Tag: gravi

Milano: coltellate in strada tra albanesi

Un albanese di 55 anni e’ stato ferito a coltellate, a Milano, da un connazionale nel corso di una lite scoppiata in strada. L’uomo è stato raggiunto da due fendenti alla schiena e all’addome ed è stato trasportato in condizioni gravi alla clinica Città Studi. Secondo i medici non sarebbe in pericolo di vita. I due non si conoscevano: la lite forse per futili motivi.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/milano-lite-in-strada-accoltellato_2104055-201502a.shtml

Accoltellatore espulso dalla Sicilia, potrà accoltellare in Calabria

NISCEMI – Non potrà più dimorare a Niscemi. E’questo il contenuto della misura cautelare alla quale hanno dato luogo le forze dell’ordine nei confronti di un cittadino nordafricano, Chetioui Sabeur, classe 1991, gravemente indiziato dei reati di lesioni personali gravi e aggravate-oltraggio violenza e resistenza a pubblico ufficiale, minacce gravi e ingiurie, e porto in luogo pubblico di oggetti ad offendere. L’uomo, nel dicembre 2014, aveva accoltellato un rumeno, perseguitato una donna rumena (per ottenerne favori sessuali) ed il suo compagno italiano, nonché aggredito ed oltraggiato i poliziotti che in quell’occasione lo avevano rintracciato e bloccato.

Gli investigatori hanno accertato che l’accoltellamento era scaturito dalle pretese di prestazioni sessuali del giovane nordafricano verso una donna rumena che da tempo aveva iniziato a perseguitare.

http://www.ilfattonisseno.it/2015/03/niscemi-divieto-di-dimora-per-nordafricano-perseguito-donna-accoltello-rumeno-e-aggredi-agenti/

Abbiamo scritto Sicilia-Calabria per semplificare il senso. Se c’è una cosa ridicola è il divieto di dimora in Comune: puoi uccidere in quello vicino. Ma non è, l’Italia, una Repubblica una e indivisibile?

Banda di ‘nomadi’ pesta agenti: avevano fermato la loro Mercedes…

PONTEBBA – I carabinieri li fermano per un controllo su strada a Pontebba (Udine) e loro prendono a calci e pugni i militari dell’Arma, riuscendo a guadagnare la fuga a bordo della loro Mercedes con targa tedesca.

Per dileguarsi rapidamente non si fanno scrupoli: imboccano la A23 in contromano all’altezza di Ugovizza dopo aver guidato come dei folli lungo la statale Pontebbana, rischiando di causare gravi incidenti. Alla fine fanno perdere le loro tracce in Austria, nonostante le massicce ricerche operate dai carabinieri della Compagnia di Tarvisio e della polizia austriaca, con l’impiego dell’elicottero.

È successo questa mattina alle 11, e a finire in ospedale sono stati due militari dell’Arma, per distorsioni e lesioni agli arti superiori giudicate guaribili in 30 giorni. La banda, invece, composta da due uomini e da due donne, romeni di etnia rom, tutti pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, erano stati colpiti da un’ordinanza di custodia cautelare dal Gip del Tribunale di Gorizia; sarebbero i responsabili di una serie di rapine perpetrate nelle ultime settimane tra San Daniele e Cividale del Friuli.

http://www.ilgazzettino.it/NORDEST/UDINE/a23_fermata_a_un_controllo_banda_rom_picchia_carabinieri_e_fugge_contromano/notizie/1222374.shtml

Sparatoria nella Chinatown di Milano

Milano,2 feriti con colpi arma da fuoco
Due cinesi sono stati feriti da colpi
di arma da fuoco nel cuore della China-
town di Milano. Le condizioni di en-
trambi sono gravi e secondo il 118 sa-
rebbero in pericolo di vita. Uno è sta-
to trasportato all’ospedale Niguarda,
l’altro al San Carlo.

Il duplice ferimento è avvenuto all’
esterno di un locale dopo una lite con
una più persone. Tutte e due le vittime
sarebbero state colpite all’addome. Sul
caso indagano i Carabinieri.

http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/notiziasolotesto.jsp?id=1016016&pagina=801&sottopagina=01

Marocchino tenta di uccidere Kosovaro

Un 28enne marocchino residente in Leventina è stato arrestato oggi con l’accusa di aver tentato di uccidere un 34enne kosovaro durante una lite scoppiata a bordo di un’auto. La vita dell’uomo rimasto ferito, domiciliato in Riviera, non è in pericolo. L’inchiesta è coordinata dalla procuratrice pubblica Pamela Pedretti. Le ipotesi di reato sono tentato omicidio subordinatamente lesioni gravi.

http://www.laregione.ch/articolo/tentato-omicidio-a-giornico-arrestato-marocchino/5670

