Tentato stupro in campo nomadi

23-07-2014

Una festa che stava degenerando in dramma, in uno stupro. E’ quanto scoperto dai carabinieri di Librino che, dopo la denuncia di una ragazza romena di 23 anni, hanno arrestato un suo connazionale di 29 anni, Adrian Mutu, con la grave accusa di lesione personale e violenza sessuale.

L’uomo, secondo quanto scoperto dagli investigatori,  durante i festeggiamenti di un compleanno in campo nomadi, avrebbe tentato di abusare della ragazza costringendola, con calci e pugni, ad entrare nella sua baracca.

Provvidenziale, in quella occasione, è stato l’intervento di alcuni parenti della donna che hanno allontanato il 29enne, ma la ragazza finì ugualmente in ospedale per un trauma cranico e delle escoriazioni.

I fatti furono denunciati e i carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi del romeno che adesso si trova rinchiuso nel carcere catanese di Piazza Lanza.

Sicilia, festa con tentato stupro in campo nomadi: romeno in manette

ARTICOLI CORRELATI

Agrigento, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento