Sparatoria al campo rom: nomadi respingono Polizia

13-04-2015

Venerdì la sparatoria di fronte a un asilo nei pressi del campo di via Negrotto.
Meno di ventiquattr’ore dopo, un altro scontro a fuoco, questa volta all’interno del campo di via Idro, alla periferia nord-est del grande capoluogo lombardo.

Protagonisti due distinti gruppi di rom, in azione in pieno giorno, dentro e fuori i campi che li ospitano. Incredibilmente, la polizia allertata dai residenti non è riuscita ad entrare nel campo per i necessari sopralluoghi dopo che i rom hanno formato una sorta di “catena umana” per impedire l’ingresso degli agenti.

“Le forze dell’ordine hanno la certezza della presenza di un vero e proprio arsenale all’interno e nelle aree limitrofe del campo nomadi, ma manca la volontà politica di intervenire“, scrive su Facebook il consigliere di zona 2 per la Lega Nord Samuele Piscina.

“L’identikit di chi oggi chi occupa il campo rom di via Idro – conclude il leghista – non è quello di una povera persona emarginata che ha bisogno di aiuto. Anzi, sono presenti veri e propri criminali, molti dei quali con obbligo di firma e arresti domiciliari all’interno delle villette abusive costruite nel campo stesso.”

http://www.ilgiornale.it/news/milano/sparatoria-campo-rom-i-nomadi-bloccano-lentrata-e-chiudono-1116059.html

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Milano

RSS Feed Widget

Lascia un commento