Tag: Cremona

Tre mandati di cattura, latitante arrestato a Piacenza – PiacenzaSera.it


PiacenzaSera.it
Tre mandati di cattura, latitante arrestato a Piacenza
PiacenzaSera.it
E’ stato rintracciato a Piacenza un latitante moldavo su cui pendevano tre mandati di cattura internazionale fra cui uno per sequestro di persona e violenza. Ad eseguire l’arresto gli uomini della squadra mobile di Cremona: l’uomo, trovato in possesso altro »

Spaccata al chiostro di Rivergaro, arrestati due marocchini – Piacenza24


Piacenza24

Spaccata al chiostro di Rivergaro, arrestati due marocchini
Piacenza24
Nei guai sono finiti gli unici due maggiorenni, marocchini, B.B. di Pizzighettone e D.A. di Parma, entrambi diciottenni. Il primo aveva precedenti penali per reati contro il patrimonio. Per gli altri, residenti nelle province di Lodi, Cremona e

altro »

CREMONA: A SPINO D’ADDA SCOPERTO COVO DI LADRI … – AgenParl – Agenzia Parlamentare

CREMONA: A SPINO D'ADDA SCOPERTO COVO DI LADRI
AgenParl – Agenzia Parlamentare
Con il figlio da qualche mese era ritornata a convivere con suoi connazionali, recentemente accampati in provincia di Novara, due fratelli P. Gievalin e P Vladimir, albanesi di 23 e 22 anni. A costoro la albanesi. I tre sono stati arrestati e

“Non voglio la pasta, devi darmi il cous cous”, e giù botte dal marito africano

Cremona mag 2013 – Per cena gli aveva preparato un piatto di pasta anziché il cous cous, scatenando la reazione violenta del marito che l’aveva presa a calci a pugni, rimediando un’accusa di maltrattamenti in famiglia. E’ la stata la stessa vittima, davanti al giudice Cristina Pavarani, a raccontare come erano andate le cose una sera di maggio di due anni fa. Aveva deciso di variare il menù, cucinandogli un piatto di pasta, ma lui, Jimmy, 35 anni, della Costa d’Avorio, patito di culturismo, l’aveva presa male. “Quella sera ero nervoso, mi è dispiaciuto”, si è difeso l’imputato, che ha detto di appartenere alla religione cattolica evangelica e che la sua religione impone un grandissimo rispetto per la famiglia. Nonostante ciò aveva mandato al pronto soccorso la moglie piena di lividi. Dopo le botte, era stata lei a chiamare i soccorsi, e visto che era vittima di un’aggressione, era partita l’indagine della polizia e degli assistenti sociali. L’imputato è difeso dall’avvocato Raffaella Parisi. Fa uso di anabolizzanti: così almeno ha dichiarato in aula una delle assistenti sociali. Con il tempo i rapporti della coppia sono migliorati e oggi la donna ha cercato di attenuare la gravità delle accuse contestate al marito, dicendo che quello era stato l’unico episodio in cui lui l’aveva picchiata. Subito dopo l’aggressione, Jimmy aveva rimediato una denuncia per lesioni. Poi lei aveva ritirato la querela ma per il reato di maltrattamenti in famiglia si procede d’ufficio. In aula una delle assistenti sociali ha riferito quanto le aveva confidato la vittima due anni fa. Tra le altre cose, anche il fatto che il marito non voleva che lei uscisse se non accompagnata. All’epoca la donna aveva trascorso alcuni mesi in una casa protetta con il figlioletto. Ora sembra che i problemi si siano risolti. I due si sono rimessi insieme e hanno avuto il secondo figlio. Ma per quei fatti dovranno ripresentarsi in aula il prossimo 26 settembre. Per quella data è prevista la sentenza.

http://www.cremonaoggi.it/2013/05/09/cucina-la-pasta-invece-del-cous-cous-presa-a-botte-dal-marito/

Piacenza: alpino pestato e rapinato da tre immigrati, mano fratturata

Piacenza  10 mag 2013 – Pestato da tre immigrati e rapinato. La vittima è un alpino di Brescia di 42 anni che all’alba di questa mattina è stato aggredito da tre giovani: uno è stato arrestato dai carabinieri del Radiomobile di Piacenza. Si tratta di un marocchino di 31 anni, pluripregiudicato e uscito dal carcere di Piacenza da pochi giorni per altri fatti simili. Ora si trova in carcere alle Novate in attesa dell’interrogatorio di convalida dell’arresto. I militari, coordinati dalla Procura di Piacenza, stanno ora cercando gli altri complici. L’alpino è stato invece portato in ospedale dove gli è stata diagnosticata la frattura di una mano: per lui una prognosi di circa tre settimane.

