Tag: alba

Gorizia: bottiglie e oggetti contro polizia, fuggiti dal Cie tre immigrati

GORIZIA 23 settembre 2013 – Tre immigrati sono fuggiti all’ alba di oggi dal Centro di identificazione ed espulsione di Gradisca d’Isonzo (Gorizia). La fuga è avvenuta al culmine di una rivolta, scoppiata nella notte all’interno della struttura: un gruppo di venti immigrati ha inscenato una violenta protesta, lanciando bottiglie e suppellettili all’indirizzo degli agenti impegnati nel turno di guardia nel perimetro esterno del centro.  Approfittando dei tafferugli tre di loro, con corde improvvisate, sono riusciti ad arrampicarsi sul muro di cinta e a scavalcarlo, facendo perdere le proprie tracce.

Fonte: gazzettino.it

Torna a casa: stuprata da tunisino

Missione Compiuta

Missione Compiuta

Una 20enne è stata violentata nella notte mentre rientrava a casa. E’ accaduto ad Alba. I carabinieri hanno individuato e fermato il presunto stupratore, un tunisino di 24 anni, pregiudicato e irregolare. La vittima è stata aggredita mentre raggiungeva la sua auto dopo una serata in un locale con amici. L’uomo dopo aver abusato di lei è scappato. La giovane è stata soccorsa dai conoscenti che hanno avvisato il 112 e poi portata all’Ospedale San Lazzaro.
La ragazza aveva trascorso la serata in un locale pubblico del centro storico e stava raggiungendo la sua auto, parcheggiata poco distante, quando improvvisamente uno sconosciuto l’ha afferrata alle spalle, le ha tappato la bocca, poi l’ha scagliata terra. Dopo aver abusato di lei è scappato.

La giovane aggredita è tornata nel locale dove c’erano ancora alcuni amici e i titolari che hanno dato subito l’allarme al 112 mentre la ragazza veniva accompagnata al pronto Soccorso dell’Ospedale San Lazzaro. Dalla descrizione dell’aggressore fornita dalla vittima e dalle testimonianze di alcuni passanti che avevano visto un giovane in fuga, i carabinieri sono riusciti a risalire a un tunisino, senza fissa dimora, ospite ad Alba di connazionali. E’ stato sottoposto a provvedimento di fermo e portato in carcere.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/piemonte/articoli/1114443/alba-una-20enne-stuprata-in-strada.shtml

Pestata a sangue dal marito tunisino

I carabinieri di Alba sono intervenuti al Pronto Soccorso dell’ospedale San Lazzaro. Era arrivata, da sola, una donna 38enne tunisina che fa la cameriera in un ristorante cittadino con ecchimosi al volto e sulle braccia. La donna, medicata e poi dimessa con una prognosi di 8 giorni, ha poi raccontato ai carabinieri di essere vittima, da alcune settimane, di ripetute violenze da parte del marito che la picchiava perché voleva obbligarla a recarsi nel loro paese d’origine a trascorrere le vacanze estive con i bambini, lei però non voleva saperne perché aveva impegni sul luogo di lavoro e, se fosse partita, al rientro sarebbe stata molto probabilmente licenziata perché il suo contratto a termine non sarebbe stato più rinnovato. L’uomo è stato denunciato alla Procura per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.  

http://www.lastampa.it/2013/07/21/edizioni/cuneo/picchiata-dal-marito-perch-non-vuole-tornare-in-tunisia-per-le-vacanze-pprEimGUAwOJSgr33mZhFL/pagina.html

Chi assume immigrati è un collaborazionista.

Parla con un altro: massacrata dal marito macedone


targatocn
Marito picchia la moglie per gelosia, l’aveva vista parlare con un

La ‘cultura’ può fare brutti scherzi ed è costata assai cara ad un 37enne agricoltore macedone che vive ad Alba ed è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica dai Carabinieri della Compagnia di Alba peri reati di lesioni personali, violenza

