Zingari: i figli “oggetto”

ROMA – Arrestati per abbandono di minore i genitori di un bambino di 4 anni. E’ accaduto alla periferia di Roma, in di via Tor Paluzzi, località Cecchina, dove giovedì sera i carabinieri della compagnia di Castel Gandolfo sono intervenuti intorno alla mezzanotte su segnalazione di alcuni inquilini. I residenti nella palazzina avevano denunciato che da ore si sentiva piangere un bimbo. I militari dell’Arma, entrati nell’abitazione, hanno trovato il piccolo di 4 anni in lacrime.

MAMMA DICIOTTENNE – Padre e madre, una coppia di cittadini romeni – lui 22 anni, lei 18, sono stati rintracciati e arrestati: secondo i carabinieri i due si erano allontanati da casa fin dalle 16 «non curandosi minimamente delle esigenze del bimbo, lasciandolo incustodito e senza cibo». Quando li hanno finalmente trovati i due hanno tentato di giustificarsi sostenendo di essersi momentaneamente allontananti per andare a comprare il pane. Ma per loro sono scattate le manette per abbandono di minore. Il bambino è stato temporaneamente affidato ad una vicina di casa. La famiglia si era trasferita nell’abitazione solo da qualche giorno.

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/12_luglio_20/bimbo-4-anni-solo-otto-ore-arrestati-genitori-2011095647735.shtml

Invece di occuparsi di mamme che lasciano i figli in auto per qualche minuto, sarebbe il caso di provvedere all’espulsione degli Zingari dall’Italia. Per loro, i figli sono solo oggetti e fonti di guadagno.

Uncategorized

Lascia un Commento