Senegalese rimane fuori discoteca, ‘Rassisti’: e accoltella alla testa un ragazzo

30-05-2014

Ubriaco, incolpava lo sconosciuto per una cosa che non aveva mia fatto. Per questo ha inferto colpi di coltello contro la sua testa, procurandogli gravi ferite. Si tratta di un cittadino cinese. E’ la notte di follia di un senegalese di 32 anni, fuori da una discoteca di Cesenatico, nella notte tra mercoledì e giovedì. Tutto ha inizio nel cuore della notte, all’ingresso del locale da ballo. I due, entrambi ubriachi, ma autonomi l’uno dall’altro si trovano casualmente assieme in coda all’ingresso. La sicurezza del locale decide di non farli entrare, considerandoli potenzialmente molesti, vista l’ubriachezza. I due vengono quindi allontanati. Pochi minuti dopo l’aggressione: il senegalese, incolpando il cinese di essere rimasto fuori a causa sua, lo aggredisce. Interviene per prima la sicurezza del locale stesso che nelle tenebre vedono solo il gesto col braccio per dare pugni. Arrivati vicino, tuttavia, scoprono che l’aggressore ha un coltello da una decina di centimetri di lama e che l’aggredito è riverso in un lago di sangue. Sul posto arrivano tempestivamente anche i carabinieri della compagnia di Cesenatico, che bloccano il senegalese arrestandolo in flagranza per lesioni gravi. L’arresto è stato convalidato e l’avvocato difensore ha chiesto i termini a difesa nella prima udienza per direttissima. Attualmente non uò allontanarsi dal suo domicilio a Cervia. Potrebbe interessarti:

http://www.cesenatoday.it/cronaca/accoltellamento-cesenatico-discoteca-testa-arrestato.html

ARTICOLI CORRELATI

Cesena, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento