Tag: suocera

Violenta la moglie con calci e pugni, arrestato 31enne ecuadoriano

Genova – Violenza ai danni di una donna in via Sapri al Lagaccio sabato scorso. Un uomo, di origini ecuadoriane, di 31 anni, in preda all’alcool ha preso a calci la moglie che però è riuscita a scappare e ad avvertire i carabinieri. I militari, sono riusciti a rintracciare il 31enne, che in passato aveva maltrattato anche la suocera: è arrivato l’arresto la conduzione nel carcere di Marassi. La donna invece ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso, le ferite sono ritenute guaribili in poche giorni.

Picchia moglie, figli e suocera: Tunisino arrestato dai carabinieri


Il Giorno
Picchia moglie, figli e suocera: arrestato dai carabinieri
Il Giorno
MIlano, 1 marzo 2013 – I carabinieri di Milano hanno arrestato un tunisino di 49 anni che da anni picchiava la moglie, i figli e la suocera. L’uomo, operaio regolare, è stato raggiunto da un ordine di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in  

Sala Consilina: maltrattava moglie e suocera, arrestato romeno dai … – Salernonotizie.it


Salernonotizie.it

Sala Consilina: maltrattava moglie e suocera, arrestato romeno dai
Salernonotizie.it
Un 40enne di origini romene è stato arrestato dai Carabinieri al termine di numerosi maltrattamenti in famiglia. L'uomo, secondo le indagini, da mesi perseguitava la moglie e la suocera, anch'esse di origine romena, picchiandole violentemente.
Sala Consilina, picchiava moglie e suocera: arrestatoSalernoToday

tutte le notizie (6) »

Atroce: Marocchino stupra la suocera italiana

ACCOGLIETE GLI IMMIGRATI NELLE VOSTRE FAMIGLIE: lo dice la pubblicita’ progresso

VENETO: MAROCCHINO VIOLENTA LA SUOCERA

Il giovane immigrato arrestato dai carabinieri

Vediamo Riccardi che si complimenta con il 'migrante' per l'ennesimo atto di 'integrazione forzata'

VITTORIO VENETO – È stato arrestato ieri sera dai carabinieri con l’accusa di aver violentato la suocera. Si tratta di un marocchino di 23 anni residente a Vittorio Veneto.
Il giovane avrebbe abusato sessualmente della suocera italiana in casa sua, picchiato il suocero e quindi bruciato il letto in cui si sarebbe consumata la violenza.
È finito in manette con l’accusa violenza sessuale, lesioni personali, danneggiamento, rapina (per aver rubato le fedi dei suoceri) e residente a pubblico ufficiale. Anche se il giovane, sentito dal gip per la convalida dell’arresto, al momento ha negato di aver abusato della suocera: lei, a suo dire, sarebbe stata consenziente.
Al momento il marocchino si trova in carcere, anche se la vicenda ha ancora diversi particolari da chiarire.

http://www.oggitreviso.it/violenta-suocera-manette-marocchino-di-23-anni-50528

Immaginate se i genitori si fossero opposti alla sciagurata scelta della figlia di frequentare un Marocchino. Immaginate i ragli di “razzismo!” e gli articoli dei sociologi untantoalchilo contro i ‘genitori retrogradi: ecco, dove sono ora tutti questi sacerdoti della modernità multietnica e dell’amore universale? A Montecarlo, chiusi, nei loro salotti.