Tag: casalinga

Immigrato brandisce coltello, rapina 77enne e minaccia passanti

CITTADELLA. Passeggia lungo via Palladio a Cittadella e viene aggredita da un giovane che le strappa due catenine d’oro; due giovani cercano di bloccare il malvivente e si ritrovano un coltello puntato contro.

Il violento scippo è accaduto verso le 13 di ieri a pochi passi dal centro. La vittima è una cittadellese di 77 anni. Camminava con il fratello, quando è stata avvicinata da un extracomunitario che, con un gesto deciso, le ha sottratto le due catenine che aveva addosso.

La casalinga, colta decisamente alla sprovvista, non ha avuto il tempo di reagire. Il fratello ha fatto il possibile per cercare di difendere la donna, ma nella foga è inciampato procurandosi alcune abrasioni, per le quali comunque non è stato necessario ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Ad assistere alla scena c’erano due testimoni che, di fronte alla violenza subita dall’anziana, si sono messi a rincorrere in auto il malvivente, cercando di raggiungerlo. Il delinquente, che nel frattempo aveva recuperato una bici, si è garantito la fuga puntando contro di loro un coltello. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri di Cittadella.

http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2013/06/23/news/dopo-lo-scippo-la-fuga-brandendo-il-coltello-1.7309551

Ancora terrore: donna aggredita in casa da banda di immigrati

schengen3

Lerici (La Spezia), 7 giugno 2013 – TERRORE ieri pomeriggio in una palazzina al Guercio di Lerici. Erano le diciassette quando una donna di 46 anni, Corinna Monica M., casalinga, è stata affrontata da due malviventi che hanno usato uno spray urticante, la donna è caduta sul pavimento semisvenuta. Quindi l’hanno derubata. Tutto è successo in pochi minuti. Erano le 17 circa quando la donna si trovava sul divano di casa davanti al televisore, al primo piano di una palazzina, quando s’è vista sbucare due individui dalla porta d’ingresso. Sono stati momenti concitati e di grande paura. La donna è stata immobilizzata e successivamente uno dei banditi è andato a colpo sicuro nella camera da letto dove si è impossessato di denaro e di numerosi oggetti d’oro. Quindi la fuga a piedi.

E’ stata la stessa vittima, ancora in preda a un forte choc, a telefonare al 112. Sul posto sono intervenuti, a sirene spiegate, i carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Sarzana che hanno compiuto un primo sopralluogo nell’appartamento e ascoltato la vittima. Lei ricorda poco. Ha detto solo che erano stranieri, forse dell’est europeo. I banditi, per entrare, hanno forzato la serratura della porta d’ingresso. Ma una volta dentro, hanno trovato la proprietaria seduta sul divano. La donna, che in quel momento si trovava sola, credeva si trattasse del figlio.

Invece si è trovata di fronte i malviventi a volto scoperto che hanno usato lo spray urticante. A Corinna Monica sono venute meno le forze. Mentre un bandito la immobilizzava, il complice si recava nella camera da letto e qui arraffava dai cassetti del comò tutti gli oggetti d’oro e una busta contenente la pensione della mamma che al momento dell’incursione non era in casa. Ai militari dell’Arma, la donna ha detto che i suoi aggressori avevano un accento dell’est europeo. Non è escluso si tratti di una banda che ha compiuto altri furti a Lerici e in Val di Magra. I carabinieri hanno istituito posti di blocco ma dei malviventi non è stata trovata traccia. Non ci sono testimoni. La donna, dolorante a un braccio, si è fatta accompagnare al pronto soccorso e medicata per una probabile lussazione ad una spalla.

http://www.lanazione.it/laspezia/cronaca/2013/06/07/900679-terrore_casa_lerici.shtml

Buoni carburante in cambio di permessi Casalinga 71enne … – L’Eco di Bergamo


L’Eco di Bergamo

Buoni carburante in cambio di permessi Casalinga 71enne
L’Eco di Bergamo
Una 71enne casalinga dell'hinterland, agli arresti domiciliari nell'ambito dell'inchiesta sul racket di permessi di soggiorno falsi, riceveva in cambio dei suoi favori persino dei buoni carburante. Il particolare emerge dalle intercettazioni delle

Roma, estorcevano denaro sotto la minaccia del malocchio … – Quotidiano.net


Quotidiano.net

Roma, estorcevano denaro sotto la minaccia del malocchio
Quotidiano.net
Roma, 29 marzo 2013 – I carabinieri della stazione di Roma Tor Vergata hanno arrestato due donne per estorsione. Andare a fare la spesa era ormai diventato un incubo per una casalinga 35enne romana minacciata da due zingare di 47 e 16 anni. La donna
Soldi per togliere il malocchio: due donne rom arrestate per estorsioneRomaToday

tutte le notizie (3) »

Reggio Emilia: “tu non mi dai i soldi? e io rapino le italiane”, arrestato marocchino

CATTIVI MAESTRI

GUASTALLA (Reggio Emilia), 20/03/2013 Un immigrato marocchino di 25 anni è stato arrestato a Reggiolo con l’accusa di avere rapinato, picchiato e scippato alcune donne italiane perchè, a suo dire, la moglie si rifiutava di mantenerlo. E’ stata la telefonata di rimprovero alla consorte ad incastrare Hamdi Abderrahim, che è stato arrestato dai carabinieri di Guastalla. E’ accusato di una rapina commessa il 12 marzo scorso ai danni di una casalinga 47enne reggiana. Secondo i carabinieri, solo negli ultimi giorni lo straniero avrebbe compiuto altri due scippi e quindi, dato il pericolo di reiterazione del reato, si è proceduto con l’arresto. Oltre alla rapina, altri due scippi sarebbero attribuiti al 25enne: quello commesso il 23 febbraio in Via Sacco e Vanzetti a Guastalla quando ha scippato la borsa contenente una sessantina di euro e documenti personali ad una 55enne del luogo e quello del 26 febbraio in Via IV Novembre a Guastalla quando ha scippato la borsa con una quindicina di euro, una catenina d’oro e documenti personali ad una 70enne guastallese uscita da casa per andare a votare.

http://www.reggionline.com/notizie/2013/03/19/guastalla-25enne-violento-arrestato-per-rapina-_30472#.UUnqhVdWnIU