Tutto è accaduto intorno alle 6 del 10 maggio in via Cremona. L’alpino, un bresciano di 42 anni, era da solo a piedi in via Cremona. All’improvviso si è trovato circondato da tre giovani stranieri che hanno iniziato a picchiarlo. Lui ha cercato di difendersi ma la superiorità numerica degli aggressori ha prevalso. I tre stranieri gli hanno poi preso i soldi e sono scappati, mentre nel frattempo da un locale lì vicino altre persone sono accorse in aiuto dell’uomo che si è messo a gridare. In breve sul posto è arrivata una pattuglia del Nucleo radiomobile di Piacenza che, raccolta una descrizione degli aggressori, ha individuato poco lontano il marocchino 31enne che è stato riconosciuto e arrestato: è accusato di rapina aggravata in concorso.

http://www.ilpiacenza.it/cronaca/alpino-pestato-e-rapinato-da-tre-stranieri-uno-e-stato-arrestato-caccia-ai-complici.html

Piacenza, vietato andare in stazione: immigrati rapiscono persone

Piacenza 03 mag 2013 – Un sequestro durato più di due ore e poi la rapina. E’ la disavventura accaduta l’altro ieri a un medico cremonese di 38 anni che in stazione a Piacenza è stato avvincano da un individuo che, puntandogli un coltello, lo ha obbligato ad andare in casa per farsi consegnare oggetti di valore e successivamente, sempre sotto la minaccia del coltello, ha costretto il 38enne ad andare in banca a ritirare 1600 euro in contanti. I carabinieri della Compagnia di Cremona, che hanno condotto l’indagine lampo, grazie ai filanti ripresi dal sistema della banca e in stazione a Piacenza, hanno bloccato stamattina un tunisino pregiudicato di 20 anni senza fissa dimora.

Boldrini: "gli immigrati sono risorse"

Lo hanno raggiunto in un bar di piazzale Marconi e portato in carcere alle Novate, su fermo di polizia giudiziaria: è accusato di rapina e sequestro di persona. L’indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore di Piacenza Antonio Colonna. Stando al racconto che l’uomo ha reso davanti ai carabinieri, tutto è accaduto nel pomeriggio del 29 aprile, quando il medico cremonese è arrivato in auto a Piacenza per accompagnare i parenti a prendere il treno Frecciarossa in stazione. Nel ritornare verso l’auto, posteggiata nel parcheggio di viale Sant’Ambrogio, è stato avvicinato da uno straniero – che ha poi riconosciuto senza dubbio nel nordafricano arrestato – che puntandogli un coltello lo ha obbligato a salire in auto per tornare a Cremona. Qui ha costretto il medico a entrare in casa e a consegnargli oggetti di valore: due telefoni cellulari e un iPad.

Non contento, il rapinatore ha fatto in modo che la vittima si recasse in banca per prelevare 1600 euro in contanti. Alla fine si è fatto riaccompagnare a Piacenza e si è fatto lasciare nella zona della stazione. Rientrato a Cremona, l’uomo si è rivolto ai carabinieri che in 48 ore – grazie alle immagini riprese sia in banca a Cremona che in stazione a Piacenza – hanno individuato lo straniero e questa mattina sono andati ad arrestarlo in un bar di piazzale Marconi: deve rispondere di rapina aggravata e sequestro di persona.

http://www.ilpiacenza.it/cronaca/sequestrato-rapinato-medico-stazione.html

 

Cremona, motociclista italiano travolto e ucciso da una romena ubriaca

CREMONA, 14 APR – Un motociclista e’ morto nelle prime ore di stamani dopo essere stato tamponato da un’auto sulla strada che collega Cremona con Mantova, all’altezza di Gadesco (Cremona). La vittima e’ un 39enne di Trento, Fabrizio Sontacchi. Al volante della macchina c’era una 19enne romena che guidava in stato di ebbrezza. Con lei in auto altre due ragazze di 22 e 24 anni. Le giovani sono ballerine di lap dance di un locale della zona che avevano finito di lavorare e stavano rincasando.

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/lombardia/2013/04/14/Ubriaca-volante-uccide-motociclista_8550332.html

Scacco alla banda dei bar: in arresto tre romeni – La Provincia


La Provincia

Scacco alla banda dei bar: in arresto tre romeni
La Provincia
CREMONA – Il blitz è scattato nella notte: i carabinieri di Cremona hanno neutralizzato una gang di malviventi specializzata in colpi a bar e locali pubblici. In arresto sono finiti tre romeni (due uomini e una donna): i criminali erano reduci dall

altro »

Anziana scippata, arrestato un algerino – Corriere della Sera


BresciaToday

Anziana scippata, arrestato un algerino
Corriere della Sera
Mentre percorreva via Cremona l'anziana è stata scippata del portafogli da un malvivente algerino, poi risultato con diversi precedenti penali. la donna ha reagito urlando immediatamente. Le grida hanno attirato l'ettenzione dei poliziotti di quartiere
Via Cremona: scippa una 92enne, rincorso e fermato dalla poliziaBresciaToday

tutte le notizie (4) »