Tag: rumeno

SCIPPA UNA CITTADINA GEORGIANA, RUMENO ARRESTATO … – AGI – Agenzia Giornalistica Italia

SCIPPA UNA CITTADINA GEORGIANA, RUMENO ARRESTATO
AGI – Agenzia Giornalistica Italia
SCIPPA UNA CITTADINA GEORGIANA, RUMENO ARRESTATO DAI CC A BARI. 09:24 28 GEN 2013. (AGI) – Bari, 28 gen. – Un cittadino rumeno di 39 anni e' stato arrestato al quartiere San Paolo dai carabinieri con l'accsua di tentata rapina aggravata e

altro »

Rubano anche le forme di Parmigiano

Nel 2011 aveva rubato parecchie forme di parmigiano all’interno di un supermercato di Camporosso.

Fu condannato per furto aggravato, e su di lui gravava un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Sanremo.

Ieri infine Dan Nicusor, 55enne romeno senza fissa dimora è stato arrestato dai carabinieri di Ventimiglia e trasferito nel carcere di valle Armea a Sanremo dove sconterà una pena residua poco inferiore ai 4 mesi di reclusione

IInserisci Link e Articolo: http://www.primocanale.it/notizie/rub-forme-di-parmigiano-arrestato-rumeno-55enne-119193.html

Fermati dalla polizia: avevano il furgone pieno di merci rubate

A bordo del suo furgone aveva un vero e proprio campionario di merce irregolare o rubata. E così, quando si è trovato davanti agli agenti che volevano effettuare un controllo, T.A.M., rumeno di 25 anni, non ha trovato di meglio da fare che offrire 20 euro ai poliziotti per finirla lì. Per lui è scattata quindi anche una denuncia per tentata corruzione oltre a quelle per ricettazione, possesso di oggetti atti ad offendere e omesso pagamento delle accise sui carburanti. L’uomo, alla guida di un furgone Volkswagen, con otto connazionali a bordo, era stato fermato al confine sloveno. Il mezzo ha richiamato l’attenzione degli agenti che l’hanno fermato. A ragione, visto che abordo c’era in gran quantità materiale di provenienza furtiva: più di cento flaconi di farmaci a uso veterinario, rame, gasolio, collane e bracciali in oro e perle, anelli e orecchini in oro, tre anelli d’argento, spille d’oro con pietre preziose, orologi, monete e medaglie antiche. E poi cellulari, macchine fotografiche, computer e pc portatili, ipod, imac, oltre a 18 coltelli di varie lunghezze e un notevole numero di elettroutensili da cantiere. Tutta la merce è stata posta sotto sequestro.

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2013/01/23/news/fermato-dagli-agenti-tenta-di-corromperli-con-20-euro-1.6402469

Ferrara: rapinata e pestata da Romeno

Ferrara, 18 gennaio 2013 – La scorsa notte, si è presentata in via Appuntato Carmine della Sala, presso la caserma dei Carabinieri, una signora rumena visibilmente agitata che ha riferito ai militari presenti di essere stata vittima di una rapina. Fatta accomodare ed ascoltata dai carabinieri, è poi emerso che la rapina era stata commessa dal marito, anch’egli rumeno, il quale, in un raptus d’ira, le aveva sottratto con la forza il telefono cellulare, strappandoglielo letteralmente dalle mani prima di minacciarla ed aggredirla fisicamente.
Dal racconto della donna è poi emerso che l’uomo, già altre numerose volte, si era reso responsabile di aggressioni nei suoi confronti, senza alcun motivo apparente, procurandole in più circostanze delle lesioni personali che tuttavia, la donna, non aveva mai fatto curare né denunciato formalmente.
I militari della Stazione Carabinieri di Ferrara quindi, prestato il proprio sostegno anche psicologico alla donna, a conclusione degli accertamenti effettuati, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria il marito, M.C. classe 1984, per “atti persecutori” (stalking) e rapina impropria.

http://www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cronaca/2013/01/18/832066-rapinata_aggredita_marito_rivolge_carabinieri.shtml

Ladri in manette a Centocelle e a Casal Bruciato

Due persone sono state arrestate dalla Polizia nel pomeriggio di ieri, mentre stavano tentando, in due distinti episodi, un furto in abitazione ed un furto di una moto di grossa cilindrata.

