Violenta una 16enne sul treno e poi una donna: profugo arrestato

17-12-2017

I Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Gradisca d’Isonzo (Gorizia), con i militari di San Martino del Carso e di Villesse, hanno arrestato in flagranza per violenza sessuale ai danni di due donne – di cui una minorenne – un cittadino pakistano, Z.K., 32 anni, richiedente asilo e ospite nel Cara di Gradisca.

La vicenda risale alla serata del 13 dicembre scorso, ma è stata resa nota oggi. A bordo di un treno proveniente da Gorizia per Sagrado (Gorizia), l’uomo si è avvicinato a una studentessa sedicenne che stava rientrando a casa, e con la scusa di chiederle delle informazioni l’ha palpeggiata sulle gambe. La ragazza è scesa ed è corsa verso il padre che la stava attendendo, alla cui vista l’uomo è fuggito. Dopo il racconto della figlia, il genitore ha chiamato i Carabinieri.

3432036_1250_violenta_una_16enne_sul_treno_e_poi_una_donna_profugo_32enne_arrestato_gorizia.jpg

Intanto, il pakistano è entrato in un negozio poco distante, molestando la commessa presente, che lo ha allontanato. Sulla base delle descrizione delle donne, i Carabinieri lo hanno infine bloccato bloccavano e arrestato mentre si stava dirigendo verso Gradisca d’Isonzo.

Ieri mattina, il gip del tribunale di Gorizia ne ha convalidato l’arresto, emettendo nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere.

Full coverage

 

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Gorizia

RSS Feed Widget

Comments are closed.