazione. I  protagonisti di questa drammatica vicenda sono due sbandati: da una parte la vittima, una clochard di 73 anni, originaria dell’Est Europa; dall’altra il carnefice, un 34enne marocchino, senza fissa dimora e con vari precedenti penali (tra stupefacenti, resistenza, danneggiamento, violazione delle norme sull’immigrazione clandestina) che, si scoprirà poi, ha trovato dove dormire in una casa abbandonata in via Ereditari, a poche centinaia di metri dalla stessa stazione.

Sono quasi le tre di notte quando la pattuglia  dei carabinieri transita nei pressi della stazione notando la donna con il volto tumefatto e sanguinante e con gli abiti parzialmente lacerati. Riescono a farsi dire quanto  aveva da poco subito. Racconta che un uomo l’aveva aggredita sessualmente, per poi portarle via quanto aveva, ovvero un cellulare e 20 euro. Riferisce che lo straniero prima l’ha colpita al volto con un pugno e poi ha tentato di trascinanrla in un punto appartanto. La violenza, che comunque c’è stata, non è stata consumata completamente, anche grazie alla strenua resistenza della donna.

È così iniziata la caccia all’uomo : è stato trovato all’interno della casa disabitata di via Ereditari, situata, come detto, a poche centinaia di metri dal luogo in cui si è consumato il reato; il 34enne marocchino, di cui non sono state fornite le generalità, indossava ancora gli abiti che aveva quando ha aggredito la donna. 

Immigrato sequestra e violenta una donna a Venezia

Sequestrata e violentata da un tunisino, i carabinieri lo arrestano dopo poche ore. È stato arrestato a Venezia dai carabinieri un uomo, trentenne, di nazionalità tunisina, senza fissa dimora, accusato di essere stato l’autore della violenza sessuale e sequestro di persona consumatosi nella notte di ferragosto nei confronti di una donna veneziana 40enne.

https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/sequestra_violentra_donna_centro_venezia_arrestato_un_30_enne_tunisino-5409234.html

Tunisino violenta ragazzina

https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/rubacellulare_ragazza_15_anni_molestie_forbice_marghera_malcontenta-5387344.html

MARGHERA – Martedì sera a Marghera, in località Malcontenta, verso le 23 una ragazzina di 15 anni, mentre si trovava in compagnia di alcuni amici, anch’essi minorenni, è stata avvicinata da un uomo che si è impossessato del suo telefono cellulare con la scusa di dover fare una telefonata urgente.

Il ragazzo, 24 anni, di origine tunisina, è poi scappato verso via Bottenigo, senza restituire il cellulare, rincorso dalla ragazza. Dopo una fuga durata alcuni minuti la vittima è riuscita a raggiungere l’uomo il quale, però, ha tirato fuori dallo zaino una grossa forbice, puntandogliela contro e minacciandola. Subito dopo, l’uomo ha allungato la mano andando a toccare le parti intime della ragazza, cercando di abbassarle i pantaloncini; solo le voci degli amici della ragazza, che nel frattempo stavano sopraggiungendo, hanno fatto sì che l’uomo desistesse facendo perdere le sue tracce.

I poliziotti delle Volanti giunti sul posto hanno subito iniziato le ricerche in zona e hanno individuato poco distante una figura che si nascondeva dietro ad una struttura di cemento. L’uomo è stato bloccato dagli agenti e una volta riconosciuto dalla vittima come l’autore dell’episodio, sottoposto a perquisizione personale. All’interno dello zaino è stato ritrovato il paio di forbici usate per minacciare la ragazza e 0,60 grammi di eroina, entrambi sottoposti a sequestro. Da ulteriori accertamenti è emerso che a carico del fermato vi erano già dei precedenti di polizia per violenza sessuale e per reati inerenti gli stupefacenti. E’ stato  denunciato per il reato di tentata violenza sessuale e rapina aggravata.

Nigeriano tenta stupro per la seconda volta: denunciato

VENEZIA – Un nigeriano 30enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri come il presunto autore di un tentativo di violenza sessuale ai danni di una giovane donna che si recava al lavoro nel centro storico di Venezia, nel giugno scorso.

L’uomo è stato rintracciato dai militari dell’Arma in provincia di Venezia. A suo carico ha altri precedenti di polizia per fatti analoghi. Il fatto risale ai primi giorni di giugno: la ragazza era stata seguita dallo straniero mentre si recava al lavoro: prima l’uomo le aveva rivolto apprezzamenti espliciti, poi l’aveva seguita per un tratto a piedi, infine, approfittando dell’assenza di persone, l’aveva molestata.

https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/tentata_violenza_sessuale_nigeriano_denuncia-5354139.html

La giovane, con una pronta reazione, era riuscita ad evitare il peggio divincolandosi e chiudendosi all’interno della sua attività commerciale. Poi aveva chiamato il 112, mentre l’aggressore si era dato alla fuga. L’individuazione del presunto responsabile è stata possibile anche grazie alle immagini del circuito di video sorveglianza in città. 

Migrante distrugge locale perché non gli lasciano molestare ragazza: libero

Mestre, bloccata in strada e picchiata per lo smartphone: nigeriano

Mestre, fermata in strada e picchiata per lo smartphone: nigeriano arrestato  Il Mattino

Circondato e pestato da immigrati a Venezia

Lo hanno circondato

Posted by Il Giornale on Friday, December 6, 2019