Ospiti di Pisapia si schiantano in auto dopo violenta rapina: 2 morti 3 feriti

Un tentato furto, la fuga a velocita’ estrema, lo schianto che si conclude con la morte di due banditi: e’ successo stanotte nell’hinterland milanese, tra San Donato e Peschiera Borromeo, dove le auto dei carabinieri sono state impegnate in un lungo inseguimento. I fatti iniziano intorno alle tre del mattino a San Donato: qui un gruppo di cinque banditi tenta di fare saltare in aria il bancomat della filiale della Banca Popolare dell’Emilia Romagna per impossessarsi del contenuto, ma il piano riesce solo a meta’, perche’ dopo l’esplosione i ladri non riescono ad aprire la cassa e rubare i contanti. Dopo il botto la banda sale a bordo di un Audi A6 e fugge, mentre sul posto convergono cinque auto dei carabinieri. Sullo svincolo tra la statale Paullese e la Tangenziale Est, all’altezza di Peschiera Borromeo, l’autista perde il controllo del volante e l’Audi cappotta su se’ stessa rovinosamente diverse volte. Due dei banditi muoiono sul colpo, altri tre di cui uno in gravi condizioni- sono stati condotti agli ospedali San Raffaele, Humanitas e Niguarda. Secondo le prime identificazioni si tratta di un gruppo di nomadi ‘italiani’, di eta’ compresa tra i 20 e i 40 anni.

http://www.affaritaliani.it/milano/banditi-si-schiantano-310115.html

Romeno prende donna e bambini a martellate: “Dovete morire”

Un rumeno di 37 anni ha aggredito a martellate, ferendoli gravemente, la moglie e i due figli di 9 e 16 anni.
Poi si è tolto la vita. E’ avvenuto a Isola della Scala, in provincia di Verona. La donna e il più piccolo dei due
ragazzi sono ricoverati in gravi condizioni all’ospedale di Borgo Trento, a Verona. Meno serie le condizioni del sedicenne.

http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/notiziasolotesto.jsp?id=1005058&pagina=801&sottopagina=01

Albanese ruba auto e si schianta su auto: grave italiano

Scontro con l'auto rubata<br />
Uno è grave, il pirata fugge

Una persona è in gravi condizioni ma non in pericolo di vita, si tratta di un civitanovese di 41 anni. L’incidente è avvenuto sulla Statale, intorno alle 16,15. Si sono scontrate una Fiat Bravo (il cui conducente è stato portato in ospedale in gravi condizioni) e un’Audi A3, risultata rubata. Quest’ultima macchina proveniva da via Quattro Marine e si è immessa sulla statale senza rispettare lo stop, in direzione di Porto Potenza. Dentro c’era un albanese: è scappato a piedi ed è stato rintracciato dalla polizia a pochi isolati di distanza e portato in commissariato, in via Barbarigo. La Fiat Bravo viaggiava in direzione Sud. Sul posto polizia, vigili del fuoco, carabinieri e vigili urbani. L’albanese aveva da poco rubato l’Audi e la polizia, che lo stava inseguendo, poco prima dello schianto aveva sparato alcuni colpi di pistola mirando alle gomme.

http://www.corriereadriatico.it/MACERATA/civitanova_marche_scontro_frontale_auto_rubata_statale_adriatica_grave/notizie/1076638.shtml

Lui è Kurti Ledjon, già denunciato per furto tempo fa. Dentro la macchina ieri sono stati rinvenuti arnesi da scasso, un piede di porco e un passamontagna. Numerose le ipotesi di reato che gli sono state contestate: tentato omicidio (per ben due volte ha provato ad investire gli agenti del commissariato che gli avevano intimato l’alt), lesioni personali gravissime, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e guida senza patente. Stanno meglio i poliziotti investiti da quella scheggia impazzita: hanno riportato traumi giudicati guaribili in 15 e 7 giorni. Gli agenti avevano anche sparato due colpi di pistola puntando alle gomme dell’auto.

http://www.corriereadriatico.it/MACERATA/civitanova_marche_arrestato_tentato_omicidio_far_west_albanese/notizie/1078361.shtml

Milano: Africano assale bambino di un anno

Un uomo di origine africana è entrato nel centro islamico di viale Jenner a Milano e ha aggredito un bambino di 11 anni, che era in compagnia del padre, colpendolo al volto con un pugno mentre pronunciava frasi incomprensibili. Il bimbo è stato ricoverato: le sue condizioni non sono gravi. Il folle, in evidente stato di alterazione e ancora da identificare, è stato immobilizzato e sedato: si trova ora ricoverato all’ospedale Fatebenefratelli.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/milano-folle-aggredisce-un-bambino_2075629201402a.shtml

Roma: italiana sequestrata e violentata ​per un bancomat da due romeni

Roma, donna sequestrata e violentata ​per un bancomat da due
Leggo.it
E’ l’ennesima storia di brutalità contro una donna. Due romeni di 37 e 33 anni sono stati arrestati ieri dalla polizia con l’accusa di sequestro di persona a scopo di rapina e lesioni gravi nei confronti di un’italiana di 38 anni, a cui i balordi si