Tag: usata

Tratta per acquistare un’auto usata, sequestrato e malmenato: due … – BolognaToday


OggiNotizie
Tratta per acquistare un’auto usata, sequestrato e malmenato: due
BolognaToday
Il brutto episodio, toccato in sorte ad un ventenne moldavo residente a Casalecchio di Reno, era avvenuto nell’ottobre del 2012 e dopo un anno e mezzo di indagine si sarebbe finalmente risaliti ai responsabili del fatto criminoso. La scorsa
Rapinarono, picchiarono e sequestrarono un ventenne di Il Resto del Carlino
Bologna – Rapinarono e sequestrarono 20enne, due arrestiOggiNotizie
Individuati i presunti autori di un sequestro di persona avvenuto nel Modena 2000
Renonews –La Repubblica Bologna.it
tutte le notizie (6) »

Assalto militare a furgone Polizia: pioggia di fuoco su agenti

A Gallarate, in provincia di Varese, qualcuno avrà pensato di trovarsi di fronte a una troupe cinematografica che stava girando un fil, un poliziesco. Invece era tutto vero. Paura compresa. Un furgone della Polizia penitenziaria è stato letteralmente preso d’assalto da un commando armato che, dopo aver aperto il fuoco e intimato l’alt agli agenti, è riuscito a liberare un detenuto che stava per essere trasferito dal carcere al Tribunale di Busto Arsizio.

Subito è scattata una vasta caccia all’uomo per cercare di rintracciare l’auto usata dai malviventi, una Volkswagen Polo di colore nera. Il detenuto liberato, secondo le prime informazioni, sarebbe un albanese. Due persone sono rimaste ferite: un agente e un membro del commando: secondo i soccorritori del 118 non sarebbero gravi.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/varese-assalto-furgone-polizia-penitenziaria-detenuto-evade-988636.html

Sembra che non sia un reato commesso da immigrati. Ne fanno talmente tanti, che può capitare un errore de IlGiornale.

Roma: turisti accerchiati e borseggiati, arrestati cinque immigrati

Roma 17 settembre 2013 – Fine della corsa per la banda di borseggiatori del tram 8. Sono infatti finiti in manette cinque borseggiatori di età compresa tra i 42 e i 53 anni, diventati famosi per agire e depredare le proprie vittime a bordo del tram che collega Casaletto con Piazza Venezia. A finire in manette quattro uomini e una donna, tutti di nazionalità romena. La tecnica usata era sempre la stessa: entravano sul mezzo pubblico anche da porte diverse, adescavano la preda (spesso turisti) e dopo uno  scambio di segnali, preventivamente concordati, la accerchiavano. A quel punto era un 5 contro 1 e con estrema facilità, agevolati anche dalla folla presente, si assicuravano il bottino frugando nelle tasche o negli zaini e borse delle vittime di turno. Ieri pomeriggio a guastargli la festa sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, in borghese, che dopo averli pedinati fino a bordo del mezzo pubblico hanno notato che la banda aveva accerchiato due turisti riuscendo a rubargli portafogli, denaro in contanti e documenti personali. A quel punto i militari dell’Arma sono intervenuti e, con l’aiuto delle altre pattuglie sopraggiunte sul posto, li hanno ammanettati ed accompagnati in caserma. La refurtiva è stata restituita alle vittime mentre gli arrestati, accusati di furto con destrezza, saranno giudicati con il rito per direttissima.

http://www.romatoday.it/cronaca/banda-tram-8-borseggiatori.html

Roma, scontri etnici: immigrati contro italiani con bastoni e mazze ferrate

Roma 22 agosto 2013 – Una mega rissa in strada con bastoni e mazze di ferro. E’ quanto accaduto la scorsa notta in piazza Indipendenza, in pieno centro a Zagarolo. Protagonisti della zuffa un gruppo di stranieri di origine albanese e alcuni giovani del posto, tra cui numerosi minori. Complici i fumi dell’alcol i due gruppetti si sono prima insultati, davanti a decine di persone, sono poi passati alle vie di fatto colpendosi ripetutamente con calci e pugni.

Durante la mega rissa sono spuntati fuori bottiglie, bastoni e mazze ferrate. Grazie al pronto intervento di alcune pattuglie dei carabinieri, chiamati dai passanti, giunte da Zagarolo e dal nucleo radiomobile di Palestrina si è evitato il peggio. All’arrivo dei militari il fuggi-fuggi è stato immediato, sono stati comunque individuati alcuni dei partecipanti e arrestati due cittadini albanesi per il reato di rissa e lesioni aggravate.

Sequestrati anche numerosi oggetti atti ad offendere, come una lunga mazza ferrata usata per colpire, bottiglie rotte e grossi sassi. Diversi i feriti e i contusi, medicati sul posto e in ospedale, tra questi anche i due albanesi fermati, di 21 e 24 anni. Un giovane di 16 anni del posto è dovuto ricorrere al pronto soccorso di Palestrina per essere medicato per la gravi ferite riportate alla testa nella rissa.

 

Firenze multietnica: rissa in autobus, disabile romeno massacra nigeriano usando stampella

Firenze 18 luglio 2013 – Picchiato con una stampella da un invalido in carrozzina, ieri sera in piazza Adua, a Firenze, intorno alle 22 sull’autobus della linea 28, nel corso di una rissa scaturita dopo che aveva protestato prima di cedergli il posto sul bus. L’uomo, 45 anni, nigeriano ha riportato la frattura della prima vertebra cervicale. Secondo quanto appreso, rischierebbe la paralisi. E’ stato denunciato per rissa dai carabinieri insieme all’uomo in carrozzina, 41 anni, romeno e a un amico di quest’ultimo, un suo connazionale trentottenne. In base a quanto riferito, il nigeriano aveva protestato prima di cedere all’uomo in sedia a rotelle lo spazio a lui riservato sull’autobus, fermo al capolinea di piazza Adua. Ha poi lasciato libero il posto dopo l’intervento del conducente, ma quando il bus e’ partito la discussione tra i due e’ continuata fino a sfociare in una rissa, cui ha preso parte anche il 38enne romeno. L’autista, accortosi di quanto stava accadendo, ha fermato il bus, ha fatto scendere i passeggeri e ha chiesto l’intervento dei carabinieri e del 118. Il nigeriano e’ stato trasportato all’ospedale di Santa Maria Nuova, dove si trova ricoverato in prognosi riservata, mentre i due romeni hanno rifiutato le cure mediche. Sequestrata dai carabinieri una stampella sporca di sangue, usata dall’uomo in sedia a rotelle per colpire il nigeriano.

http://www.ilsitodifirenze.it/content/463-nigeriano-picchiato-da-invalido-un-posto-sul-bus-rischia-la-paralisi

Spacciatori mimetizzati nei campi Due marocchini arrestati a Cornate – Il Cittadino di Monza e Brianza


Il Cittadino di Monza e Brianza

Spacciatori mimetizzati nei campi Due marocchini arrestati a Cornate
Il Cittadino di Monza e Brianza
Una tecnica usata spesso da due marocchini di 23 e 27 anni, in Italia senza fissa dimora e già noti alle forze dell'ordine. I due, come detto, sono stati arrestati, mentre è stato arrestato un altro nordafricano di 33 anni, che fungeva da palo per i
Pusher di “campagna” in manette: un altro blitz a CornateMBnews
Spaccio nei parchi tra Cornate e Trezzo; ma arrivano le "gazzelle"Monza Today

tutte le notizie (3) »