Tag: vigilia

Rom, sgombero il 15 settembre – Alguer.it


Alguer.it

Rom, sgombero il 15 settembre
Alguer.it
Così il sindaco di Alghero, Stefano Lubrano, interviene in merito alla questione del campo rom, alla vigilia della scadenza dell'ordinanza di sgombero, che in realtà non è il 26 agosto come riportato in precednza ma il 15 settembre. Nessun rinvio, sia

altro »

Magistrato invia badante ai domiciliari dall’anziano che ‘accudisce’: massacrato di botte


La Repubblica

Saranda Morina, una 35enne straniera, è indagata con l’accusa di aver picchiato l’anziano che l’aveva assunta come badante a Genova. Secondo il figlio del novantenne, negli ultimi tempi la donna avrebbe perseguitato l’anziano, finché, alla vigilia di ferragosto, dopo essere stato portato in ospedale per un malore, i medici hanno trovato una serie di lividi sul corpo dell’uomo, che ha poi confessato le botte subite. Morina era già agli arresti domiciliari ma le era stato permesso di accudire l’anziano. Ora è finita in carcere, con l’accusa di circonvenzione di incapace, maltrattamenti e lesioni.

Finta badante picchia e deruba un anzianoCittà di Genovatutte le notizie (9) »

La magistratura italiana non smette mai di stupirci. Cosa c’è, di più sensato, che mandare una delinquente ai domiciliari perché ‘accudisca’ un anziano? La prossima cosa è, un pedofilo ai domiciliari in un asilo?

Brindano in un bar la sera della vigilia, poi picchiano il figlio della proprietaria e gli avventori

PIEDIMONTE MATESE – Movimentata la sera della vigilia di Natale a Piedimonte Matese, dove tre rumeni, Ivan Radu, 24enne, Vasile Suciava, 25enne e Adrian Trandafir, 21enne, tutti residenti in via Scorciarini Coppola di Piedimonte, sono finiti in manette per insolvenza fraudolenta, minaccia aggravata, lesioni personali e danneggiamento. I tre, hanno causato dei veri e propri momenti di terrore, quando dopo essersi rifiutati di pagare il conto all’interno di un bar ubicato nelle vicinanza della centralissima Piazza Carmine, hanno prima minacciato di morte e poi aggredito il figlio minore della proprietaria, e poi si sono scagliati contro altre due persone che si trovavano all’esterno del locale, procurandogli varie contusioni, per le quali sono stati costretti alle cure dei medici del pronto soccorso del locale Ospedale civile. Non contenti delle loro malefatte, hanno danneggiato un negozio di parrucchiere, tentando poi di darsi alla fuga, ma sono stati prontamente bloccati dai militari tempestivamente intervenuti sul posto. Così per loro sono scattate le manette e il trasferimento presso le camere di sicurezza dell’Arma. 

http://interno18.it/cronaca/29803/brindano-un-bar-la-sera-della-vigilia-poi-picchiano-il-figlio-della-proprietaria-e-gli-avventori