Tag: polizia provinciale

Incredibile: fermati otto pescatori di frodo, sono tutti immigrati

Bosisio Parini, 3 settembre 2013 – Otto pescatori di frodo hanno abboccato all’amo lanciato dagli agenti della Polizia provinciale di Lecco. Sotto tutti romeni e moldavi, a cui sono state confiscate anche quattordici canne da pesca con tanto di mulinelli. Le “reti” anti-braggonaggio sono state gettate nell’ultimo fine settimana nel lago di Pusiano. All’operazione hanno partecipato, oltre agli operatori alle dipendenze del comandante Raffaella Forni, anche due volontari guardiapesca della Provincia di Lecco, un volontario della federazione italiana pesca sportiva e gli addetti della Egirent, la società che detiene i diritti esclusivi dello specchio d’acqua.

Durante la “retata” i componenti della task force hanno pattugliato a più riprese il bacino idrico tra Bosisio Parini e Rogeno, in località Comarcia, Pre Campel, Falegnameria e Punta del Corno, ma anche il lago di Annone in località Isella e Pescone. Oltre alle barche sono state utilizzati pure due fuoristrada, uno dei quali della Egirent, in grado di muoversi nel fango più estremo senza difficoltà. I pattugliamenti via acqua e via terra hanno permesso di individuare cinque pescatori in regola e otto non muniti di licenza, insieme a sei  persone che bivaccavano clandestinamente lungo le rive. E’ stato recuperato inoltre parecchio pesce vivo, carpe in particolare, che sono state ributtate nel lago. E’ stata poi trovata una rete di una ventina di metri, anche questa fuori-legge.

http://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/2013/09/03/944381-bosisio-pesca-frodo.shtml

Immigrato a caccia di italiani armato di manganello

Perugia  giugno 2013 – Un romeno girava per la città in auto con un manganello sempre a portata di mano. L’automobilista armato è caduto però in un controllo congiunto di Polizia municipale di Perugia, Polizia di Stato, Carabinieri ed Polizia provinciale. L’uomo non ha giustificato in nessun modo la presenza dell’arma che si è scoperto essere lo stesso utilizzato dalle forze di polizia, in particolare dall’ex Celere. Il romeno è stato denunciato in stato di libertà.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/controlli-strade-denunciato-romeno-manganello.html

Si masturbava davanti alle studentesse: espulso immigrato

Perugia 24 magg 2013 – Un marocchino di 35 anni ha terrorizzato e seguito alcune studentesse per settimane. Era solito appostarsi sotto le loro abitazione oppure le rincorreva sempre mostrando i genitali e in alcuni casi masturbandosi davanti a loro. Per questo è stato denunciato nell’ottobre scorso per atti osceni in luogo pubblico. Ora però è stato accompagnato a Fiumicino e fatto imbarcare su un volo per Casablanca.

L’uomo era stato rintracciato dai Carabinieri dopo che aveva ignorato il primo decreto di espulsione che prevedeva il suo espatrio nel marzo scorso. Nello stesso giorno sono stati espulsi altri sei stranieri tra pregiudicati, clandestini e pericolosi socialmente. Si tratta in particolare di 5 tunisini. L’ultimo rintracciato dalla Polizia Provinciale nel corso dei servizi di prevenzione effettuati in Piazza Grimana in prossimità della sede della Università per Stranieri.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/corso-garibaldi-espulso-molestatore.html