Spacca la teste ad autista, migrante “condannato” ad “obbligo di firma”

29-01-2018

Piazza Venezia: autista Atac preso a bottigliate, preso il giovane aggressore

Condannato all’obbligo di firma, quotidiano, presso la caserma dei Carabinieri di Tor Pignattara. Se l’è cavata così il 28enne, nato in Colombia e residente a Roma, che nella mattinata di domenica ha aggredito un autista Atac del tram 8 a piazza Venezia. Secondo le ricostruzioni, il conducente stava cambiando cabina per invertire il senso della marcia del tram quando, senza motivi apparenti, è scattato l’episodio di violenza.

L’aggressione e l’arresto

Il 28enne prima ha colpito il conducente Atac con una bottiglia di vetro poi lo ha preso a calci e pugni. A notare la scena un Carabinieri libero dal servizio che ha quindi allertato i suoi colleghi. Il giovane, rintracciato poco dopo, è stato arrestato dei Carabinieri del Comando di Roma piazza Venezia e dai militari dell’8° Reggimento Lazio.

Oggi il processo e la condanna. Violenza a incaricato di pubblico servizio, lezioni personali aggravate, interruzione di servizio pubblico sono i reati contestati al giovane.

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/autista-atac-aggredito-piazza-venezia.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento