Category: Caserta

Africano fermato, maledizioni e macumba alla pattuglia

Nigeriani stuprano bimba di 7 anni

https://www.casertanews.it/cronaca/asilo-orrori-stupro-bimba-7-anni-castel-volturno.html

Africano la sevizia con sigarette e un bastone

https://www.affaritaliani.it/cronache/violenza-sulle-donne-la-picchia-la-sevizia-con-sigaretta-arrestato-813645.html

Rapina e aggredisce madre e figlio in casa vacanze a Castel Volturno

Migrante spranga assessore che non lo lascia rubare

https://www.casertanews.it/cronaca/ladro-aggressione-spranga-assessore.html

Ucraino violenta una donna a Caserta

https://www.fanpage.it/napoli/coltello-alla-gola-per-violentarla-donna-salvata-dalla-polizia-a-caserta/

Migrante lancia novantenne dal balcone

https://casertaweb.com/notizie/aggredisce-calci-pugni-anziana-donna-tenta-lanciare-dal-balcone-la-nipote-giunta-suo-soccorso/

Marocchino spacca tre costole ad anziana

Orrore a Caserta, nell'asilo lager di due ghanesi: bimbi senza cibo, denudati, puniti con bastonate

Orrore a Caserta, nell’asilo lager di due ghanesi: bimbi senza cibo, denudati, puniti con bastonate e…  Secolo d’Italia

Sfonda vetrina e aggredisce 2 passanti, fermato da poliziotto ‘eroe’

Sfonda vetrina con cacciavite e aggredisce 2 passanti, fermato da poliziotto ‘eroe’

Sfonda la vetrina di un negozio ortofrutticolo con un cacciavite ed aggredisce con calci e pugni due passanti: fermato da un poliziotto libero dal servizio. È quanto accaduto verso le 18 di venerdì in via Napoli a San Felice a Cancello, località Botteghino, dove un albanese di 25 anni, A. C., in evidente stato di ebrezza alcolica è andato in escandescenza.

Prima si è avventato contro la vetrina di un negozio ortofrutticolo frantumando a suon di cacciavite la vetrata dell’esercizio commerciale e poi ha diretto la sua rabbia verso due malcapitati tra cui un anziano. Li ha aggrediti con calci e pugni. Un poliziotto libero dal servizio passando per via Napoli ha assistito alla scena ed ha immediatamente agito. Ha bloccato l’uomo e gli ha sequestrato il cacciavite, allertando poi il 118 ed i colleghi del Commissariato di Maddaloni.

A. C. è stato condotto nelle sale del Commissariato di Maddaloni ed è stato deferito per porto abusivo di arma atta ad offendere, danneggiamento e immigrazione clandestina.“

Potrebbe interessarti: https://www.casertanews.it/cronaca/aggressione-cacciavite-denuncia-san-felice-cancello.html