Nel primo caso, in via dei Castani, in tre stavano caricando su un furgone tutto il materiale elettronico trafugato da un ufficio, ma sono stati notati da un cittadino che ha avvertito il “113”.

La volante, subito sopraggiunta, ha intercettato il furgone mentre si stava allontanando dal posto.

Immediatamente, alla vista della Polizia, si è innescato il tentativo di fuga da parte dei ladri ed il conseguente inseguimento degli agenti.

A questo punto i tre, numericamente superiori, hanno giocato la carta della “dispersione”, abbandonando il mezzo e dividendosi in tre direzioni diverse per sfuggire alle manette.

Gli agenti sono riusciti a raggiungere e bloccare C.C., cittadino rumeno di 32 anni, rinvenendo e successivamente restituendo tutta la refurtiva – computer, monitor, stampanti e quant’altro era stato sottratto – al proprietario, felice soprattutto per aver recuperato la sua banca dati.

Le indagini, che proseguono, cercheranno di identificare le due persone fuggite.

L’altro arresto riguarda un cittadino straniero L.C. 31enne che stava tentando di rubare una moto di grossa cilindrata parcheggiata nella zona di via di Casalbruciato.

Un cittadino, però, ha notato la scena ed ha chiamato il “113”.

La volante intervenuta ha acciuffato l’uomo, che vistosi scoperto ha tentato inutilmente di fuggire, reagendo agli agenti.

Risponderà invece di tentato furto e di resistenza a pubblico ufficiale.

[

Putiferio al bar, rumeno arrestato

Link: http://www.oggitreviso.it/putiferio-al-bar-rumeno-arrestato-55043

MANDATO DI CATTURA EUROPEO: ARRESTATO DAI CC SPOLETO 35ENNE RUMENO

I carabinieri del radiomobile di Spoleto hanno tratto in arresto la scorsa notte un 35enne in esecuzione di mandato di arresto Europeo emesso da un Tribunale tedesco. Lo straniero è stato identificato dalla pattuglia durante il controllo degli avventori di un bar spoletino, mentre stava giocando alle video-slot. Benché in possesso di regolari documenti di riconoscimento, il giovane, di nazionalità rumena, è sembrato particolarmente preoccupato, destando sospetti nei militari, i quali hanno deciso di approfondire il controllo. I sospetti iniziali si sono rivelati fondati in quanto, a seguito del foto-segnalamento, alla banca dati è risultato sul conto del rumeno un mandato di arresto europeo, emesso nell’ottobre dello scorso anno dal Tribunale di Bremerhaven, città sita nel Nord della Germania per i reati di tentata rapina, estorsione e lesioni personali gravi. Il giovane infatti, unitamente ad altri indagati, aveva ripetutamente preso a pugni una persona, minacciandola con un coltello, al fine di farsi consegnare la somma di 3000 euro e cagionandole ematomi ed emorragie. Una volta notificato il mandato europeo, l’arrestato è stato associato al carcere di Spoleto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

http://tuttoggi.info/articolo/49796/

Furibonda lite tra rumeni, un arresto – Il Giornale di Gela


Il Giornale di Gela

Furibonda lite tra rumeni, un arresto
Il Giornale di Gela
b_200_272_16777215_00___images_cosma.jpeg Riesi – I Carabinieri della locale stazione, ieri sera, hanno arrestato un rumeno di 24 anni. Si tratta di Anton Cosa ammanettato perché indiziato del tentato omicidio ai danni di un connazionale, giunto in fin
RIESI (CL), rumeno arrestato dai carabinieri per tentato omicidio ai Corriere di Gela

tutte le notizie (5) »

Disturbano anche i morti: rumeno sorpreso all’interno del cimitero

Arrestato dai carabiieri un rumeno sorpreso all’interno del cimitero
Start TV
Radiomobile della Compagnia cittadina hanno tratto in arresto in flagranza di reato, BENONE Benedic, nato a Bacau (ROM) il 27.03.1970, domiciliato da pochi mesi in Aidone, celibe, disoccupato, pregiudicato, vecchia conoscenza dei Carabinieri di altro »