Tag: tornando

Marocchino lo deruba e poi lo aggredisce

 

Prima ha  rubato un marsupio lasciato da un turista di Lecco, 36 anni, sotto l’ombrellone, riuscendo a fuggire nonostante fosse inseguito dalla vittima.

 

Poi, quando lo stesso turista, tornando dall’aver fatto denuncia, lo ha trovato lungo la strada e lo ha riconosciuto come l’autore del furto, ne è nata una lite conclusasi con un’aggressione ai danni del 36enne. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di ieri a Viareggio.

 

Il presunto autore del furto, un marocchino di 23 anni, clandestino, è stato alla fine arrestato dai carabinieri. Il turista si è fatto medicare in ospedale: per lui 12 giorni di prognosi perché il marocchino gli avrebbe strappato una catena d’oro che portava al collo.

altro »

Torna a Cavriago dopo l’espulsione Albanese arrestato dai carabinieri – Il Resto del Carlino

Torna a Cavriago dopo l'espulsione Albanese arrestato dai carabinieri
Il Resto del Carlino
Reggio Emilia, 25 giugno 2013 – Espulso dal territorio italiano perché considerato soggetto pericoloso ha fatto rientro in Italia tornando in provincia di Reggio Emilia dove ieri però è stato stanato dai carabinieri della Stazione di Cavriago che
ESPULSO DALL'ITALIA PERCHE'PERICOLOSO, RITORNA E AGI – Agenzia Giornalistica Italia

tutte le notizie (3) »

Scappa dopo l’incidente: arrestato Ghanese

Scappa dopo l’incidente: subito arrestato
Romagna Noi
Per un 35enne originario del Ghana ma domiciliato a Modena, la fuga dopo un incidente verificatosi ieri sera a Ravenna è finita pochi minuti dopo tra le braccia della polizia. L’uomo, tornando da una festa tra amici, su via Sant’Alberto con la sua Bmw  

Esce dal carcere: dopo 4 ore torna dentro

Bergamo – Se non è un record poco ci manca: è uscito dal carcere dopo una condanna per furto solo per andare a rubare e farsi arrestare di nuovo dopo sole quattro ore. Il recordman dell’arresto è un marocchino di 20 anni residente a Bergamo, che nel marzo dello scorso anno era stato condannato per furto e resistenza a pubblico ufficiale.

Dopo undici mesi in carcere è stato rimesso in libertà vigilata. Solo per arrivare alla Camiceria Burini di Curno, dove è entrato nello spogliatoio dei dipendenti portando via tre cellulari, un paio di occhiali da sole e 45 euro in contanti presi da un un portafoglio. Ma è stato scoperto e arrestato, tornando in prigione solo quattro ore dopo esserne uscito.

http://www.ilgiorno.it/bergamo/cronaca/2013/02/15/846269-bergamo-furto-carcere.shtml