‘Vi uccido tutti’: devasta questura

28-04-2014

Una volta portato in Questura ha iniziato a insultare e minacciare di morte gli agenti, dando così in escandescenza. Non contento, ha spaccato una sedia, tentando di ingoiare le schegge.

L’uomo era stato portato in Questura, ieri, 27 aprile, dopo essere stato sorpreso con un pc non suo. Secondo, infatti, quanto riportato dai poliziotti il marocchino, J.K., anno 1983, era stato notato in Via Brunamonti, mentre si aggirava con fare sospetto tra alcune auto. Alla vista degli agenti ha cercato subito di nascondere la refurtiva in mezzo ad alcuni cespugli, ma gli agenti non si sono fatti sfuggire il gesto e hanno così recuperato il portatile e 120 euro.

Una volta analizzati i dati contenuti nel pc, hanno scoperto che si trattava del computer di una donna che dispone di un appartamento e di uno studio in Via Clarisse. Gli agenti l’hanno immediatamente contattata, restituendole l’intera refurtiva. Per lui, arresto in flagranza per furto aggravato, danneggiamento, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Sarà processato per direttissima.

Potrebbe interessarti: http://www.perugiatoday.it/cronaca/arresto-autolesionismo-perugia-via-brunamonti-ladro.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Perugia

RSS Feed Widget

Lascia un commento