Contrasto dell’immigrazione clandestina: un arresto e quattro denunce – Grandain


Grandain

Contrasto dell'immigrazione clandestina: un arresto e quattro denunce
Grandain
Alba – Durante una serie di controlli finalizzati al contrasto dell'immigrazione clandestina ed ai fenomeni delinquenziali da essa derivanti è finito in manette un pregiudicato venezuelano ed altri 4 extracomunitari sono stati denunciati per varie
ALBA/ Immigrazione clandestina: un arresto e quattro denunceCuneocronaca.it

tutte le notizie (3) »

Arrestati a Diano 3 nomadi pregiudicati – ANSA.it


ANSA.it

Arrestati a Diano 3 nomadi pregiudicati
ANSA.it
Arrestati a Diano 3 nomadi pregiudicati (ANSA) – TORINO, 25 GIU – Tre nomadi di 20 anni, tutti con precedenti penali, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Alba al termine di un inseguimento nella zona di Diano d'Alba, Benevello
Diano d'Alba: 3 nomadi pregiudicati intercettati su auto con targhe targatocn
Tre nomadi di Asti intercettati su auto con targhe false per furti nelle La Nuova Provincia – Asti
Bloccata l'auto e la banda dei furti nelle case di LangaLa Stampa

tutte le notizie (5) »

Marocchino massacra la moglie a sprangate

Sposi un immigrato? E' la fine che farai

Sposi un immigrato? 

TORINO, 22 GIU – Picchia con una spranga di ferro l’ex moglie, il suo convivente e l’ex suocera nella piazza del mercato. E’ accaduto ad Alba. Per la terza volta l’uomo,disoccupato di 34 anni, di origine marocchina con regolare permesso di soggiorno, e’ stato arrestato per stalking.
Sebbene sottoposto al divieto di ritorno per tre anni nel comune di Alba (ridicolo), l’uomo si trovava assieme al fratello al banco del mercato quando alla vista della ex si e’ scatenata l’aggressione.

“Truffa del Rolex rotto”: nei guai quattro nomadi – La Stampa


La Stampa

“Truffa del Rolex rotto”: nei guai quattro nomadi
La Stampa
Operazione congiunta dei Carabinieri delle Stazioni di ALBA e BRA per contrastare le truffe ad anziani soli. E' finita in manette la nomade 25enne RASIZZI Salvatrice, accusata dei reati di truffa aggravata, furto aggravato ed indebito utilizzo di carte
Truffa del “Rolex rotto”: nei guai quattro nomadiTorino Oggi Notizie
Simulavano incidenti in cui inscenavano lesioni e la rottura del rolexGrandain

tutte le notizie (3) »

Roma: ragazza italiana drogata e stuprata da immigrato

Roma 26 magg 2013 – Una ragazza italiana di 21 anni è stata stuprata a Roma all’interno dei bagni di un locale nel quartiere Testaccio. L’episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 maggio. L’aggressore, un romeno di 24 anni, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Gli abusi sarebbero avvenuti dopo che l’uomo, conosciuto dalla vittima quella stessa sera, aveva fatto ubriacare la ragazza.

La vittima, originaria di centro della provincia, dopo essere stata abusata è andata alla stazione Termini, dove è salita su un autobus. Qui l’autista si è accorto che la ragazza piangeva ed era in stato confusionale. La donna gli ha riferito di essere stata stuprata e l’autista ha chiamato il 113, mentre la vittima è stata trasportata al policlinico Umberto I dove è stata accertato un abuso sessuale. La 21/enne era sotto effetto dell’alcool e della cannabis.

Durante le indagini alcuni testimoni hanno riferito che la ragazza era stata portata nel bagno del locale ‘Lucy’ dall’aggressore, dopo averla fatta bere. A incastrare il romeno sono state le immagini delle telecamere nella stazione Termini, che hanno permesso agli agenti del commissariato Viminale di rintracciare gli aggressori.

http://roma.repubblica.it/cronaca/2013/05/26/news/stupro_all_alba_a_testaccio_violentata_una_ventunenne-59708118/

Due nomadi raggirano anziana ad Alba, fermate e denunciate


targatocn
Due nomadi aggirano anziana ad Alba, fermate e denunciate per
targatocn
Sono due pregiudicate originarie di Siracusa, nomadi di etnia “camminanti – siciliani”, rispettivamente di 40 e 26 anni con precedenti specifici per reati contro il patrimonio che attuano, preferibilmente in danno di anziani soli alla guida, la