TREVISO: SCONTRI TRA AFRICANI E ZINGARI – VIDEO CHOC

19-12-2016

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppOknotizieCondividi

Si era fidato di quell’uomo che gli aveva promesso di vendergli l’auto. Gli aveva consegnato oltre duemila euro in anticipo per assicurarsi l’affare, ma quando è stato il momento di concludere, il venditore è sparito, ovviamente con i soldi. Vittima della presunta truffa un senegalese di circa quarant’anni entrato a sua insaputa nel giro di affari di un noto nomade residente in via Santa Bona.
Questa la storia che ieri mattina poco prima di mezzogiorno ha scatenato una rissa in strada, nel pieno via vai dei clienti del Sole Market e della pasticceria “Lo scrigno magico” in via Santa Bona. Cinque minuti di violenza pura, tra grida, calci, pugni, lotta a terra e inutili tentativi di dividere i quattro contendenti fatti dai titolari della pasticceria che alla fine hanno chiamato la polizia.
Tutto pare sia nato quando il senegalese, passando lungo la strada, ha riconosciuto al bar il venditore sparito. Così, spalleggiato da un connazionale residente in zona, lo ha affrontato chiedendo l’auto o la restituzione dei soldi. Ne è nata una discussione degenerata in pochi istanti in una rissa. Davanti ai due senegalesi infatti c’erano altrettanti nomadi che quando hanno capito la situazione non c’hanno pensato due volte a alzare il tiro.
In pieno giorno, tra le auto che passavano lungo la strada, si è assistito così ad una scena incredibile che più volte ha rischiato di causare un incidente visto che picchiandosi e spingendosi senegalesi e rom invadevano la carreggiata dove un’auto (forse quella del contendere) nel frattempo prima tentava di allontanarsi a tutto gas, poi faceva una pericolosissima retromarcia in velocità quasi investendo uno dei due senegalesi.
Sul posto sono corse due volanti della polizia intervenute dopo la telefonata dei gestori dei due esercizi commerciali. Al loro arrivo però i rom
erano spariti. Sbigottiti i clienti e i residenti della zona: «Inaccettabili scene simili». Tutto è stato ripreso da una passante. Pare che uno dei rom coinvolti nella vicenda non sia benvoluto dalla sua stessa comunità. I due senegalesi sono stati portati in pronto soccorso.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Treviso

Lascia un commento