Uccise Vigile: rimarrà impunito

MILANO – A distanza di oltre sei mesi dall’ omicidio dell’agente della polizia locale di Milano, Niccolò Savarino, travolto e ucciso da un Suv guidato da un nomade, arriva la certezza, da un documento ufficiale, che il giovane rom al momento del fatto aveva 17 anni. Alla Procura presso il Tribunale per i minorenni, a cui erano già stati trasmessi gli atti nelle scorse settimane quando era ormai emerso il dubbio che l’indagato fosse minorenne, è stato inoltrato, infatti, un certificato di nascita rilasciato dalle autorità francesi, nel quale si legge che Remi Nikolic è nato il 15 maggio del ’94.
IN CARCERE – Nikolic, dopo essere stato arrestato dopo un tentativo di fuga all’estero, aveva trascorso più di due mesi nel carcere di San Vittore, prima di essere trasferito, dopo una serie di istanze del suo legale, l’avvocato David Russo, nell’istituto penitenziario minorile «Beccaria». Nel frattempo il pm di Milano, Mauro Clerici, anche prima di trasmettere gli atti per competenza al Tribunale dei minori, aveva chiesto per rogatoria alle autorità francesi quel certificato di nascita, di cui il difensore aveva parlato nelle istanze sia al gip che al Riesame, giudici che però gli avevano dato torto. In questi giorni, infine, dalla Francia sono arrivate una ventina di pagine di documenti che accertano che il rom, di nome Remi Nikolic, è nato in un carcere francese, mentre la madre era detenuta, nel maggio del ’94.
Il processo, per l’omicidio avvenuto lo scorso 12 gennaio, verrà celebrato davanti ai giudici minorili a partire dal febbraio 2013.
 

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_19/vigile-ucciso-rom-minorenne-2011091179384.shtml

Ora, lo Zingaro rimarrà impunito.

Uncategorized

Lascia un Commento