Tag: calci

La pesta a sangue e la stupra: arrestato cingalese

Napoli, 10 set. – Per anni ha picchiato la moglie e l’ha violentata: un 30enne srilankese e’ stato arrestato dai carabinieri di Napoli e ora deve rispondere di violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia continuati, lesioni personali e minacce aggravate. Fernando Jude Suraga Warnakulasurija e’ stato sorpreso e bloccato da militari dell’Arma in vico Cimmino, dopo una richiesta d’aiuto al 112, mentre all’interno della propria abitazione aggrediva a calci e pugni, minacciandola di morte, la consorte 32enne. Accertamenti hanno mostrato come le violenze avvenivano da tempo.

Genova multietnica: senegalese deruba e pesta uomo sull’autobus

Genova 09 settembre 2013 –  Scene da far west sull’autobus a Pegli. E’ successo verso le 6 del mattino. Un uomo stava viaggiando a bordo dell’autobus della linea 1 quando, chiusi gli occhi per alcuni minuti, si è svegliato di soprassalto accorgendosi che il passeggero seduto accanto a lui, e con il quale aveva scambiato qualche parola, gli stava frugando nelle tasche dei pantaloni dove custodiva il portafoglio.

Immediata la reazione: il 48enne ecuadoriano si è alzato urlando, ricevendo in cambio un pugno al volto ed alcuni calci dal malvivente che lo ha anche minacciato di morte. L’autista, accortosi di quando stava accadendo, ha prontamente fermato il mezzo e bloccato le uscite, contattando la polizia. Gli agenti giunti sul posto hanno arrestato il rapinatore, un cittadino senegalese di 40 anni con numerosi precedenti penali.

http://www.genova24.it/2013/09/pegli-panico-sul-bus-tenta-di-rapinare-il-vicino-poi-lo-prende-a-calci-arrestato-55773/

Come si giustifica la presenza in Italia di un senegalese con numerosi precedenti penali?

Rissa nella centralissima piazza Dante. Intervengono i carabinieri … – gonews

Rissa nella centralissima piazza Dante. Intervengono i carabinieri
gonews
Tre extracomunitari sono stati denunciati per rissa a Grosseto. I tre, prima di essere identificati dai carabinieri nella centralissima piazza Dante, avevano anche aggredito un uomo che stava passando in bicicletta colpendolo con calci e pugni. Uno

Uomo massacrato al parco con la figlia: presi due immigrati e due zingari

Morbegno: individuati e denunciati i quattro aggressori di Mariano D’Eraclea, ex poliziotto picchiato a sangue mentre rincasava con figlia.

I carabinieri di Morbegno (Sondrio) hanno individuato e denunciato i quattro giovani che hanno selvaggiamente picchiato l’ex poliziotto cinquantatreenne Mariano D’Eraclea mentre passeggiava con la figlia in un parco pubblico. Si tratta di quattro ragazzi appena diciottenni evasi da una comunità protetta: due sono zingari di nazionalità ‘italiana’, originari della provincia di Como, due stranieri (un cittadino lettone e un cittadino ecuadoriano).
D’Eraclea, conclusa l’esperienza come poliziotto, lavorava come impiegato civile nella questura di Sondrio.
Al momento dell’aggressione da parte dei quattro giovani, stava rincasando passeggiando per un parco pubblico di Morbegno in compagnia della figlia. Il ‘branco’ lo ha picchiato violentemente, infierendo anche quando era ormai caduto al suolo.
I carabinieri hanno individuato gli aggressori e li hanno denunciati a piede libero.

