Tag: feto

E’ la loro culura: bimbo nato morto buttato per terra e abbandonato

Feto in campo nomadi, lasciato in terra

BOLOGNA, 3 GEN – Dopo aver tagliato il cordone ombelicale del feto, il padre lo ha avvolto in un asciugamano e lo ha abbandonato in terra al freddo per almeno un’ora e mezza, quindi si è allontanato dal campo nomadi di via Landi, in periferia
Bologna, donna partorisce in un campo nomadi. Muore il feto di sei Il Fatto Quotidiano
Partorisce nel campo nomadi in via Landi, il feto nasce morto Il Resto del Carlino
Feto morto in campo nomadi,indaginiTGCOM
Firenze.OggiNotizie.it –BolognaToday
tutte le notizie (35) »

Romena si “sbuzza” con le forbici per abortire

Nella notte del 17 novembre, i carabinieri la trovarono esanime all’esterno dell’abitazione sul marciapiede di fronte ad una chiesa, ferita da coltellate multiple al torace di cui una più profonda all’addome le aveva lacerato gravemente l’intestino. La donna fu ricoverata d’urgenza all’Ospedale di Macerata dove fu sottoposta a un intervento chirurgico disperato, nel corso del quale fu appurato che il colpo subito aveva comportato una ferita mortale al capo del piccolo feto che aveva in grembo. La ragazza fu ricoverata in prognosi riservata, per poi essere dimessa dopo un lungo ricovero
Le indagini, concluse il 4 marzo dopo circa 3 mesi di accertamenti, hanno evidenziato la responsabilità della 27enne, ritenuta responsabile dei reati di aborto auto procurato, simulazione di reato e reato continuato. Sono infatti emersi nei suoi confronti indizi di colpevolezza scaturiti dalle indagini svolte in esito agli accertamenti tecnici operati sul posto: non ci sono tracce di un’altra persona sulla scena del crimine, né segni di effrazione ma è stata recuperata una grossa forbice, presunta arma del delitto. Esito negativo dai riscontri avuti dai carabinieri in esito ai rilevi tecnici biologici e ai risultati degli esami medico legali. Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Macerata sono tutt’ora in corso negli ambienti dei nightclub sia in quello delle amicizie della donna sia in quello del suo passato in Romania, al fine di chiarire se non vi sia stato nell’efferato fatto di sangue l’indiretto coinvolgimento di qualcun’altro.

http://www.cronachemaceratesi.it/2013/03/06/accoltellata-al-settimo-mese-di-gravidanza-la-ventisettenne-simulo-laggressione/299102/