Ruba un cellulare alla mega festa in spiaggia di Cattolica

28-04-2015

CATTOLICA (Rimini)  Ha approfittato dell’incredibile folla formata da 15mila giovani durante una festa in spiaggia a Cattolica per rubare un cellulare. Un furto che non è passato però inosservato e ha portato alla denuncia a piede libero di un 20enne marocchino residente a Reggio Emilia.

Si tratto solo di uno dei casi rilevati dai carabinieri, che hanno compiuto anche due arresti per furto e resistenza,  denunciando in tutto 4 persone per furto e ricettazione sempre durante il party. Due carabinieri sono anche rimasti feriti mentre decine di ragazzi sono stati segnalati per uso di droga alla Prefettura dopo oltre 1300 controlli personali effettuati dalla Compagnia di Riccione, in servizio a Cattolica, per il grande afflusso di pubblico per la festa in spiaggia organizzato al Bikini domenica 26 aprile.

Un controllo straordinario organizzato dall’Arma, con militari in assetto da ordine pubblico e in borghese, in occasione dell’evento che ha visto autobus e treni pieni di ragazzi e ragazze, di cui alcuni già ubriachi ancor prima di arrivare in Riviera. Due gli arresti, un 22enne operaio albanese, residente in provincia di Pesaro, e un operaio 23enne di Pesaro, entrambi pugili di una palestra di Cattolica, fermati nel parcheggio del locale dove stavano forzando i lucchetti di due biciclette. Sorpresi da 3 carabinieri in borghese, i due hanno reagito come in un incontro di boxe contro i 3 militari. Nelle scontro 2 carabinieri sono rimasti feriti, riportando il più grave una frattura ad un dito, l’altro un trauma alla spalla. Nella stessa notte due cittadini marocchini, di 20 e 23 anni, e un campano di 19 sono stati denunciati a piede libero per ricettazione di biciclette e un cellulare. Il campano era già stato fermato poche ore prima per lo stesso reato in una discoteca della collina di Riccione.

http://gazzettadireggio.gelocal.it/reggio/cronaca/2015/04/27/news/ruba-un-cellulare-alla-mega-festa-in-spiaggia-di-cattolica-1.11317081

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Rimini

RSS Feed Widget

Lascia un commento