Spacciatore minaccia: “Italiani, quando arriva ISIS vi sgozzo tutti”

04-04-2015

“Non vedo l’ora che arrivi l’Isis anche qui ad arruolare qualcuno, perché io sarei tra i primi e sgozzerei tutti”. Ha detto così, un tunisino 21enne, pluripregiudicato, residente a Ponte San Nicolò, arrestato, mercoledì pomeriggio, in via Niccolò Tommaseo a Padova, dopo essere stato sorpreso a cedere 1 grammo di eroina ad un 31enne di Camposampiero.

INCITA ALL’ISIS. È accaduto alle 17. I carabinieri del Norm hanno colto lo spacciatore sul fatto. Da una successiva perquisizione, gli sono stati rinvenuti addosso altri 6 grammi dello stesso stupefacente e un bilancino di precisione. Il giovane, fermato, si è scagliato contro i militari, iniziando ad incitare all’Isis e sostenendo sarebbe stato il primo ad arruolarsi per poi “sgozzare” tutti.

ATTI AUTOLESIONISTI IN CELLA. Portato in caserma, e richiuso nella cella di sicurezza, la furia non si è placata. Anzi, il tunisino ha fatto un “quarantotto”, tra atti autolesionisti e contro i carabinieri. Lo straniero è stato quindi arrestato, oltre che per spaccio, anche per resistenza a pubblico ufficiale. Giovedì, il processo per direttissima, e la condanna a 6 mesi da scontare ai domiciliari.

Potrebbe interessarti: http://www.padovaoggi.it/cronaca/spaccio-droga-isis-padova-arresto-via-tommaseo-1-aprile-2015.html

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Padova

RSS Feed Widget

Lascia un commento