Ventimiglia, Tunisino fa irruzione in negozio e violenta commessa

02-11-2017

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/prova-violentare-commessa-preso-nordafricano-ventimiglia-1458966.html

Ventimiglia – L’ha afferrata con violenza, sbattendola contro un muro e dopo averle messo una mano dietro la schiena, l’ha cominciata a baciare e palpeggiare in ogni parte del corpo, deciso a violentarla.

Protagonista è un nordafricano di circa 35 anni e la violenza sessuale si è consumata, intorno alle 19 di ieri, a Ventimiglia, ai danni di una commerciante, di 25 anni, responsabile di un negozio di borse, di via Cavour, una zona tanto centrale, quanto a rischio, perché vicina alla stazione ferroviaria, dove circolano decine, a volte centinaia, di migranti e passeur. La giovane non si è persa d’animo e dopo aver cercato, invano, di allontanare il suo aggressore, tirandogli dei pizzicotti, ha raccolto quelle poche forze che le restavano e con grande coraggio è riuscita a divincolarsi, mettendo in fuga l’uomo. Stando a quanto ricostruito, i fatti sono avvenuti durante l’orario di chiusura.

La giovane aveva appena chiuso un’anta della porta, quando si è presentato il magrebino, visibilmente ubriaco, che è riuscito ad entrare con la forza, sbattendo la venticinquenne, sola e indifesa, contro il muro. Quest’ultima gli ha chiesto, se volesse dei soldi, le avrebbe dato tutto ciò che c’era in cassa. Ma il denaro era l’ultima cosa che cercava il nordafricano, il quale le ha messo una mano contro la bocca e con l’altra le ha girato un braccio dietro la schiena. L’aggressore è poi riuscito a scappare. La situazione a Ventimiglia, dunque, sta degenerando. L’ordinanza che vieta di vendere e consumare alcolici in luoghi pubblici, dopo le 19.30, non è servita a nulla. Proseguono le risse tra migranti e gli episodi di violenza che sempre più spesso vedono come vittime gli italiani. Il sindaco Enrico Ioculano (Pd) in questi giorni ha tenuto un vertice, in Comune, annunciando di voler potenziare il sistema di videosorveglianza cittadino, ma quando ci si trova di fronte a persone senza documenti e senza una identità certa, anche i filmati possono ben poco. Gli episodi di violenza sono aumentati, dopo il nuovo flusso di migranti dal Nordafrica.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Imperia

RSS Feed Widget

Lascia un commento