Tag: collane

Firenze: immigrato la pesta per rapinarla

La vittima e’ una cinquantenne pratese, aggredita mentre stava per entrare nella ditta dove lavora. Uno straniero armato di coltello le ha intimato di consegnargli le due collane d’ oro che portava al collo. La donna si e’ rifiutata, ma il rapinatore l’ha percossa facendola cadere a terra. Poi l’ha colpita con calci e pugni al volto fino a che non e’ riuscito ad appropriarsi delle due collane e ascappare via. La donna e’ stata soccorsa da un’ambulanza che l’ha accompagnata al pronto soccorso. Le ricerche della polizia nella zona dove e’ avvenuto il fatto non hanno dato alcun esito. Si cerca un nordafricano.

http://voxnews.info/2013/07/25/firenze-vile-aggressione-sul-lavoro/

Milano: immigrati a caccia di catenine, donne nel mirino

Milano, 2 maggio 2013 – Tre scippi di collane d’oro in due ore a Milano. La prima vittima è una donna di 73 anni che è stata aggredita in via Cervignano da un nuovo italiano di etnia rom. Il ragazzo l’ha spinta per terra e l’ha colpita al volto con un pugno, riuscendo a portarle via un piccolo laccetto in oro.

Stessa modalità per una donna di 52 anni, è stata invece rapinata della collana da due stranieri davanti al cancello della propria abitazione. Infine un uomo ha strappato una collana d’oro e brillanti da 3mila euro a una donna di 63 anni in via Vittor Pisani. Anche lei tornava a casa e anche lei non ha riportato ferite durante le aggressioni.

 

 

Fermati dalla polizia: avevano il furgone pieno di merci rubate

A bordo del suo furgone aveva un vero e proprio campionario di merce irregolare o rubata. E così, quando si è trovato davanti agli agenti che volevano effettuare un controllo, T.A.M., rumeno di 25 anni, non ha trovato di meglio da fare che offrire 20 euro ai poliziotti per finirla lì. Per lui è scattata quindi anche una denuncia per tentata corruzione oltre a quelle per ricettazione, possesso di oggetti atti ad offendere e omesso pagamento delle accise sui carburanti. L’uomo, alla guida di un furgone Volkswagen, con otto connazionali a bordo, era stato fermato al confine sloveno. Il mezzo ha richiamato l’attenzione degli agenti che l’hanno fermato. A ragione, visto che abordo c’era in gran quantità materiale di provenienza furtiva: più di cento flaconi di farmaci a uso veterinario, rame, gasolio, collane e bracciali in oro e perle, anelli e orecchini in oro, tre anelli d’argento, spille d’oro con pietre preziose, orologi, monete e medaglie antiche. E poi cellulari, macchine fotografiche, computer e pc portatili, ipod, imac, oltre a 18 coltelli di varie lunghezze e un notevole numero di elettroutensili da cantiere. Tutta la merce è stata posta sotto sequestro.

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2013/01/23/news/fermato-dagli-agenti-tenta-di-corromperli-con-20-euro-1.6402469