Società multietnica: albanese massacra la moglie moldava

21-12-2013

REGGIO EMILIA – Un uomo di 36 anni di nazionalità albanese, Alban Kelmenti, è stato arrestato per violenza privata dopo l’ennesima lite con la moglie, dalla quale si stava separando. Solo quattro giorni fa, l’uomo era stato denunciato per maltrattamenti in famiglia. La situazione è degenerata ieri sera poco le 22, nell’appartamento in zona Gattaglio dove la donna, una cittadina moldava, abita con la madre: secondo quanto denunciato alla polizia, Kelmenti si era presentato alla porta all’improvviso, e lei lo aveva fatto salire, nella speranza di chiarire alcuni aspetti della separazione.
Ma l’uomo – che, secondo la polizia, aveva bevuto – ha iniziato a chiederle perché non potessero più vivere insieme. Ripetutamente, in maniera sempre più concitata. Fino a quando la donna, spaventata, gli ha chiesto di lasciarla uscire, e lui glielo ha impedito, spingendola dentro casa. I toni della lite devono essere stati piuttosto accesi, visto che è stato un vicino a chiedere l’intervento della polizia: agli agenti l’uomo ha confessato di aver impedito alla moglie di uscire di casa e, dopo essere stato portato in questura, è scattato l’arresto.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Reggio Emilia

RSS Feed Widget

Comments are closed.