Tag: farsa

Scandalo Guardia Costiera: ne prendono 300 in acque libiche, ancora

Continua l’emergenza sbarchi nel canale di Sicilia: tre imbarcazioni in difficoltà sono state segnalate alla guardia costiera in acque libiche. Il primo barcone, con 102 immigrati, è stato soccorso da un mercantile che sta ora facendo rotta su Malta. Un altro barcone che imbarcava acqua, con 205 clandestini, è stato soccorso da un pattugliatore della guardia costiera, mentre una motovedetta sta raggiungendo una terza imbarcazione in difficoltà.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sicilia/articoli/1110077/immigrati-300-soccorsi-in-alto-mare.shtml

Ormai siamo alla farsa, abbiamo dei militari da operetta comandati da politici criminali al servizio di preti trafficanti residenti in Vaticano.

Invasione: arriva barcone, a bordo anche giornalisti!

Un barcone con a a bordo 227 clandestini e’ stato soccorso durante la notte dalle crocerossine della Guardia costiera a circa 70 miglia a Sud di Lampedusa, praticamente quasi in Africa. Sul natante, che era stato segnalato da un peschereccio tunisino, c’erano anche due giornalisti francesi. Gli invasori sono ovviamente in buone condizioni di salute e sono stati condotti a Lampedusa, in tempo per la visita lunedì di Papa Francesco.

Siamo alla farsa. Anche i giornalisti a bordo. Alfano è un incapace.

http://www.affaritaliani.it/sociale/barcone-con-227-immigrati-soccorso-a-lampedusa030713.html

 

Farsa: arrestato di nuovo il marocchino proclamato “eroe” dai media, spacciava morte

 
Spacciava dagli arresti domiciliari!

Secondo arresto, in tre mesi, per detenzione a fine di spaccio di stupefacenti, per il marocchino proclamato eroe dai media di disinformazione di massa dopo dopo non aver fatto altro che una cosa normale, ma si sa, ormai l’immigrato è “eroe” se solo non massacra un passante e lo lascia andare.

Adoiou Abderrahim, 48 anni, che si trovava agli arresti domiciliari per essere stato sorpreso a spacciare agli inizi di novembre, è stato bloccato dai carabinieri mentre si trovava con il fratello Rachid (35) e una ragazza, Salima Jarrar, di 20 anni. Due grammi e mezzo di cocaina, circa 48 di hashish e un bilancino di precisione hanno determinato questa volta l’arresto. Erano nascosti vicino una recinzione nei pressi dell’abitazione. Proprio Abderrahim è uscito dal palazzo dove era agli arresti domiciliari per recuperarli ed i carabinieri lo hanno bloccato. In casa sono stati trovati 4.000 euro, in banconote di vario taglio che gli investigatori ritengono provenire dall’attività di spaccio. Ad Abderrahin Adoiou è stata contestata anche l’evasione.

Arrestato Marocchino che salvo’ famigliaeuronews

tutte le notizie (10) »