http://www.befan.it/flash-sondrio-denunciati-aggressori-ex-poliziotto/

MORBEGNO (SONDRIO) – Mariano D’Eraclea, 53 anni, era appena andato a prendere la figlia alla piscina comunale di Morbegno (Sondrio) quando, attraversando i giardini pubblici, è stato accerchiato da quattro giovani che gli hanno prima chiesto una sigaretta, e poi, al suo rifiuto, lo hanno aggredito a calci e pugni davanti alla figlia. E’ successo martedì sera.
L’uomo, un ex poliziotto della questura di Sondrio oggi impiegato civile negli stessi uffici, è stato prima soccorso dal titolare di una gelateria lì vicino e poi ricoverato in ospedale.
Gli sono state diagnosticate diverse lesioni e la frattura di alcune costole, per cui l’esatta prognosi sarà definita solo in seguito ad ulteriori esami clinici.
Sull’ episodio sono ora in corso indagini da parte dei carabinieri del Nucleo operativo di Sondrio che stanno perlustrando il territorio.
Gli aggressori avrebbero anche tentato di rubare una catena d’oro al collo dell’uomo, prima di darsi alla fuga all’arrivo di alcuni passanti.

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/morbegno-mariano-deraclea-aggredito-mentre-era-parco-figlia-1651945/

Trans stranieri picchiano gay: è ‘omofobia’?

LIMENA. Sono dovuti intervenire gli agenti, al Club Officina, affiliato Arcigay e già protagonista del degrado nottirno, in via Volta a Limena. Intorno alle 5 di ieri il responsabile del locale, il 45enne sandonatese Angelo Farnia, ha chiamato il 112 perché quattro trans ubriachi volevano entrare: al sabato notte c’è l’afterhours, che inizia alle 3 e mezza e si conclude alle 8 di mattina. Il gestore si è rifiutato di farli passare, il che avrebbe fatto andare in escandescenze i trans: due di loro, entrati comunque, avrebbero iniziato a prendersela con l’arredamento: sono volate bottiglie, posaceneri, addirittura scarpe, senza contare pugni, calci, spintoni. Un putiferio.

«Preferisco non commentare», ha confidato Farnia agli amici, «ma è stato un momento difficile, davvero una brutta esperienza». Difatti, non sapendo più come gestire la situazione, Farnia ha chiamato i carabinieri. Al loro arrivo, i militari hanno calmato gli animi e identificato i trans, invitandoli ad allontanarsi e a continuare la nottata altrove. Era da un po’ che il Club Officina non faceva parlare di sé per episodi “originali”: 4 anni fa un giovane uscì nudo e ubriaco in mezzo alla strada, dopo un «naked party» senza vestiti. Dopo aver insultato i carabinieri che tentavano di bloccarlo, finì in ospedale a smaltire la sbornia.

È rientrato a casa all’alba, comunque, Angelo Farnia. Lui stesso è rimasto vittima dello scontro violento: lesioni fortunatamente non molto gravi, ma che lasciano il segno e lo hanno indotto a chiudersi in se stesso per qualche ora quando ha riaperto gli occhi dopo aver cercato di riposare.

Una notte che non dimenticherà facilmente: ha dovuto anche farsi medicare a Padova, comunque sta bene. Farnia lavora da tempo nel Padovano, dove ha già gestito diversi locali. A San Donà, dove abita, è abbastanza conosciuto, come una persona mite e rispettabile, molto riservato. Il 45 anni, residente nella zona di Mussetta, torna a San Donà solo dopo il lavoro, che lo impegna fino alle ore piccole.

 

Latina: minorenni aggrediti sessualmente da un algerino, è l’integrazione

Latina 20 agosto 2013 – I fatti si sono verificati la sera di sabato all’interno del parco comunale di Latina quando due ragazzini minorenni erano stati avvicinati da un uomo che li aveva molestati. Nella mattinata di ieri il personale della squadra volante ha rintracciato l’uomo, un cittadino di nazionalità algerina di 28 anni, considerato responsabile delle molestie alla coppia di fidanzatini.

