Tag: la bocca

Bologna: ora le rapine si fanno in chiesa

BOLOGNA 11 sett – – Aggredita in chiesa da due uomini che le hanno strappato una catenina d’oro dal collo: è successo in centro a Bologna ad una donna di 64 anni che ha denunciato la rapina alla polizia. La donna ha raccontato che nel primo pomeriggio di sabato era da poco entrata nella chiesa del Santissimo Salvatore di via Cesare Battisti per pregare, quando le si è avvicinato un ‘nomade’ che le ha chiesto sottovoce l’elemosina.
Al suo rifiuto, insieme ad un complice, questi le ha tappato la bocca per impedirle di urlare, l’ha bloccata e ha provato a prenderle la borsa, senza riuscirci. Quindi i due le hanno strappato la catenina e sono fuggiti a piedi, uno perdendo un sandalo. Lei ha provato a seguirli, ma i rapinatori si sono in fretta dileguati.

http://www.imolaoggi.it/2013/09/11/bologna-64enne-rapinata-in-chiesa/

Devono essere due ‘profughi’ di quelli che il Papa prevede di ospitare nei conventi. Ovviamente a pagamento da parte dello Stato italiano.

Torna a casa: stuprata da tunisino

Missione Compiuta

Missione Compiuta

Una 20enne è stata violentata nella notte mentre rientrava a casa. E’ accaduto ad Alba. I carabinieri hanno individuato e fermato il presunto stupratore, un tunisino di 24 anni, pregiudicato e irregolare. La vittima è stata aggredita mentre raggiungeva la sua auto dopo una serata in un locale con amici. L’uomo dopo aver abusato di lei è scappato. La giovane è stata soccorsa dai conoscenti che hanno avvisato il 112 e poi portata all’Ospedale San Lazzaro.
La ragazza aveva trascorso la serata in un locale pubblico del centro storico e stava raggiungendo la sua auto, parcheggiata poco distante, quando improvvisamente uno sconosciuto l’ha afferrata alle spalle, le ha tappato la bocca, poi l’ha scagliata terra. Dopo aver abusato di lei è scappato.

La giovane aggredita è tornata nel locale dove c’erano ancora alcuni amici e i titolari che hanno dato subito l’allarme al 112 mentre la ragazza veniva accompagnata al pronto Soccorso dell’Ospedale San Lazzaro. Dalla descrizione dell’aggressore fornita dalla vittima e dalle testimonianze di alcuni passanti che avevano visto un giovane in fuga, i carabinieri sono riusciti a risalire a un tunisino, senza fissa dimora, ospite ad Alba di connazionali. E’ stato sottoposto a provvedimento di fermo e portato in carcere.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/piemonte/articoli/1114443/alba-una-20enne-stuprata-in-strada.shtml

Allarme a Bergamo: africano sequestra automobilista, è caccia all’uomo

Bergamo 18 giugno 2013 – Ha rapinato la farmacia di Bariano armato di pistola e poi è scappato salendo sulla macchina di un ignaro automobilista che, sotto la minaccia della pistola, è stato costretto a fargli da autista, permettendogli di scappare e di allontanarsi dalla zona.

Lei comprende la rabbia degli immigrati.

Lei comprende la rabbia degli immigrati.

Il tutto è successo nel pomeriggio di martedì 18 giugno: verso le 17.30 un uomo di colore, alto circa un metro e novanta, con un cappello alla pescatora, la bocca coperta da un foulard e un paio di occhiali da sole, è entrato nella farmacia Maffeis di via Kennedy. Con la pistola in pugno si è fatto consegnare il denaro in cassa, poi è uscito inseguito dal titolare e dal figlio del titolare della farmacia.

I due, oltre ad alcuni negozianti della zona, hanno inseguito a piedi, lungo la strada provinciale, il rapinatore che, ad un tratto, si è voltato e li ha minacciati con la pistola: «Ti uccido, ti uccido» avrebbe urlato al titolare della farmacia, per poi continuare a correre. A un certo punto, però, secondo quanto raccontato da testimoni, il rapinatore avrebbe fermato una Panda color bronzo con a bordo un’automobilista. 

Il rapinatore si è quindi seduto al posto del passeggero, e sempre con in pugno la pistola, ha sequestrato l’automobilista e lo ha fatto allontanare dalla zona, costringendolo a guidare per scappare dalla zona. Sul sequestro stanno indagando i carabinieri di Treviglio che stanno cercando di rintracciare la macchina, anche con un elicottero dell’arma. L’uomo è sotto sequestro e a cercarlo ci sono anche gli agenti del commissariato di polizia di Treviglio.

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/382733_rapina_farmacia_per_scappare_prende_in_ostaggio_automobilista/