Tag: opera

Carovana nomade vuole Marghera Viene fatta "sloggiare" dalla polizia – VeneziaToday


VeneziaToday

Carovana nomade vuole Marghera Viene fatta "sloggiare" dalla polizia
VeneziaToday
Dopo una lunga opera di mediazione, la quarantina di nomadi sono stati "convinti" con un foglio di via obbligatorio a lasciare il Comune di Venezia. Secondo la loro versione erano arrivati a Marghera per una sosta durante il loro lungo viaggio dalla

Anziana rapinata da immigrati: le spaccano il femore

Genova – Le hanno strappato la catenina dal collo, prendendola alle spalle con violenza davanti all’ascensore di casa. L’anziana genovese di 83 anni stava ritornando a casa dopo la spesa. L’aggressione ad opera di due stranieri forse dell’Est è avvenuta in Salita Brasile, sopra Bolzaneto.

Soccorsa dal 118 è stata trasportata all’ospedale di villa Scassi con il femore rotto.

Sempre ieri un’altra pensionata è stata scippata mentre rincasava nella sua abitazione di via Romagnosi. La donna di 81 anni è stata aggredita da un cittadino di origini sudamericane che è scappato con la sua catenina.

http://voxnews.info/2013/05/05/nuova-aggressione-a-genova-le-rompono-il-femore/

Marocchino arrestato a Modica dalla Mobile – CorrierediRagusa.it


radiortm.it

Marocchino arrestato a Modica dalla Mobile
CorrierediRagusa.it
Ieri però per il marocchino Bouchaib Abdelbassate (foto), 35 anni, sono scattate le manette in esecuzione del sopraccitato decreto. L'arresto è scattato a Modica ad opera della Squadra mobile di Ragusa, che ha agito in stretta sinergia con l'ufficio
RAGUSA: ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO PREGIUDICATO radiortm.it
Ricercato dopo una condanna a Bolzano Arrestato un marocchino a Live Sicilia
ARRESTATO LATITANTE MAROCCHINO – Telenova RagusaTelenova Ragusa

tutte le notizie (6) »

“Devo vivere con voi o vi ammazzo”: peruviano arrestato a Opera … – Mi-Lorenteggio


Mi-Lorenteggio

“Devo vivere con voi o vi ammazzo”: peruviano arrestato a Opera
Mi-Lorenteggio
(mi-lorenteggio.com) OPERA, 12 aprile 2013 – Un 35enne di origine peruviana è stato arrestato dalla Polizia Locale di Opera con l'accusa di stalking e violazione di domicilio. L'uomo, infatti, avrebbe prima minacciato e importunato la moglie poi

altro »

Messina: quattro stranieri arrestati per rissa

Messina; quattro cittadini stranieri arrestati dai Carabinieri per rissa.
MNews.IT
Prosegue la campagna di prevenzione e contrasto dei reati ad opera dei Carabinieri del Comando Provinciale, ed in particolare dei militari del Nucleo Radiomobile di Messina, i quali, nella serata di ieri, con l’ausilio di una pattuglia della Stazione altro »

Spacca vetrata e tenta rapina

 

Nella notte tra mercoledì e giovedì, gli agenti della squadra Volante, hanno arrestato un cittadino tunisino che poco prima si era introdotto in un locale ai Piani. L’allarme è stato lanciato da un agente del servizio vigilanza notturna. Lo straniero si è introdotto, dopo aver spaccato una vetrata.

 

Una volta arrivati i poliziotti, il tunisino ha cercato di fuggire, ma è stato fermato poco dopo. E’ stato arrestato per furto e danneggiamento.

http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2013/03/21/news/spaccata-in-un-ristorante-arrestato-un-extracomunitario-1.6740551

CRONACA: Piazza Garibaldi, arrestati due spacciatori tunisini – Napoli Village – Quotidiano di informazioni Online

CRONACA: Piazza Garibaldi, arrestati due spacciatori tunisini
Napoli Village – Quotidiano di informazioni Online
L'arresto è avvenuto nell'ambito di un apposito servizio istituito per contrastare il fenomeno dello spaccio ad opera di cittadini extracomunitari in zona Piazza Garibaldi e zone limitrofe.I due sono stati infatti sorpresi nei pressi della stazione

Campo nomadi, Nuzziello replica al M5S: “Combatto perché capisco … – FoggiaToday


FoggiaToday

Campo nomadi, Nuzziello replica al M5S: “Combatto perché capisco
FoggiaToday
Sin dalla prima riga, infatti, ho puntualizzato che sono intervenuta in conseguenza di una denuncia degli stessi organi di stampa sulla situazione del campo nomadi di Borgo Arpinova, che è soltanto una delle numerose azioni di denuncia messe in opera
Campo Nomadi Arpinova: “La Nuzziello non dice il vero”StatoQuotidiano.it

tutte le notizie (2) »

Bande di immigrati scatenate in Lunigiana: anziana trovata morta in casa

E’ un bollettino di guerra: si susseguono in Lunigiana e nello Spezzino, efferati crimini in abitazioni e villette isolate , crimini commessi ad opera di bande di criminali e nomadi di origine balcanica. E spesso le rapine in villa finiscono in tragedia, come avvenuto oggi a Castelnuovo Magra, dove una pensionata di 77 anni e’ stata trovata esanime nella propria abitazione , in un bagno di sangue. Le agenzie giornalistiche riportano che gia’ in passato l’ anziana signora aveva subito rapine nella propria abitazione, ma questa volta’ l’ esito e’ stato tragico. Anziani sempre piu’ nel mirino di queste belve feroci criminali, importate in Italia, attraverso la criminogena adesione al trattato di Schengen che consente non solo la libera circolazione di merci e lavoratori nell’ Unione Europea, ma putroppo autorizza di fatto, la libera circolazione nel nostro paese, di autentiche BELVE CRIMINALI.  E altri paesi come la Germania si accingono a mettere il veto sulla libera circolazione delle persone in Europa , perche’ reati efferati aumentano anche in Germania. Mal comune mezzo gaudio, ma che amare consolazioni.

http://ilmonitoretoscano.blogspot.it/2013/03/in-lunigiana-impervera-una-criminalita.html


Parma: attenti all’immigrata che ruba portafogli sugli autobus

Arrestata borseggiatrice seriale rubava portafogli sugli autobus
La Repubblica Parma.it
Emerge una lunga sequela di precedenti, con denunce, condanne, arresti. I reati rapina, numerosi furti, possesso ingiustificato di valori, false dichiarazioni sull’identità personale, inottemperanza ai provvedimenti dell’autorità.
I borseggi negli ultimi mesi del 2012 incrementati in modo esponenziale. In questura una pioggia di denunce di donne che si sono viste sfilare delle loro borse averi e portafogli. Tutto opera – secondo la ricostruzione della Mobile – di una “borseggiatrice seriale”, come la definiscono gli investigatori. Lei è Maria Alicia Catota Escobar, 47enne ecuadoriana, che sarebbe responsabile, insieme a una complice, dei nume