Vuole la droga: picchia e scaraventa neonata

19-08-2012

Ubriaco, picchia la moglie e scaraventa la figlia neonata. Arrestato dalla polizia

MILANO – E’ rientrato a casa completamente ubriaco e con la ferma intenzione di fumare dell’hashish. E quando ha scoperto che sua moglie aveva nascosto la droga per cercare di impedirglielo, è andato su tutte le furie e l’ha aggredita. La donna aveva in braccio la loro bimba, nata 10 giorni fa, ma lui l’ha presa a calci e pugni e poi ha scaraventato la neonata sul letto.

L’ARRESTO – L’uomo è un 29enne di origine cilena, senza permesso di soggiorno. E’ stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia, grazie all’intervento della padrona di casa, una boliviana di 23 anni. La donna, che aveva affittato una stanza del suo appartamento in via Prandino alla coppia, ha chiamato la polizia, che così ha bloccato il cileno.
L’uomo, dopo aver scoperto che la moglie, una peruviana di 26 anni, gli aveva nascosto una dose di hashish perchè non ne assumesse più, l’ha aggredita a calci e pugni e ha anche scaraventato la neonata sul letto. La piccola non ha riportato lesioni, mentre la madre è stata medicata in ospedale perché aveva graffi e ecchimosi sul corpo. La moglie ha poi riferito che i maltrattamenti duravano da un anno, anche durante la gravidanza.

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_agosto_19/ubriaco-picchia-moglie-scaraventa-neonata-letto-arrestato-2111494451470.shtml

Uncategorized

Lascia un Commento