Tag: immigrato

Vigilessa scippata in diretta da africano – VIDEO

Le agenti in bici avevano appena sequestrato la merce, quando l’immigrato da dietro si è avvicinato se l’è ripresa ed è scappato. Inseguito, è stato poi arrestato.

Africano assale passanti con ascia – VIDEO CHOC

L’ennesimo immigrato africano che minaccia i passanti con l’ascia. Devono intervenire gli agenti. Succede in Viale Venezia Giulia ad Andria, secondo le prime informazioni, si tratterebbe di un ‘profugo’ ospite di un centro della zona.

Controllore osa chiedere biglietto a immigrato – VIDEO

Questo video è stato girato su un treno, ma sono scene purtroppo molto frequenti su tutti i mezzi pubblici.

Bambino ucciso da mercedes: arrestato immigrato dell’Est

La polizia di Ravenna ha fermato il presunto pirata della strada che domenica sera ha investito e ucciso Gionatan Lasorsa. Il bambino stava attraversando la strada in via Romea Sud quando l’auto, una Mercedes scura, lo ha travolto e ucciso, trascinandolo per 80 metri.

Stando alle prime indiscrezioni emerse da fonti investigative, sul paraurti dell’auto sono state trovate tracce di sangue. L’uomo vivrebbe a Lido Adriano e proverrebbe dall’Est Europa. Al momento è sotto interrogatorio in Questura e il fermo dovrebbe essere tramutato in arresto nelle prossime ore.

http://www.romagnamamma.it/2014/06/ravenna-arrestato-pirata-strada-investito-ucciso-gionatan/

Notte da incubo per il sindaco: sequestrato e picchiato da immigrato

 
Lozio. Ha rimediato calci e pugni senza poter reagire per via di un coltello puntato alla gola, e a distanza di molte ore dalla terribile avventura non riesce a spiegarsi il motivo della brutale aggressione. Parliamo del sindaco di Lozio, Antonio Giorgi, il quale nella notte tra domenica e ieri è stato assalito, sostanzialmente preso in ostaggio e malmenato da un immigrato di origine romena nella sua casa in località Camerata, alle porte del paese.  «Erano circa le tre e mezza – racconta direttamente il primo cittadino – quando ho sentito dei rumori al piano di sotto, talmente forti che mi hanno svegliato». Il padrone di casa si è messo le ciabatte e ha sceso le scale in legno esterne all’abitazione su tre piani, poco lontana dalla strada provinciale che sale da Malegno e con una sola altra abitazione nelle vicinanze.  Ed è proprio all’esterno che è avvenuta l’aggressione: il cittadino dell’Est residente a Gianico ha afferrato brutalmente Giorgi, gli ha puntato un coltello da cucina alla gola, probabilmente preso dal bed&breakfast di proprietà della famiglia del sindaco che si trova al primo piano dello stabile, e lo ha riempito di calci e pugni provocandogli contusioni su tutto il corpo e alcuni graffi sulle braccia poi medicati nell’ospedale di Esine.  «Non potevo muovermi, non potevo nemmeno difendermi da quella stretta – ha raccontato Giorgi -. Avevo un coltello puntato dritto alla gola». Passata la paura, il sindaco spiega di conoscere il suo aggressore: «Ci siamo visti alcune volte, due o tre in tutto;  è un uomo che abita a Gianico ma non abbiamo mai avuto contrasti. Non capisco come mai sia successo tutto questo».  Un tentativo di furto andato male o una deliberata aggressione? «La mia casa è sempre aperta e forse lui lo sapeva», prosegue il primo cittadino. Che poi ricorda di aver sentito il suo aggressore, che pure parla bene l’italiano, usare solo la sua lingua mentre lo colpiva. Tutto è terminato solo con l’arrivo dei carabinieri allertati da un vicino e amico della vittima svegliato dalle urla. Quando i militari di Borno sono arrivati Giorgi era ancora nelle mani dell’aggressore, che nel frattempo si era però lasciato sfuggire di mano il coltello. L’uomo è stato fermato e ieri a Brescia c’è stata la conferma dell’arresto: il processo è stato fissato al 30 maggio.

Effetto Monti-Riccardi: assalto alle coste italiane

Immigrato morto sulla spiaggia “Gettati in mare dagli scafisti”

L’uomo sarebbe finito in acqua ieri durante una traversata: la guardia di finanza ha arrestato tre scafisti che, inseguiti, si sarebbero disfatti di un gruppo di invasori che trasportavano. Rintracciati altri 17 nordafricani.
Sono gli incerti del mestiere della sinergia “mafie-riccardi” nel trasporto in Italia di immigrati clandestini.

Trapani, migranti gettati in mare da scafisti: recuperato un cadaveretutte le notizie (4) »

Montagnola: spacciatore in fuga picchia un agente

Uno spacciatore tunisino di 22 anni ha picchiato un agente di polizia poi recatosi all’ospedale Maggiore per farsi medicare con prognosi di dieci giorni. E’ successo ieri nel tardo pomeriggio a Bologna e lo spacciatore, K. T., è stato arrestato per lesioni finalizzate alla resistenza, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: aveva con sé 3,45 grammi di cocaina in otto involucri.

Potrebbe interessarti: http://www.bolognatoday.it/cronaca/montagnola-spacciatore-picchia-poliziotto-html.html

Due aggressioni, tre carabinieri in ospedale: immigrato in manette – Il Mattino


Il Mattino
Due aggressioni, tre carabinieri in ospedale: immigrato in manette
Il Mattino
Protagonista delle aggressioni un immigrato ghanese di 26 anni. Era stato arrestato la sera del 22 dicembre scorso dai carabinieri di Castel Volturno con l'accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. C'era infatti stata una violenta lite tra

Immigrato violenta la figlia 13enne e la mette incinta

 
Violenta la figlia 13enne e la mette incinta Condannato a 12 anni di
Corriere della Sera
E’ la terribile storia di una ragazzina che ha iniziato a subire abusi nel 2007, quando aveva appena 13 anni, ad opera del padre 46enne, immigrato extracomunitario, residente in un comune dell’Alto mantovano. La ragazza non Il genitore è stato
Mantova – Violenta la figlia e la mette incinta, condanna a 12 anni di Milano.OggiNotizie.ittutte le notizie (6) »

Immigrato “passeggia” nudo in pieno centro

Nudo in pieno centro.

Link: http://www.oggitreviso.it/nudo-di-notte-centro-55205