VERSILIA: BANDITI ZINGARI SPARANO TRA LA FOLLA, TERRORE

01-08-2015

LIDO DI CAMAIORE. Sparatoria poco dopo le 12 di sabato 1 agosto a Lido di Camaiore sulla Passeggiata a mare nelle vicinanze di piazza Principe Umberto e della spiaggia antistante. Sono stati esplosi sette, otto colpi a quanto pare a seguito di un tentativo di furto in una villa avvenuto in via Cavour a Lido di Camaiore (zona Benelli). Un uomo, sinti di nazionalità italiana (IUS SOLI), è stato fermato dalla polizia intervenuta sul posto con alcune ambulanze e i carabinieri. Ma altri due sarebbero riusciti a fuggire. In quel momento la passeggiata era affollata di bagnanti e turisti terrorizzati dai colpi e costretti a rifugiarsi all’interno dei locali della passeggiata.

http://iltirreno.gelocal.it/versilia/cronaca/2015/08/01/news/sparatoria-in-passeggiata-a-lido-di-camaiore-1.11868088

Lido di Camaiore – Una sparatoria fra alcuni banditi e le forze dell’ordine in pieno giorno sulla passeggiata a mare di Lido di Camaiore. È la scena a cui hanno assistito turisti e cittadini della località della Versilia. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, dopo una rapina i malviventi stavano fuggendo a bordo di un’auto inseguiti dalle forze dell’ordine e hanno imboccato contromano il viale a mare.

Accerchiati, sono stati costretti ad abbandonare l’auto e scappare a piedi fra la folla che in quel momento si trovava sulla passeggiata. Durante l’inseguimento a piedi sono stati esplosi alcuni colpi di pistola (secondo alcune testimonianze almeno una mezza dozzina) indirizzati contro le forze dell’ordine. Nello scontro a fuoco, avvenuto tra la gente, sarebbe rimasto ferito un poliziotto. Uno dei tre fuggitivi è stato arrestato, mentre gli altri due sono riusciti a fuggire fra la folla. Polizia e carabinieri stanno ancora dando loro la caccia. Non vi sono stati feriti, invece, fra i passanti. Il fatto ha scosso anche il sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni, che già alcune settimane fa, ricorda il Comune in una nota, aveva suggerito al Prefetto di Lucca di chiedere l’intervento dell’esercito per presidiare e contrastare fenomeni di criminalità.

«Il fenomeno sta assumendo dimensioni preoccupanti – commenta Mallegni – Dobbiamo coinvolgere l’esercito nell’attività di vigilanza ed accelerare il percorso di unificazione delle polizie municipali per dare risposte immediate, quotidiane e serie alla comunità». Mallegni pretende «che il governo tuteli i cittadini italiani» perché «non lo sta facendo. Ora basta. Ogni giorno assistiamo a casi di delinquenza urbana che mettono in pericolo le nostre famiglie e screditano il nostro territorio. Non siamo più padroni nemmeno a casa nostra».

http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2015/08/01/AR0x18KF-sparatoria_camaiore_rapinatori.shtml

Attimi di terrore questa mattina a Lido di Camaiore, in provincia di Lucca. Verso mezzogiorno sulla Passeggiata a mare della cittadina della Versilia c’è stata una sparatoria tra banditi e polizia in mezzo alla folla di turisti e residenti.

Stando alle ricostruzioni dei fatti, i banditi stavano fuggendo in auto, inseguiti dalla polizia, dopo aver compiuto una rapina. Braccati dagli agenti, i malviventi hanno imboccato contromano il viale a mare di Lido di Camaiore, quindi sono scesi dall’auto e hanno proseguito la fuga a piedi. E’ stato in quel momento che hanno estratto le pistole per sparare agli agenti, incuranti della folla che stava camminando lungo la Passeggiata. Quasi una scena da film. Secondo le testimonianze durante la sparatoria sarebbero stati esplosi circa sei colpi di pistola.

Un agente di polizia è rimasto ferito. Per fortuna nessuno dei passanti è stato raggiunto dagli spari. Mentre non è chiaro se anche i poliziotti abbiano risposto al fuoco.

I malviventi in fuga erano tre, due sono riusciti a dileguarsi, mentre un terzo è stato arrestato. E’ stato nel momento in cui il bandito veniva caricato in macchina dagli agenti che la folla inferocita ha accerchiato l’auto nel tentativo di linciarlo, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa.

Polizia e carabinieri stando dando la caccia ai due malviventi fuggiti.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Lucca

RSS Feed Widget

Lascia un commento