Tag: salvate

Invasione: quasi mille clandestini sbarcati in 24 ore, frontiere colabrodo

18 LUG – E’ emergenza nel canale di Sicilia dove in meno di 24 ore sono stati più di 700 i migranti soccorsi. Lo sottolinea il comando generale delle Capitanerie di Porto, che fa un punto di situazione. Alle 3 della scorsa notte sono giunti nel porto di Lampedusa, a bordo di una motovedetta della Guardia costiera, 69 migranti intercettati ieri a bordo di un gommone in precarie condizioni di galleggiabilità e ormai alla deriva.
Sempre ieri erano state soccorse altre due imbarcazioni, una con 31 persone a bordo e l’altra con 89. Oggi alle 9 sono giunte, sempre a Lampedusa, le 188 persone salvate nella notte da una motovedetta della Guardia costiera e da una della Guardia di finanza. Altri 100 migranti in difficoltà, avvistati alle 18 di ieri, sono stati tratti a bordo della motonave ‘Flintermaas’ che attualmente sta navigando verso il porto di Lampedusa con arrivo previsto tra poco.
Alle 8.35 di oggi, ancora, un aereo della Guardia costiera di Catania ha intercettato in acque libiche una imbarcazione in legno di 12 metri con circa 200 persone a bordo. Sul punto è intervenuta una motovedetta della guardia costiera che ha provveduto al trasbordo di circa metà degli occupanti. Nel frattempo un’altra motovedetta partita da Lampedusa sta sopraggiungendo per trasbordare il resto dei migranti. Infine, sempre una motovedetta della Guardia costiera in mattinata ha soccorso e trasportato a Lampedusa 47 uomini, di origine sub sahariana, che si trovavano a bordo di un gommone di sette metri.

http://www.imolaoggi.it/?p=56533&fb_source=message

E’ per questo che Alfano e il governo della Kyenge devono dimettersi, altro che Kazhaki.

Genova: africano tenta di stuprare due ragazze, salvate da carabiniere

Genova 12 giugno 2013 – Dopo la ragazza aggredita alle spalle in via dei Cinque Santi, la notte fra martedì 11 e giovedì 12 giugno 2013, un militare della stazione carabinieri della Maddalena, libero dal servizio, mentre transitava a piedi da via del Lagaccio, ha sentito urlare due ragazze che chiedevano aiuto, mentre erano inseguite da un uomo.

Il militare è riuscito a intercettare l’uomo, che però si è dileguato nelle strade adiacenti. Nel mentre, sono sopraggiunti alcuni equipaggi del Nucleo Radiomobile, che hanno effettuato dei passaggi e delle soste nelle zone limitrofe. Poco dopo, le ragazze, accompagnate in caserma, sono state identificate in A. R. e G. S., rispettivamente di 20 e 18 anni, entrambe romene, domiciliate presso un albergo di Sampierdarena.

Le giovani hanno formalizzato una denuncia-querela, per asserite percorse e minacce subite dal predetto individuo nel tentativo di ottenere da entrambe delle prestazioni sessuali. In mattinata è stato identificato il responsabile in, Khalid H, somalo di 38 anni, con pregiudizi di polizia, deferito in stato di libertà per tentata violenza sessuale, percosse, minaccia e resistenza.

http://www.genovatoday.it/cronaca/stupro-lagaccio-12-giugno-2013.html