Integrazione: massacra ragazzo e stupro la fidanzata

11-06-2013

VITERBO – I carabinieri della stazione di Vetralla hanno arrestato un cittadino rumeno, 36enne, domiciliato nel viterbese, poiché responsabile di violenza sessuale e lesioni personali aggravate.
L’episodio si è verificato la scorsa notte intorno alle 2, quando un cittadino rumeno residente a Vetralla aveva richiesto l’intervento di una pattuglia di carabinieri, riferendo al 112 di essere stato violentemente picchiato insieme alla propria fidanzata da un suo conoscente connazionale. I carabinieri hanno appurato che l’uomo e la sua ragazza, anche lei rumena, erano stati effettivamente picchiati da un loro connazionale, conoscente della coppia, che dopo essere entrato nella loro abitazione con un banale pretesto, li aveva aggrediti costringendo la ragazza romena a subire atti sessuali. La ragazza era riuscita a sottrarsi alle violenze del suo aguzzino lanciandosi disperatamente da una finestra dell’appartamento al primo piano di una piccola palazzina, procurandosi fortunatamente solo la frattura di una caviglia. I carabinieri, intuita l’identità dello straniero, che nel frattempo si era allontanato, hanno iniziato le sue ricerche che si sono concluse con successo con l’arresto del romeno, bloccato nei pressi della sua abitazione mentre tentava di sottrarsi alla cattura. Il 36enne romeno arrestato dai carabinieri per violenza sessuale e lesioni personali, è stato tradotto, su disposizione dell’autorità giudiziaria, presso il carcere di Viterbo.

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento