Rubavano ai bimbi malati del Gaslini: banda di Rom

12-04-2016

GENOVA. 12 APR. Rubavano nelle corsie dei bimbi malati del Gaslini di Genova, ma sono stati presi dalla polizia. L’operazione denominata ‘Santa Lucia’, patrono delle persone non vedenti, in seguito al primo furto di un ipad compiuta un anno fa dalla banda ad una bambina non vedente e scattata in collaborazione con la direzione dell’Istituto pediatrico, ha consentito di sgominare una banda dedita al furto di cellulari, tablet, preziosi e altro ai danni dei genitori dei piccoli ricoverati e dei sanitari che li assistono.

Genitori e sanitari erano più concentrati a dedicare le loro attenzioni ai bimbi piuttosto che ai loro beni e i nomadi se ne approfittavano.

Le persone denunciate sono una decina e risultano originarie della città di Noto, appartenenti al gruppo nomade denominato dei ‘Camminanti’, a cui vengono imputati una ventina di episodi delittuosi. Sono stati inoltre denunciati due genovesi, dipendenti di un’impresa di pulizia che lavora per l’ospedale, ritenuti responsabili di due furti.

Decisiva per il successo dell’indagine la collaborazione della direzione generale dell’ospedale Gaslini. (nella foto LN: parte della refurtiva sequestrata ai nomadi e recuperata dalla polizia. Nei due video l’operazione della polizia a Noto nei confronto dei nomadi ed alcune spiegazioni dell’operazione).

http://www.ligurianotizie.it/rubavano-fra-i-bimbi-malati-del-gaslini-denunciati-10-nomadi/2016/04/12/197887/

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Genova

RSS Feed Widget

Lascia un commento