Stupratori ai domiciliari: su richiesta del procuratore capo

15-04-2014

CORRIDONIA – Sono finiti agli arresti domiciliari i due giovani indagati per violenza sessuale di gruppo nei confronti di una ballerina. I due romeni avrebbero violentato una giovane figurante di sala in un night della zona, la notte tra il 14 e il 15 gennaio del 2012.Ieri pomeriggio sono stati posti agli arresti domiciliari. La misura è stata disposta dal Gip Domenico Potetti. Era stato il procuratore capo Giovanni Giorgio a chiedere l’applicazione della misura.

Una richiesta che era stata rigettata, in prima istanza, sia dal Gip sia dal Tribunale del Riesame. Ritenendo ci fossero gravi indizi di colpevolezza e una spiccata pericolosità dei due romeni, invece, il procuratore aveva presentato ricorso in Cassazione e i giudici della Suprema Corte lo hanno accolto. Ora entrambi i romeni sono in regime di arresti domiciliari.

Secondo l’accusa avevano fatto salire in auto la ragazza con la scusa di andare a una festa, poi l’avrebbero stuprata. La ballerina, invece, subito dopo la denuncia, era stata picchiata da un gruppo di stranieri rimasti a tutt’oggi senza nome. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della stazione di Corridonia.

http://www.corriereadriatico.it/MACERATA/corridonia_violenza_sessuale_due_arresti/notizie/634380.shtml

Incredibile. Un procuratore che si ‘impunta’ per mandare ai domiciliari due stupratori. Non dovrebbe rappresentare la ‘pubblica accusa’?
Casualmente, è lo stesso procuratore che ha archiviato l’indagine sulla Loggia Massonica.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento