Category: Sassari

Bloccata in strada da africano: “Ora ti stupro”

Proseguono le indagini per tentare di risalire all’uomo che ieri mattina ha aggredito e tentato di violentare una donna in via Al Carmine, nel centro storico di Sassari. Le ricerche sono complicate dalla difficoltà di un preciso identikit facciale, poiché l’autore portava la mascherina anti Covid e aveva tirato su il cappuccio della felpa che indossava.

https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2021/04/30/tentato-stupro-in-centro-a-sassari-caccia-allaggressore_48eaad2e-1cc9-4d6c-b2d9-fa50f230dad0.html

Stando ai riscontri forniti da alcuni testimoni e dalla vittima, si tratta di un ragazzo di colore, alto circa un metro e 85 centimetri, di normale corporatura. I carabinieri della compagnia di Sassari stanno cercando un aiuto dalle videocamere installate in alcune vie vicine al luogo dell’aggressione.

Barista, 35 anni, sassarese, la vittima stava raggiungendo a piedi il suo posto di lavoro. Era praticamente arrivata quando è stata fermata da un uomo, che l’ha presa per un polso e la spinta contro il muro, rivolgendole violente avances verbali. Lei ha gridato, ha chiesto aiuto e ha attirato l’attenzione dei residenti, la cui presenza ha indotto l’aggressore a scappare.

Intervenuti poco dopo, i militari hanno raccolto alcune testimonianze e la denuncia della donna, che non ha riportato danni fisici ma un gravissimo choc psichico.

“Sgrida un migrante, lui lo minaccia con una bottiglia rotta”: l'episodio denunciato a Sassari

“Sgrida un migrante, lui lo minaccia con una bottiglia rotta”: l’episodio denunciato a Sassari  L’Unione Sarda.it

Rom rapina anziana della pensione, figlio fa da palo – VIDEO

CAPOTRENO QUASI VIOLENTATA DA GRUPPO DI NIGERIANI, NESSUN ARRESTO

Capotreno aggredita e molestata sessualmente da un gruppo di nigeriani alla Stazione marittima di Porto Torres. Dopo essere stata assalita, la donna è stata costretta a rivolgersi al Pronto soccorso di Sassari: è in stato di shock. L’episodio si è verificato sul treno in partenza dalla stazione marittima con destinazione Sassari, durante un controllo biglietti. La Polizia ferroviaria ha identificato gli aggressori ma al momento non risultano fermi.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sardegna/sassari-capotreno-aggredita-e-molestata-da-gruppo-di-nigeriani_3084273-201702a.shtml

PROFUGO ARMATO DI COLTELLO SEMINA IL PANICO TRA I PASSANTI

http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/cronaca/2017/06/09/news/gira-con-un-coltello-e-semina-il-panico-1.15469904

Nella tarda serata di mercoledì se ne andava in giro per la città impugnando un coltello a serramanico con lama di circa 10 centimetri. E la gente che lo vedeva passare e pronunciare frasi incomprensibili ha cominciato a scappare. Una segnalazione è arrivata alla stazione della polizia locale che ha inviato nella zona indicata una pattuglia. Gli agenti hanno rintracciato il giovane, un 23enne del Gambia, in preda a una forte agitazione. Era in via Carlo Alberto e c’è voluto un po’ prima che venisse convinto a gettare a terra il coltello. Agli agenti ha dato una spiegazione molto particolare del perché se ne andasse in giro impugnando il coltello: «Mi hanno fatto una magia nera – ha detto – li sto cercando», facendo un ipotetico riferimento a persone che, ovviamente, non è stato possibile identificare.

Una volta disarmato, il giovane è stato assistito e accompagnato in ospedale per un accertamento delle sue condizioni psico-fisiche. E dagli accertamenti che nel frattempo sono stati eseguiti al comando della polizia locale, è emerso che l’extracomunitario faceva parte del gruppo di profughi assegnati al centro di accoglienza di Palmadula che, successivamente, è stato chiuso. Da allora il 23enne risulterebbe, di fatto, senza fissa dimora. A suo carico anche alcuni precedenti, in particolare per tentato omicidio nei confronti di alcuni connazionali per fatti che si sarebbero verificati proprio durante la sua permanenza nel centro di accoglienza di Palmadula.

