Stupro: ragazza aggredita davanti casa da cinglese ‘regolare’

06-10-2013

Milano 06 ottobre 2013 – Tentata violenza sessuale in via Venini (zona Stazione Centrale) alle due di notte tra venerdì e sabato. La vittima è una ragazza milanese di 22 anni che stava rientrando a casa dopo il venerdì sera trascorso con gli amici. Si è salvata grazie alle sue urla e all’intervento dei suoi genitori, che si sono svegliati. Lo riporta il “Corriere”. Madre e padre sono scesi in strada e hanno visto la terribile scena: la figlia per terra, distesa, e lui, un cingalese 23enne, mentre la palpeggiava. L’aveva sorpresa davanti al portone del palazzo, l’aveva spinta per terra e aveva già iniziato a spogliarla. I due genitori hanno immediatamente chiamato il 112 e, in pochi minuti, i carabinieri sono arrivati in via Venini fermando il 23enne che stava cercando di scappare. La ragazza era sotto choc: è stata portata al Policlinico e dimessa sabato mattina. Il cingalese è stato arrestato e ora si trova a San Vittore. Aveva un lavoro come cuoco, che ora ha perso, ed è regolare in Italia. Avrebbe raccontato di avere bevuto molto venerdì sera.

http://www.milanotoday.it/cronaca/violenza-sessuale-via-venini.html

Ovviamente, pensare che sarebbe stato meglio non fosse riuscito a sbarcare, è razzismo.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Milano

RSS Feed Widget

Lascia un commento