Erano stati gli stessi ragazzini la sera di sabato ad allertare la polizia dopo quanto accaduto loro all’interno dei giardinetti pubblici, fornendo anche una dettagliata descrizione dell’uomo che presentava una vistosa fasciatura ad un braccio ingessato. Particolare che, nella mattinata di ieri, si è rivelato fondamentale per trovare il 28enne, rintracciato nei pressi di via Virgilio durante un’accurata battuta con mirati e capillari controlli specie nelle zone frequentate da cittadini stranieri di origine nordafricana da parte degli agenti del 2° nucleo.

Il giovane, sottoposto a controllo, è stato accompagnato presso gli uffici della Questura per gli ulteriori accertamenti dove è stato riconosciuto senza ombra di dubbio dalle giovani vittime a seguito di un’individuazione fotografica. Il 28enne era da pochi giorni a Latina, proveniente dalla Puglia, in possesso di regolare permesso di soggiorno ed è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di molestie (quindi è libero di molestare ancora, d’altronde appartiene alla specie protetta). Poco più di un mese fa un altro episodio di violenza si era verificato all’interno dei giardinetti pubblici, quando un polizotto era stato aggredito e pestato a calci e pugni da due cittadini stranieri poi arrestati.

http://www.latinatoday.it/cronaca/molestie-minori-giardinetti-pubblici-denuncia-latina-19-agosto-2013.html

L’integrazione funziona alla grande.

 

Calci e pugni tra extracomunitari: arrestati quattro marocchini – Bsnews.it


Bsnews.it

Calci e pugni tra extracomunitari: arrestati quattro marocchini
Bsnews.it
Calci e pugni tra extracomunitari: arrestati quattro marocchini. Era da poco passata la mezzanotte a Capriolo quando all'esterno di un locale pubblico a seguito di un diverbio per futili motivi, quattro extracomunitari originari del Marocco hanno
Capriolo, rissa violenta tra magrebiniQui Brescia

tutte le notizie (2) »

Nigeriano pregiudicato e regolare (!) sfonda porta caserma e aggredisce militari

In preda ai fumi dell’alcol un nigeriano di 29anni, regolare e già noto alle forze dell’ordine, prima se l’è presa con gli avventori del bar quindi, all’arrivo dei carabinieri anche con i militari e, una volta portato in caserma, ha dato in escandescenze, sfondando una porta.
La “notte brava” dell’immigrato ha preso il via lunedì 5 agosto, alle 2, a Bagnolo Mella, nel Bresciano, all’ “African choice» di via 26 aprile. Il nigeriano non voleva lasciare il bar all’orario di chiusura e quando ha iniziato a litigare con un cliente, il proprietario ha chiamato gli uomini dell’Arma di Verolanuova. Alla vista delle divise, il nigeriano ha ingaggiato una colluttazione e un carabiniere è rimasto ferito. Per lui una prognosi di sette giorni.
Portato in caserma, l’extracomunitario, ha preso a calci una porta. E’ stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.

http://www.quibrescia.it/cms/2013/08/07/ubriaco-aggredisce-cc-e-sfonda-porta-caserma/

Albanese aggredisce la moglie a calci e pugni


Rsvn.it

Aggredisce la moglie a calci e pugni, arrestato muratore albanese
Rsvn.it
L’uomo, non ha opposto resistenza, ed è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. I carabinieri stanno cercando di capire se gli episodi di maltrattamenti fossero ripetuti nel tempo prima del loro intervento della notte scorsa.
Albenga, domani l’interrogatorio dell’albanese arrestato per aver Il Vostro Giornale
Albenga, albanese 37enne aggredisce e picchia la moglie: arrestatoSavona news

tutte le notizie (5) »

Due nomadi tentano furto in zona Aurelio – Roma Daily News


Roma Daily News

Due nomadi tentano furto in zona Aurelio
Roma Daily News
L'amica, intervenuta in sua difesa è stata a sua volta aggredita con spintoni, calci e pugni sul petto da una delle due nomadi. Solo l'arrivo della Polizia le ha fatte desistere. Quando le due “ladre”, O.D. e A.O., di 24 e 25 anni, si sono accorte dell

altro »