A conclusione dell’attività, gli agenti della polizia locale hanno denunciato il 23enne in stato di libertà per porto abusivo di coltello. Sono in corso ulteriori accertamenti, anche perché l’obiettivo è quello di stabilire se altre persone di quelle che si trovavano nel centro di Palmadula (una volta chiuso) hanno preso percorsi irregolari rispetto a quanto previsto dalla normativa.

Il giovane fermato l’altra sera, tra l’altro era stato già oggetto di un Trattamento sanitaro obbligatorio

a seguito di comportamenti che avevano richiesto un pronto intervento da parte degli operatori sanitari e, quindi, il ricovero forzato in ospedale per le cure. La sua presenza in città era stata già segnalata anche nei giorni precedenti all’episodio di via Carlo Alberto.

Migrante lancia le sue feci contro agente polizia

Detenuto lancia le sue feci contro un agente della polizia penitenziaria
L’Unione Sarda
Alta tensione nel carcere di Sassari, dove ieri mattina un detenuto straniero ha prima lanciato le sue feci contro un agente di polizia penitenziaria in servizio nella Sezione detentiva e poi l’ha aggredito, ferendolo. “Una situazione allucinante altro »

CLICCARE SUL LINK PER LA FONTE DELL’ARTICOLO

Aggredisce una vigilessa, in manette 28enne nigeriano

Aggredisce una vigilessa, in manette 28enne nigeriano
La Nuova Sardegna
Prima ha aggredito verbalmente e minacciato una vigilessa che cercava di richiamarlo mentre gettava per terra rifiuti tirati fuori da alcuni cassonetti, poi si è scagliato contro i carabinieri intervenuti in soccorso dell'agente della polizia

Hotel dei profughi è covo di spacciatori

Blitz dei carabinieri nell’ex albergo trasformato in struttura di accoglienza per i profughi. Dalle perquisizioni salta fuori dell’hascisc, già suddivisa per dosi. Denunciato un 19enne del Senegal.

NARCAO (CA) – Hascisc tra i migranti del centro d’accoglienza – ex albergo – nel paesino del Cagliaritano. Durante un controllo dei carabinieri di Nuxis, Narcao, Teulada, Santadi e Tratalias, insieme al nucleo Cinofili di Cagliari e con l’aiuto di un elicottero, sono saltati fuori 14 grammi di droga. A nasconderla un cittadino senegalese di 19 anni, ospite della struttura.

Il migrante-pusher è stato denunciato, nel corso del blitz i militari hanno effettuato numerose perquisizioni mirate.

http://www.sardegnaoggi.it/Cronaca/2016-04-09/32072/Migranti_ospitati_a_Narcao_Giro_di_droga_nel_centro_daccoglienza.html

Gestore centro per migranti aggredito da profuga nigeriana a coltellate

La Nuova Sardegna
Sassari, gestore di un centro per migranti aggredito da una donna La Nuova Sardegna Il gestore di un centro accoglienza per migranti di Sassari è stato aggredito due giorni fa da una donna nigeriana ospite della struttura. L’uomo ha riferito di essere … a piede libero. La sua posizione relativa al soggiorno è al vaglio dell’Ufficio Aggredisce gli agenti: denunciata una nigerianaBuongiornoAlghero.it Prima minaccia con un coltello il gestore del centro accoglienza poi Sardegna Livetutte le notizie (4) »

CLICCARE SUL LINK PER LA FONTE DELL’ARTICOLO

Pugni a poliziotto, nigeriano in cella

La Nuova Sardegna
Pugni a poliziotto e a un posteggiatore, nigeriano in cella La Nuova Sardegna Agli agenti il posteggiatore ha raccontato di essere intervenuto per sedare una rissa tra due cittadini stranieri e di essere stato aggredito da uno dei due. I poliziotti, durante il racconto hanno cercato di calmare il ragazzo fermato, che dopo

CLICCARE SUL LINK PER LA FONTE DELL’ARTICOLO