Tag: colpa

IUS SOLI – Minorenni albanesi seviziano e uccidono un cane: “Rompeva troppo”

Rovigo, 21 agosto 2013 – PRIMA PESTANO un cane fino a togliergli la vita. Poi pubblicano la foto su Facebook dell’animale morto sul ciglio della strada, con tanto di battute agghiaccianti e promesse oscene, del tipo «Domani stessa cosa a un gattino, ma facciamo il video». E ancora: «Non è colpa nostra, l’abbiamo ucciso perché rompeva troppo… Ah ah ah ah». E così via, con una serie di battute da far inorridire il pubblico più cinico. In pochi minuti, alcuni minorenni di origine albanese,residenti a Boara Polesine, vengono ricoperti di insulti dal popolo della rete, fino a che qualcuno non ha pensato bene di denunciarli alle autorità competenti. Sollevando un caso che avrà sicuramente conseguenze.

«Prima di chiamare le autorità abbiamo chattato con i ragazzi in questione — spiega Federico, uno dei giovani che non ha sopportato la visione della povera bestiola pestata a morte su Facebook —. Gli abbiamo chiesto se fossero veramente loro i responsabili della morte dell’animale. E loro, ridendo con arroganza, l’hanno confermato: non ci ho più visto. Con un amico abbiamo chiamato subito l’assessore all’ambiente, Andrea Bimbatti, perché intervenisse. Devono pagare per ciò che hanno fatto». Bimbatti conferma la storia: «Sono subito andato su Facebook per controllare la veridicità dei fatti: i tre minorenni, molto conosciuti in paese, avevano realmente postato queste oscenità e la foto dell’animale morto. Ho subito contattato la comandante dei vigili, Sabrina Pattanella, che ha chiesto il coinvolgimento della polizia postale, e la presidente della Lega del cane, Isabella Ghinello, per verificare se l’animale fosse realmente morto a causa dei ragazzini e cosa fosse successo. Di sicuro, se tutto corrisponde al vero, i tre minorenni saranno denunciati e pagheranno le conseguenze per il loro gesto terrificante. E anche se si trattasse di una bravata su internet, fotografando un cane morto per altri motivi, saranno richiamati per un fattore educativo: ‘bullarsi’ per aver trucidato un animale è un comportamento che va punito a prescindere. E si tratta di un fatto molto grave».

http://www.ilrestodelcarlino.it/rovigo/cronaca/2013/08/21/937383-cane-seviziato-baby-gang-facebook.shtml

E’ un modo per integrarsi.

Immigrato con l’ascia irrompe in casa: coppia aggredita nel letto

Desio – E’ entrato nell loro appartamento e li ha presi a colpi d’ascia, con una violenza e una ferocia inaudite. Martedì mattina, intorno alle 5, un trentenne romeno, incensurato, è penetrato all’interno dell’appartamento di una coppia in via Cassino 16 a Desio. I due stavano ancora dormendo e non si sono accorti dell’uomo che ha incominciato a colpirli con un’ascia. Le urla della coppia hanno svegliato i vicini che hanno subito avvertito i carabinieri: giunti sul posto, i militari si sono trovati di fronte a una scena incredibile: i due aggrediti presentavano diverse e gravi ferite al volto e agli arti. Subito sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale di Desio. Prima, però, hanno indicato il loro assalitori, che i carabinieri hanno trovato nella sua casa, poco distante dal luogo dell’aggressione. Il trentenne è stato arrestato, dovrà ora rispondere dell’accusa di tentato omicidio e violazione di domicilio.
Secondo i primi accertamenti, all’origine del gesto ci sarebbero la povertà e la mancanza di lavoro. L’uomo, infatti, si sarebbe scagliato contro la coppia, esasperato dalla mancata concessione di un prestito.

http://www.ilcittadinomb.it/stories/Cronaca/coppia-aggredita-con-unascia-una-mattinata-di-follia-a-desio_1017921_11/

E si, deve essere colpa della ‘povertà’. Presto il governo Kyenge imporrà la concessione di prestiti a immigrati per decreto.

Lavoro straniero, 30 milioni all’estero – La Provincia Pavese

Lavoro straniero, 30 milioni all'estero
La Provincia Pavese
Una cifra che però, per colpa della crisi economica, è diminuita di oltre milioni rispetto al record del 2011, ma che per certi paesi non conosce battute d'arresto. «Proprio l'altro giorno parlavo con un immigrato di origine marocchina, che lavora

Cornigliano, doppia rissa tra ubriachi: cinque denunce – Genova24.it


Liguria Notizie

Cornigliano, doppia rissa tra ubriachi: cinque denunce
Genova24.it
Genova. Una denuncia e una multa per tutti e cinque. E' successo ieri sera attorno alle 22.30 in via Cornigliano. Colpa dell'alcool e di una doppia rissa. Gli uomini della Questura stavano in fatti passando per Cornigliano quando hanno notato quattro
RISSA TRA UBRIACHI STRANIERI. 5 DENUNCELiguria Notizie

tutte le notizie (2) »

Coltiva marijuana, dà la colpa al figlio – Trentino Corriere Alpi


ANSA.it

Coltiva marijuana, dà la colpa al figlio
Trentino Corriere Alpi
Con l'arresto di sei persone (quattro marocchini residenti nel Basso Sarca e due roveretani) ed il sequestro di quattro chili di “fumo” l'operazione Marrakech, come l'avevano intitolata, poteva tranquillamente essere archiviata fra quelle meglio
Trento: coltivavano marijuana in casa, arrestati padre e figlioLiberoQuotidiano.it
'Operazione Marrakech': 10 arrestiL’Eco delle Valli

tutte le notizie (5) »