Varesotto: ‘nuovi italiani’ aggrediscono disabile, che piange e si dispera

20-06-2013

Un uomo disabile per gravi problemi mentali è stato più volte molestato e poi aggredito da un gruppo di immigrati di seconda generazione, fra cui una ragazza, in una piazza centrale di Sesto Calende, centro del Varesotto. L’handicappato è stato salvato dall’intervento di alcuni negozianti che, allo stesso tempo, hanno chiamato i carabinieri. I militari hanno arrestato un giovane peruviano, ma per resistenza: tutti e 6 dovranno rispondere di violenza privata.

La banda era composto da sei giovani, di età compresa tra i 17 ed i 23 anni, che hanno deriso, spintonato e schiaffeggiato il disabile che si è ribellato urlando e piangendo. A quel punto i titolari di due bar e di una pizzeria sono intervenuti.

Le pattuglie della locale Stazione e del Nucleo radiomobile della Compagnia di Gallarate hanno bloccato i sei aggressori, residenti in vari comuni del Varesotto ed a Castelletto Ticino (Novara). Uno di loro, un 23enne di origine peruviana, alla vista dei militari si scagliava su di loro venendo comunque fermato e tratto in arresto per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento