Tag: ristretto

Coca nei calzini hascisc nelle mutande, arrestato dai Carabinieri a … – Sassuolo 2000

Coca nei calzini hascisc nelle mutande, arrestato dai Carabinieri a
Sassuolo 2000
Con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Reggio Emilia hanno arrestato il 32enne cittadino tunisino B.O., in Italia senza fissa dimora ristretto a disposizione della Procura reggiana. A lui

altro »

“Sono immigrato, devi darmi ancora da bere!”: al rifiuto devasta bar e aggredisce militari

Arezzo, 1 agosto 2013 – Ha devastato un bar solo perchè il proprietario si è rifiutato di dargli ancora da bere visto che era già completamente ubriaco. E all’arrivo dei carabinieri si è scagliato contro i militari ferendone uno anche se in maniera lieve. La serata-show di un quarantunenne si è conclusa in carcere, dopo l’operazione portata a termine dai carabinieri della Stazione e del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Bibbiena. In manette è finito un rumeno di 41 anni, residente in Casentino; le accuse nei suoi confronti sono violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Poco dopo la mezzanotte di ieri una pattuglia della Stazione carabinieri di Bibbiena, che stava effettuando un posto di controllo sulla Regionale 71 umbro-casentinese, sentiva delle grida provenienti da un vicino bar.
I militari, portatisi immediatamente sul posto, constatavano che un uomo, che si trovava in evidente stato di ebrezza alcolica, stava discutendo animatamente con il gestore del locale che, viste le sue condizioni, si rifiutava di servigli altri alcolici. Lo straniero, al culmine della concitazione, danneggiava un tavolino e rompeva alcuni bicchieri e, alla vista dei carabinieri, si scagliava anche contro di loro, venendo infine bloccato e portato nella caserma carabinieri di Bibbiena dove, arrestato, è stato ristretto nella camera di sicurezza. Nella colluttazione sia l’arrestato che un carabiniere riportavano lievi lesioni. Stamani l’uomo verrà giudicato col rito direttissimo.

http://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/2013/08/01/928318-rumeno-casentino-bar-arrestato.shtml

Aprono serrature delle porte blindate poi svuotano gli appartamenti … – Il Resto del Carlino


Il Resto del Carlino

Aprono serrature delle porte blindate poi svuotano gli appartamenti
Il Resto del Carlino
Con l'accusa di furto aggravato in concorso, domenica notte, i carabinieri hanno arrestato un 30enne cittadino georgiano, ristretto a disposizione della Procura reggiana. Il malvivente con un complice domenica notte, poco prima dell'una, ha raggiunto
Scacco alla banda dei “chiavari”, un arresto dei carabinieri a Reggio Sassuolo 2000
Duplicano le chiavi e svaligiano l'appartamentoGazzetta di Reggio

tutte le notizie (3) »

Rapimento Calevo: ancora nessuna notizia. Continuano ricerche in Campi Nomadi

LericiL’attenzione degli investigatori che indagano sul sequestro di Andrea Calevo si è concentrata su un gruppo ristretto di immigrati. Lo fa intuire il procuratore capo di Genova, Michele Di Lecce. “Il cerchio delle indagini si è ristretto ancora e ci stiamo concentrando su alcune figure. Ma la soluzione del sequestro non è vicina”, ha detto ieri il procuratore al termine della quarta giornata di indagini.

Oggi Di Lecce ha dichiarato: “Ci sono possibilità che Andrea Calevo sia ancora vivo. Lo stiamo cercando ovunque, l’area geografica è estesa, i familiari dopo cinque giorni devono continuare ad avere speranza“.

Gli inquirenti, che hanno ristretto il campo d’indagine, si sono concentrati su un gruppo di stranieri. Si apprende da fonti investigative. Si spiegano così le perquisizioni compiute tra ieri ed oggi in campi nomadi e in abitazioni di pregiudicati extracomunitari.